Le leggi delega che cambieranno il trasporto pubblico e la mobilità

In-Gazzetta-UfficialeSono sostanzialmente due le disposizioni della 10° commissione al Senato, che rimandano al governo (con pieni poteri) la stesura di una legge delega che regolamenti il trasporto pubblico non di linea e favorisca lo sviluppo della mobilità sostenibile nelle “smart city” (città intelligenti). Questo avverrà naturalmente solo quando il Senato avrà concluso definitivamente il suo iter di esame e la Camera licenzierà il testo finale che diventerà successivamente legge a tutti gli effetti. Dopo di che il Governo avrà tempo dodici mesi per adottare i provvedimenti necessari per promulgare una legge ad hoc. L’articolo 71 riassume tutte le disposizioni che il governo dovrà adottare in tema di trasporto pubblico locale non di linea. I recenti emendamenti presentati (ancora in corso di esame) non comportano particolari stravolgimenti.

Continua a leggere

Pubblicato in Leggi e Regolamenti | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Quegli strani emendamenti all’articolo 64

shiningCome molti di voi sapranno, la 10° commissione al Senato, ha concluso l’esame del ddl concorrenza S.2085 nei primi giorni di agosto. Alla ripresa delle ferie estive, la stessa commissione ha stilato la proposta di un testo finale del ddl, tenuto conto degli aggiornamenti introdotti dagli emendamenti accolti, che ha radicalmente modificato la struttura e i contenuti del testo iniziale. E’ noto che una delle prime modifiche accolte in origine, fu l’introduzione del “velocipede” tra i mezzi di noleggio con conducente. Infatti veniva introdotto l’articolo:

Art. 52. (Noleggio con conducente di velocipedi)
1. All’articolo 1, comma 2, lettera b), della legge 15 gennaio 1992, n. 21, dopo la parola: «motocarrozzetta,» è inserita la seguente: «velocipede,».

Nell’ultima riscrittura del testo proposto dalla 10° commissione l’art. 52 diventa l’art. 64, mantenendo invariato il testo. Anche in questo caso, per l’ennesima volta, era possibile proporre degli emendamenti… Ancora una volta si riaffaccia qualche nome noto che con particolari emendamenti, tenta di modificare sostanzialmente la legge 21/92 e NON SOLO a favore dei “velocipedi”:

Continua a leggere

Pubblicato in Leggi e Regolamenti | Contrassegnato , , , , | 10 commenti

New York: ora i taxi gialli si prenotano con l’app di Flywheel

New York, addio fischio e gesto con il braccio, ora basta lo smartphone.

taxi-new-york-city-chiamataautoblog.it Addio al famoso gesto con il braccio visto in tanti film, per i taxi di New York City è l’ora dell’innovazione grazie a Flywheel, un’azienda che introdurrà un’app utile per prenotare e misurare le corse, che era già stata utilizzata in altre città nel corso dell’anno. TaxiOS sarà in grado di portare su un singolo smartphone la visualizzazione della mappa del tracciato, il pagamento e la misurazione del tragitto sulle auto gialle.  Continua a leggere

Pubblicato in Notizie dal Mondo | Contrassegnato , | 1 commento

Tassisti del mondo contro Uber

urepubblica.it Riuniti ad Anversa per due giorni, i sindacati dei tassisti di 17 paesi cercano una strategia comune per contrastare l’azienda californiana che mette in contatto passeggeri e autisti tramite una App. “Non siamo contro la tecnologia e la modernità, ma per la tutela dei diritti dei lavoratori e dei consumatori utenti”, dice Marino Masucci, Fit-Cisl. Hanno preparato persino un dossier di 62 pagine. Per tenere traccia di tutto ciò che si muove nelle difficili relazioni tra Uber e i tassisti, da due anni a questa parte: gli scioperi, le cause, la normativa ballerina, gli assalti ai passeggeri e agli autisti, le discriminazioni, le violazioni della legge quanto a ore lavorate, il rapporto con il fisco. I titoli sono eloquenti: “Opposizione a Uber” (chi la fa, tra città e governi), “Vergogna Uber!”, “Rispettare la legge, proteggere i consumatori”.  Continua a leggere

