Robot Taxi allo studio in Giappone

robot-taxikey4biz.it Si chiama Robot Taxi e presto scenderà in strada nelle strade di Tokio. Si tratta di una nuova società di taxi senza conducente, ci stanno lavorando due aziende giapponesi, laDeNA, specializzata in soluzioni di Internet mobile, e la ZMP, un’azienda di Tokio che produce appunto auto senza conducente. L’obiettivo è la creazione di una joint venture, per lanciarsi in Giappone nel business del trasporto pubblico non di linea (taxi) senza conducente. Nei piani c’è poi l’estensione del business al settore del trasporto pubblico di linea, in altre parole anche gli autobus del trasporto pubblico locale potrebbero ben presto essere automatizzati e privi di conducente.  Continua a leggere

433

Pubblicato in Notizie dal Mondo | Contrassegnato , , | 8 commenti

Genova, tassisti in corteo contro abusivismo ed elusione fiscale

manifestazione_taxi_genova_20-05-2015 662

Pubblicato in Notizie dall'Italia | Contrassegnato , , , | 7 commenti

Le conducenti lanciano la petizione anti-stupratori

petizione_anti_stupratoriilgiorno_20-05-2015QUELL’EPISODIO ha lasciato il segno. Lo ricorderete: venerdì 8 maggio, una tassista romana fu presa a pugni, derubata e violentata da un passeggero al termine di una corsa. Solidarietà alla vittima da tutta Italia, anche dalle conducenti milanesi. Che qualche giorno fa hanno lanciato una petizione sul sito change.org: in poche ore, la raccolta-firme ha superato le dodicimila sottoscrizioni. A lanciarla sul web l’associazione «Preferenziale rosa», nata proprio dopo l’aggressione (solo verbale per fortuna) subita da una tassista meneghina in Stazione Centrale da parte degli abusivi che solitamente si appostano all’imbocco della Galleria delle Carrozze: «Siamo tassiste, come la vittima – l’incipit –.  Continua a leggere

324

Pubblicato in Grande Milano | Contrassegnato , | Lascia un commento

Taxi, i dati flop dell’Esposizione «Più chiamate nel maggio 2014»

flop_expo_taxi_ilgiorno_20-05-2015il_caso_inchiesta_ilgiorno_20-05-2015SE NE ERANO ACCORTI da soli. Pochissimi viaggi con destinazione Rho-Pero, c’è chi non ne ha fatto nemmeno uno. E ormai siamo al 20 maggio. Ora c’è pure la conferma delle centrali radio: l’evento di Rho-Pero si sta rivelando un flop per i tassisti, ai quali alla vigilia era stato preannunciato un incremento pari a circa cinquemila corse in più al dì. Praticamente una a testa. E invece, stando ai dati emersi lunedì mattina nel corso del consueto tavolo di monitoraggio in piazza Beccaria, la kermesse non sta mantenendo le promesse: nella prima metà di questo mese sono state registrate in media meno chiamate nei giorni feriali rispetto allo stesso periodo dello scorso anno; lieve aumento registrato solo nella serata di sabato scorso, soprattutto in direzione Navigli. Tradotto: nessuna ricaduta economica positiva per le tasche dei padroncini. «Pur considerando che quei giorni del 2014 furono particolarmente piovosi (e quindi con più gente sulle auto bianche, ndr) – ragiona il presidente del Tam Claudio Severgnini – non ci si poteva certo aspettare numeri così bassi per l’Esposizione». «L’Expo non ha portato benefici alla nostra categoria», rincara Giovanni Maggiolo di Unica Cgil. Conseguenza: non c’è alcun bisogno di potenziare l’offerta, con bocciatura definitiva del turno 9-15/18-24 e scarsa adesione al nuovo orario 19-5 (solo una ventina di richieste). Prossima riunione: 8 giugno.  Continua a leggere

1307

Pubblicato in Grande Milano | Contrassegnato , , | 6 commenti

Uber, a Genova il giudice annulla le sanzioni

giudice_di_pace_genovailsecoloxix.it Uber ha vinto anche il secondo round: ieri il giudice di pace di Genova ha annullato un’altra sanzione comminata a un driver del servizio di ride sharing sbarcato a Genova l’autunno scorso. Le motivazioni della sentenza saranno rese note a breve, ma della decisione si può anticipare la sostanza.

Il giudice Alessandra Sesoldi ha ritenuto che il guidatore pizzicato dalla polizia municipale non fosse punibile ai sensi dell’articolo 86 del codice della Strada, quello che sanziona – e molto severamente – l’esercizio abusivo del servizio da piazza. Quindi ha disposto l’annullamento del verbale, cancellando inoltre i provvedimenti accessori, vale a dire il sequestro del veicolo e la sospensione della patente.  Continua a leggere

1305

Pubblicato in Notizie dall'Italia | Contrassegnato , , | 17 commenti

Una lunga carovana di taxi da Milano a Volandia

don gnocchi a volandiavaresenews.it Circa 250 persone tra ragazzi diversamente abili, accompagnatori, Forze dell’ordine e tassisti hanno visitato questa mattina i padiglioni delle Officine Caproni, sede di Volandia. Un lungo corteo composto da più di 50 vetture taxi, seguite dalle auto della Croce Rossa, Carabinieri, Polizia Locale e Polizia Stradale è partito da Milano e, percorrendo la A8, ha raggiunto il Parco e Museo del Volo.

“L’allegra brigata” ha visitato con stupore il Museo Aeronautico Volandia e i numerosi velivoli in mostra, poi, grazie alla disponibilità della Polizia di Stato, ha potuto partecipare ad una visita guidata al 2° reparto volo di Malpensa. A seguire il pranzo offerto dagli sponsor ha offerto un’occasione per scambiare impressioni ed esperienze in un clima ricco di solidarietà.  Continua a leggere

524

Pubblicato in Diciamo la nostra | Contrassegnato | 2 commenti

Ehilà Beppe!

enrico“Una ragazza italiana è uscita per andare al lavoro e ha trovato appeso ai fili elettrici, a 15 metri d’altezza, visibile a tutta la strada, un lenzuolo con la scritta “[nome cognome] è una puttana e riceve in [indirizzo privato]. Per l’assessore [cognome] è gratis”. Il fatto è accaduto in via Palermo, nel centro di Milano, tra martedì e mercoledì, mentre la gente guardava la prima serata di Sanremo e qualcuno tornava dal cinema.”

Sì. caro Beppe, scrivo proprio a te. Il virgolettato si riferisce al tuo articolo su italians.corriere.it del 12 febbraio, quando tu con la tua solita felpata eloquenza parlasti del “lenzuolo appeso, nel giorno delle assemblee dei taxisti” e del “suo pupazzo in città, con una foto della signorina all’altezza dell’inguine” concludendo poi con una profezia tristemente azzeccata “Una città che si comporta così non può ospitare Expo2015. Al massimo, una convention internazionale di teppisti“. La locuzione dice nemo propheta in patria, ma tu c’hai azzeccato alla grande!  Continua a leggere

1645

Pubblicato in Diciamo la nostra | Contrassegnato , , , | 8 commenti