I tassisti torinesi mazziati e cornuti, il comune è dalla parte di Uber

corna_toroecodallecitta.it Continua il caso Uber a Torino: l’amministrazione comunale, che fin dagli inizi si è sempre dichiarata contraria al servizio, aveva annunciato che avrebbe dato battaglia alla multinazionale californiana, per impedire che gli autisti a noleggio privi di licenza potessero svolgere il compito dei taxisti. Ma come procedono realmente le attività di contrasto messe in campo dal Comune? Ecco la relazione fatta dall’Ass. Giuliana Tedesco e gli interventi più significativi del dibattito che si è svolto in Sala Rossa lunedì 26 gennaio.

SERVIZIO UBER: DIBATTITO IN SALA ROSSA 

Comunicazioni in Sala Rossa, questo pomeriggio durante il Consiglio comunale, da parte dell’assessora alla Polizia municipale Giuliana Tedesco, in merito alle attività di contrasto da parte dell’amministrazione verso il servizio di trasporto Uber. Le comunicazioni sono state richieste dalla consigliera comunale Paola Ambrogio (Fratelli d’Italia).  Continua a leggere

1286

Pubblicato in Notizie dall'Italia | Contrassegnato , | 12 commenti

Le risposte di Renzi alle richieste di norme chiare dei taxi: la deregolamentazione folle dei Ncc e il caos nel Tpl

fine-del-mondoIn tema di servizi pubblici locali la bozza del disegno di legge che ha visionato Formiche.net prevede, con una modifica della legge n. 21 del 15 gennaio 1992, l’eliminazione delle distorsioni concorrenziali per gli autoservizi di trasporto pubblico non di linea, taxi e noleggio con conducente insomma. In particolare, ne va ad abrogare il comma 3 dell’articolo n. 3 che prevedeva che la sede del conducente del mezzo e la rimessa dovessero essere situate esclusivamente nel territorio del comune che ne aveva rilasciato l’autorizzazione. Viene inoltre abrogato l’articolo 5 bis secondo cui per il servizio di noleggio con conducente i comuni potevano prevedere la regolamentazione dell’accesso nel loro territorio o all’interno delle aree a traffico limitato dello stesso, da parte dei titolari di autorizzazioni rilasciate da altri comuni, mediante la preventiva comunicazione che attestasse l’osservanza e la titolarità dei requisiti di operatività e dei dati  relativi al singolo servizio.  Continua a leggere

2857

Pubblicato in Notizie dall'Italia | Contrassegnato , , | 19 commenti

Giovedì 15 gennaio 2015 La Commissione IX Trasporti parla di Taxi, Ncc e Uber

ix_commissione

…omissis…

Ivan CATALANO (Misto-PSI-PLI) pur condividendo l’opportunità di definire un nuovo quadro regolatorio, ribadisce, in quanto prioritaria, l’esigenza che si metta fine, nel settore del noleggio con conducente, ai fenomeni di abusivismo e di aggiramento delle norme che recano a suo giudizio gravi danni agli operatori che prestano tali servizi e a quelli che prestano servizi di taxi. Ricorda infatti che molte società titolari di un’attività di noleggio con conducente, non riuscendo ad ottenere la licenza per operare nei comuni di proprio interesse, effettuano ugualmente il servizio in tali comuni pur avendo una licenza rilasciata da comuni limitrofi, e, in questo modo, aggirano in sostanza la normativa, creando turbative alla concorrenza. Fa presente che anche il servizio di piazza è oggetto di fenomeni di irregolarità, soprattutto ai danni dei turisti stranieri, ai quali in diverse occasioni i conducenti di taxi fanno pagare le corse applicando tariffe diverse da quelle previste in ragione della distanza da percorrere e dell’orario in cui viene effettuata la corsa. Ribadisce quindi l’esigenza che in primo luogo venga emanato il decreto attuativo delle disposizioni previste dalla normativa vigente per limitare le pratiche di esercizio abusivo; contestualmente sarà altresì possibile procedere alla revisione del quadro dettato dalla normativa primaria.  Continua a leggere

1312

Pubblicato in Notizie dall'Italia | Contrassegnato | 5 commenti

Uber torna a New Dehli dopo caso stupro

Protests against Indian Uber driveransa.it La società di taxi via smartphone Uber ha ripreso il servizio a New Delhi dopo essere stata messa al bando a dicembre in seguito allo stupro di una giovane cliente da parte di un autista con precedenti penali. L’azienda americana spiega di aver ottenuto la licenza per operare come ‘radio taxi’, mentre prima le prenotazioni erano effettuate solo sulla app.

235

Pubblicato in Notizie dal Mondo | Contrassegnato , | Lascia un commento

Uber, l’Autorità dei Trasporti risponde (male)

pirrotta_bufotenina_03ilvelino.it Il Presidente dell’Autorità di regolazione dei trasporti, Andrea Camanzi, intervenendo oggi pomeriggio alla trasmissione radiofonica “Italia Sott’Inchiesta” (Radio RAI 1), si è espresso sulle ultime vicende legate all’ingresso sul mercato dei Taxi e degli NCC (“servizi di autotrasporto pubblico non di linea”) della piattaforma di prenotazione Uber e delle reazioni che ne sono scaturite. “Il tema della legittimità della piattaforma Uber – ha dichiarato Camanzi – dipende da come questa soluzione tecnologica viene utilizzata. Se, infatti, essa viene adoperata come piattaforma di prenotazione, allora il problema attiene ai profili della liberalizzazione nel settore dei “servizi di autotrasporto pubblico non di linea” e, quindi, di un’armonizzazione della legislazione vigente con l’avvento di queste nuove tecnologie”.  Continua a leggere

2118

Pubblicato in Notizie dall'Italia | Contrassegnato , , , , , | 12 commenti

Nuovi schiavi in rivolta: “I tassisti se la prendano con lo Stato, non con noi!

“Mi hanno accerchiato dicendo: se ti muovi ti riempiamo di botte. Ma io non sono illegale, se la prendano con il governo”. Il racconto di uno dei conducenti della società che offre il servizio taxi scontato via smartphone bloccati da un “blitz” delle auto bianche. Minacce e due gomme della vettura tagliate. repubblica.it

U_Slave.

..

.

.

.

.

.

“Io non mi fermo, anche se mi minacciano, anche se mi tagliano le gomme della macchina come è successo davanti al Teatro Colosseo. Ho bisogno di lavorare, non faccio male a nessuno e pago le tasse. Non capisco perché i tassisti se la debbano prendere con noi, se la prendano con lo Stato. Non con noi”. Antonio, il nome è di fantasia, 35 anni, martedì sera ha rimediato due gomme tagliate, e una riga, all’auto di suo padre. La colpa? Essere uno dei driver di Uber che martedì sera sono andati a prendere al Teatro Colosseo gli spettatori all’uscita dello spettacolo di Bisio. È stato bloccato da un “blitz” dei taxisti in rivolta contro il servizio via smartphone.  Continua a leggere

1300

Pubblicato in Notizie dall'Italia | Contrassegnato , | 16 commenti

TG LA7 Taxi Torino Vs Uber

tgla7

500

Pubblicato in Videoclips | Contrassegnato | 2 commenti