Pubblicato in Notizie dal Mondo | Contrassegnato , , | 5 commenti

L’Autorità dei Trasporti: «Abolire le leggi che ostacolano l’innovazione»

Taxi, treni ad alta velocità, aeroporti: fra i tanti fascicoli sul tavolo dell’Autorità dei Trasporti, quello che suscita le passioni più forti riguarda Uber, l’autonoleggio alternativo tramite “app” ilsecoloxix.it

Andrea Camanzi, lei che dell’Authority è presidente, su Uber che posizione ha?

andrea-camanzi«Il problema è regolare meglio il mercato. L’esistenza di un servizio pubblico non può impedire la nascita di un’offerta di mercato. Bisogna abolire le leggi che ostacolano l’innovazione tecnologica. Sia chiaro: io non sono né pro né contro Uber. Non è compito mio favorire un assetto o un altro. Il compito dell’Autorità è regolare la concorrenza e definire i livelli di qualità dei servizi di trasporto e i diritti degli utenti. La politica affronta spesso la questione delle Autorità di regolazione in termini di costi da tagliare. L’Autorità costa circa 10 milioni all’anno, interamente a carico delle imprese del settore, e guardando anche solo al settore ferroviario ha prodotto risparmi per circa 100 milioni all’anno».

Pubblicato in Notizie dall'Italia | Contrassegnato , , | 6 commenti

Milano I sindacati: metodo da rivedere, tariffe bloccate

i-sindacati-metodo-da-rivedere-tariffe-bloccateilgiorno.it I TASSISTI non hanno mai digerito il Mystery Client. Intendiamoci, i sindacati di categoria non sono contrari all’indagine in sé, quanto piuttosto alle modalità utilizzate. Senza contare che più volte alcune sigle hanno chiesto invano di avere i dettagli delle corse: punto di arrivo e punto di partenza, orari e tutto il resto. «Il sistema va rivisto nel suo complesso – riflette Claudio Severgnini, presidente del Tam – perché i giudizi rischiano di essere troppo soggettivi e di variare in maniera eccessiva da un ispettore all’altro». Anche per questo, le sigle al tavolo e i rappresentanti della Regione si rivedranno a breve per discutere le eventuali modifiche all’algoritmo utilizzato per mettere insieme i risultati e calcolare quanto debbano scendere o salire le tariffe nel bacino aeroportuale lombardo.  Continua a leggere

Pubblicato in Grande Milano | Contrassegnato , , , , , | 1 commento

Milano Taxi, ecco la pagella della Regione Bene le auto ecologiche, pochi Pos

taxi-ecco-la-pagella-della-regioneilgiorno.it I PASSEGGERI in incognito sono saliti a bordo delle auto bianche. Hanno preso appunti. Hanno saggiato preparazione e cortesia dei conducenti. Alla fine, hanno raccolto tutto in una relazione inviata all’Assessorato ai Trasporti di Regione Lombardia. Per il terzo anno consecutivo, l’indagine Mystery Client ha testato l’efficienza del servizio taxi nel bacino aeroportuale lombardo. Da Milano a Malpensa, fino a Orio al Serio. Ecco un sunto dei risultati, presentati pure ai sindacati di categoria. Risultati pesanti, perché anche da essi dipende l’adeguamento delle tariffe applicate dai padroncini. Partiamo dalla metodologia utilizzata: 240 corse prese tra il 26 novembre 2015 e l’8 gennaio 2016 (le stesse del 2014, 40 in più del 2013); di queste, il 10% con tariffa predeterminata (tipo Stazione Centrale-aeroporto di Linate) [è chiaramente un errore involontario, probabilmente il giornalista intendeva Centrale-Mxp]  e il 20% rivolgendo al tassista in inglese.  Continua a leggere

Pubblicato in Grande Milano | Contrassegnato , , | 7 commenti