TAXISTORY

Il Blog dei Tassisti

Milano, Taxi: “Senza negozi e ristoranti ripartenza lontana”

La “zona rossa” continua che ci sta paralizzando da mesi, salvo qualche giornata sotto le feste di Natale, sta mettendo in crisi noi e tanti altri


affaritaliani.it Noi come tanti cittadini e lavoratori rispettiamo le scelte che questo Governo -spiega Emilio Boccalini, presidente di Taxiblu 02.4040, il più grande Radiotaxi di Milano- prende per la tutela della Salute pubblica. Certo è che ad oggi, qui a Milano, pesa in maniera considerevole se non totale, sul nostro lavoro, la chiusura di alcune attività sul territorio, ristoranti su tutti ma anche quella di tanti altri esercizi commerciali che direttamente o indirettamente ci portano lavoro. Se ci sarà margine per alcune riaperture nei prossimi giorni o una rimodulazione degli orari in virtù di quella che dovrebbe essere una migliore situazione dal punto di vista sanitario potremo avere quantomeno dei margini e delle prospettive di ripresa. Questa praticamente “zona rossa” continua che ci sta paralizzando da mesi, salvo qualche giornata sotto le feste di Natale, sta mettendo in crisi noi e tanti altri in maniera preoccupante. Se ci sono le condizioni per delle riaperture ci auguriamo che chi di competenza intervenga in maniera celere».

4 thoughts on “Milano, Taxi: “Senza negozi e ristoranti ripartenza lontana”

  1. Perché scrivete ancora questi articoli ? Pare voleste dare un colpo al cerchio e uno alla botte…….ma forse chi scrive non è un tassista che sta in piazza forse è qualcuno che ha le mani in pasta con un po di tutto , politici , appalti , radio, ……..altrimenti penso che sia scritto da qualcuno che si diverte a prenderci in giro……..leggi…si spera nel confronto e nell’aiuto ecc ecc. Ma che cazzo scrivi cambia mestiere. Lo capisci che è la fine ????????????

  2. …..”margini e prospettive di ripresa” !!!!??? ….se la visione del nostro futuro x Boccalini è una (auspicabile senza dubbio ) riapertura di ristoranti e altri esercizi commerciali. . . STIAMO FRESCHI !!…all’appello mancano: TURISTI, ALBERGHI E STRUTTURE RICETTIVE APPREZZABILMENTE OPERATIVE, AEREOPORTI E STAZIONI RIATTIVATI PIENAMENTE, EVENTI, CONGRESSI,ESPOSIZIONI,FIERE, CINEMA ,TEATRI ,CONCERTI,BUSINESSMEN E IMPRENDITORI VIAGGIATORI,PERSONALE DOCENTE E STUDENTI IN PRESENZA (scuole superiori e università),UNA MASSA ETEROGENEA DI LAVORATORI DEL PUBBLICO E DEL PRIVATO IN SMARTWORKING….ho dimenticato qualcosa ?????

  3. Andrea, chi scrive l’articolo è un giornalista (puoi seguire il link all’inizio di ogni testo per risalire alla fonte), chi tiene il blog è un tassista di Milano dal 1990, al di fuori di ogni associazione. L’informazione non fa male a nessuno, basta mantenere uno spirito critico.

  4. Mettetevi l’anima in pace, per i prossimi due anni si continuerà a fare la fame.
    L’importante è che paghiate la quota annuale alle associazioni e il canone mensile ai rtx.

Comments are closed.

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Detected!!!

Disabilita il blocco della pubblicità per sostenere Taxistory

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock