TAXISTORY

Il Blog dei Tassisti

Milano, il Tar annulla la delibera dell`antitrust sui vincoli radiotaxi

ilgiorno.it È annullata l`esecuzione dei provvedimenti con i quali nel luglio dello scorso anno l`Antitrust ha accertato che le clausole di esclusiva contenute negli atti che disciplinano i rapporti tra i principali operatori di Radiotaxi attivi a Roma e Milano e i tassisti aderenti costituiscono reti di intese verticali restrittive della concorrenza e in quanto tali dovessero cessare.

L`ha deciso il Tar del Lazio con una serie di sentenze con le quali ha deciso ricorsi proposti da Radiotaxi 3570, Società Cooperativa Samarcanda, Taxiblu-Consorzio Radiotaxi Satellitare Società Cooperativa, Autoradiotassì-Società cooperativa e Yellow Tax Multiservice. In sostanza, il Tar ha sancito che il tassista iscritto ad una cooperativa radiotaxi debba dare i suoi servizi esclusivamente alla cooperativa. Le istruttorie in questione furono avviate dall`Autorità su segnalazione di Mytaxi, società appartenente al gruppo automobilistico tedesco Daimler Ag, che gestisce una piattaforma aperta attraverso un`app accessibile liberamente dai tassisti affiliati. Alle società di radiotaxi furono dati 120 giorni di tempo per avviare le dovute iniziative. Ne è nato un contenzioso amministrativo, oggi deciso con sentenza dal Tribunale amministrativo.


26 thoughts on “Milano, il Tar annulla la delibera dell`antitrust sui vincoli radiotaxi

  1. Ma scusate noi andiamo a dire in giro che siamo liberi professionisti artigiani ma lo siamo di sta mi….chia
    È come vietare a un bar di vendere la pepsi cola perché già vende la coca cola
    Altro favore ai radiotaxi
    E tra un po’ aumento canone
    Guardate i tempi di attesa dei radiotaxi nei posteggi sono assurdi e il perché non fanno un un bel niente per migliorarsi

  2. Io non tifo x una o l’altra ma ti garantisco che se vendi pepsi non puoi vendere cola.

  3. Giustamente è stato riconosciuto solo il diritto di esclusiva.
    Nessuno vieta al tassista di collaborare in esclusiva per my taxi.
    E ‘chiaro che se collabori con una centrale radiotaxi non puoi collaborare allo stesso tempo per una diretta concorrente.
    Come se un consulente informatico collabora allo stesso tempo per Apple e per la sua diretta concorrente Samsung…..è un chiaro conflitto di interessi.
    E ‘ un discorso di buon senso.
    Stefano- Milano

  4. Caro Stefano se mi posso permettere, io invece penso modestamente che:
    1) Il vincolo di esclusiva è come se per una volta che ho bevuto la Pepsi da quel momento in poi sono obbligato a bere solo Pepsi. Io taxista che pago SONO IL CLIENTE della Centrale.
    2) se permetti in veste di CLIENTE se un giorno ho voglia di Pepsi e l’altro di Cola non vedo perchè non possa bermi quel che mi pare dal momento che in cassa ci sono i miei soldi.
    3) il conflitto di interessi ce l’ha la cooperativa quando nel calderone oltre alla Centrale RTX ci mette compravendite, contabilità, varie ed eventuali (NCC).
    4) A me invece questi lacci e lacciuoli che le Centrali impongono ai loro CLIENTI (noi) puzzano tanto di ottuso campanilismo dove ognuno difende con le unghie e coi denti il proprio orticello (e cadrega) dalla possibilità che qualsiasi cambiamento dello status quo possa sottrarre POTERE e naturalmente quattrini (ca va sans dire) a chi sta nella stanza dei bottoni.
    5) La “guerra” fatta allo 02-7777 è la riprova così come il rifiuto di metter e a fattor comune attrezzature, personale e portafoglio clienti
    5) Il tutto battendosene allegramente gli zebedei della qualità complessiva del servizio, degli interessi dei Clienti Paganti (noi), della “forza contrattuale” che ne ricaverebbe l’UNITA’ dell’intera categoria, e dell’utenza (i nostri clienti).
    Alegher

  5. Milano32 stai discutendo una sentenza che rispetta il codice civile. Comunque nulla ti vieta di lasciare il tuo radiotaxi che tanto denigri per andare a versare l’obolo ai crucchi. Ad maiora.

  6. 1 a 0 per i rtx? diciamo di sì.
    allora perché non provare a insistere, battere il ferro finché è caldo e denunciare mysexy per violazioni dei regolamenti?
    prenotazioni con destinazione indicata.
    prenotazioni il giorno prima.
    numero di telefono dell’utente e del tassista visibili.
    chiamate fuori turno.
    dumping.
    tariffe indicative spesso assolutamente sbagliate. (se lo sapesse il codacons…).
    punteggi, stellette, tassisti abituali, e quindi discriminazioni.
    varie ed eventuali.
    sarei contento di finanziare ancora lo studio pavia e ansaldo e l’ottimo avv. giustiniani.

  7. un piccolo particolare:
    il servizio TAXI E’ UN SERVIZIO PUBBLICO
    non la pepsi o la cocacola,
    e non mi risulta che il codice civile consenta ad imprese private (RTX, pepsi, cola…) di farne un proprio affare IN ESCLUSIVA, limitando e facendo costare di più il SERVIZIO al cittadino

    Il TAR non ha assolto i RTX, ha solo deciso che, così posta, la questione non è ricevibile.
    Infatti, HA COMPENSATO LE SPESE fra i litiganti, ammettendo solo, candidamente, che “LA MATERIA E’ COMPLESSA”

  8. Laportapia ci sono due articoli del codice civile che danno ragione al diritto di esclusiva. Comunque, visto che sei tanto preoccupato di non potere più pagare due “dispacciatori” di corse, sembra che gli interessati abbiano annunciato ricorso al Consiglio di Stato. L’affare si ingrossa e la pazienza di noi poveri cristi sta per finire veramente.

  9. Milano32, so già che sei un arduo sontenitore di Mykazi, scegliti il dispaciatore di corse che più ti agrada, ma ricordati che quando tu vai a Malpensa, o prendi un bimbominkia che ha il buono d’ingresso, tu lavori per gli stessi soldi di me, ma solo perché una multinazionale ti compra con i suoi soldi, tu non vuoi i radiotaxi. Libero di pensarla come vuoi, ma come si vede già in Spagna dal 5 maggio i mykazzisti pagheranno il 12,5% del suo lavoro, e cioè, stanno cominciando a passarli la fattura… la pagherai anche tu prima o poi.. perciò decidi da che parte stare. Io ho scelto. Non ti giudico, ma quando tu prendi una corsa venduta a pochi soldi, togli lavoro a me, è una volta i tassisti si aiutavano, adesso vedo che vale la regola si salvi chi può. Tanti auguri. Tanto la tua licenza oggi vale quanto la mia, quando la svenderai per colpa di chi la pensa come te, come i colleghi spagnoli, mi ricorderò di te..

  10. Daniele io non sono nè sostenitore nè tantomeno arduo.
    Nemmeno io giudico colleghi e le loro scelte. E’ il bello della libertà di cui godiamo (per ora).
    Io faccio i conti con il mio miserabile business e penso che non mi posso permettere di sostenere i COSTI attuali della RTX.
    La cosa è ancor più irritante quando penso che questi costi potrebbero essere MOLTO ridimensionati se chi sta al timone avesse il buon gusto, specie di questi tempi; di darsi da fare per contenerli a cominciare dalla riduzione dei “benefits” di cui godono.
    Se il tuo business è più “ricco” del mio son contento per te.
    Però a differenza tua quando decidessi di abbandonare Mykazzi Io non ho pagato nulla per “entrare” e non mi costerà nulla uscire quindi sono LIBERO di decidere senza il condizionamento di perdere “l’investimento” fatto a suo tempo.
    Quel che contesto alle RTX è questo “strategia” secondo me demenziale ed autolesionista secondo cui qualsiasi cambiamento che vada a toccare lo stato di cose esistente, anzichè affrontare il problema con idee e soluzioni (che ci sono eccome ci sono), diventa invece immediatamente solo materia per gonfiare il portafogli degli azzeccagarbugli.
    Infine scusami ma non riesco a seguire il tuo ragionamento.
    Mi spieghi meglio la logica secondo cui se la corsa me la passa Mykazzi ruba lavoro a te?
    E quando la stessa corsa la passa una delle RTX che non è la tua non è anche quello lavoro rubato a te?
    Buona giornata.

  11. non è certamente questo il posto dove far di conto, ma milano32, per quanto riguarda i conti sei proprio fuori strada.
    al di là dei concetti di consegna o meno degli utenti e del nostro lavoro alla multinazionale, ti garantisco che il 7% di commissione è una follia confrontato col canone di un rtx.
    se usi l’app come integrazione del lavoro tra le stazioni e gli aeroporti allora può essere un valido aiuto, ma se lavori in modalità chiamata radio ti costa il triplo di un rtx, con tutta una serie di costi e problematiche accessorie annesse.
    per il resto hai tutta la mia comprensione, se mi fermo a pensare ai benefit e altre cose ne esco coi canini arrugginiti, ma mi tappo il naso e le orecchie, e penso al mio lavoro. anche perché per lavorare per la multinazionale c’è da tapparsi anche qualche altro orifizio.
    oggi riunione speciale di tutto lo staff per decidere le contromisure… sarà arrivato anche herr daimler…
    se fossi in qualche consiglio di rtx farei lo stesso perché bisogna riconoscere che per tante ragioni l’app piace agli utenti, e i rtx a qualche soluzione dovrebbero arrivare, magari ci arrivassero congiuntamente, a livello nazionale e addirittura internazionale.
    non pensiamo che sia finita qui, non pensiamo che basti spegnere l’app per farli chiudere.
    in un mondo perfetto vedrei la multinazionale che vende ai comuni l’app per avere una cosa funzionale al posto di quella ciofeca di numero unico, e che se ne tornassero a vendere le loro belle frecce d’argento.
    tra l’altro, domando ai rtx… se non posso usare l’app della multinazionale, allora non posso usare nemmeno l’app comunale?
    domanda sciocca… lo so già… l’app del comune non funziona e non fa paura a nessuno. però una risposta ufficiale ai soci o ai clienti dei rtx mi piacerebbe vederla.
    i rtx sono nati e cresciuti a causa delle mancanze delle varie amministrazioni comunali a cui spetta per legge l’organizzazione del servizio. penso che abbiano fatto un ottimo lavoro, traendone il giusto profitto. se domani scomparissero, trovando i comuni una valida soluzione, non mi preoccuperei delle conseguenze per ipotetiche caste. si tratterebbe di loro incapacità.
    va beh, va… chiudiamo qui se no non basta la memoria sul server

  12. A SI, SI CHE TE LO SPIEGO…
    SE LA CORSA PER L’AEROPORTO ME LA PASSA LA RADIO, IL CLIENTE PAGA 95 EURO….
    SE LA CORSA PER L’AEROPORTO COSTA 95 E IL CLIENTE PAGA LA METTA, E L’ALTRA METTA TE LA PAGA MYKAZZI, TU GUADAGNI LO STESSO DI ME, MA SECONDO TE SE LI DICI AD UN CLIENTE CHE PAGHERA LA METTA DI QUANTO PAGHEREBBE CON UN RADIOTAXI, CHI SCEGLIERA???
    ERGO NON GIOCHIAMO AD ARMI PARI, DI CONSEGUENZA MI TOGLI IL LAVORO.
    UN’ALTRO PAIO DI MANICHE E CHE IL CLIENTE PAGHI LA STESSA CIFRA, E SCELGA PERCHE LE PIACE DI PUI IL TUO SERVIZIO DEL MIO, E NON PERCHE PAGA MENO.
    NOI ABBIAMO LE TARIFFE AMMINISTRATE.
    IERI A LAMPUGNANO, HO LITIGATO CON UN COLLEGA, PERCHE DA REGOLAMENTO NON POTETE CARICARE NE NELLE STAZIONI E AEROPORTI ANTICIPANDO CHI E AL POSTEGGIO.
    E C’ERANO TRE BIMBEMINKIA CON UN BUONO DA 10 EURO DA SPENDERE, E VOLEVANO A TUTTI I COSTI UN MYKAZZI…. E DI QUESTO CHE TI PARLO.
    NON VOGLIONO L’APP PERCHE PIU BELLA, LA VOGLIONO PERCHE PAGANO MENO, MA IL MENO NON LO TIRI TU DI TASCA TUA, LO PAGA UNA MULTINAZIONALE CONTRO LA QUALE NESSUN RADIOTAXI PUO COMPETERE, NEMMENO “COME DICI TE” SE SI ABBASSASSERO I “benefits” di cui godono.
    FALLI TU LO SCONTO DA TASCA TUA E POI VEDIAMO SE TI STA BENE.

    Ora, mettiamo che i radio taxi, chiudano i battenti, perche i clienti non chiamano piu, o perche tutti noi siamo andati via a lavorare per l’app. (come abbiamo detto ci hanno comprato coi i loro soldi, tanto ai clienti che pagano meno, e a noi colleghi perche a te pagano quanto ti e dovuto ma di certo lo sconto non lo fai te di tasta tua, dunche ti hanno dato dei soldi, dunque ti comprano, ok?
    Cosa credi che farebbero il giono dopo, ti abbasseranno le commissioni?
    Ricordati che a partire dal 5 maggio, i colleghi spagnoli, pagheranno il 12,5% di commissione a mykazzi, mentre prima gia pagavano già, 0,99 euro per ogni corsa….

    Cosa farai allora? chiudi l’app e lavori senza niente o paghi tu?
    I radiotaxi non ci sono più..
    E i clienti cosa faranno?, non possono chiamare nessun’altro, non avranno più sconti.
    ed il gioco e fatto.
    Tu pagherai quello che dicono loro, perche i clienti sono già loro, e non tuoi
    Ergo sei e siamo FOTTUTI.

  13. In un mondo ideale io tassista dovrei avere la possibilità di usufruire di tutte le tecnologia app ecc ecc per avere più corse possibili e servire più clienti possibili … ma in Italia comandano da sempre gli stessi amici di amici

  14. Volevo farla finita con questa inutile polemica che crea solo divisioni fra noi, ma vedo che c’è anche qualcun’altro che pare condividere la mia posizione. Ed allora rieccomi.
    Intanto un grazie per le opinioni espresse da Marco e da Francesco al quale rispondo, per quanto riguarda i conti, che ognuno guarda nelle proprie tasche.
    Io guardo le mie e decido/deciderò di conseguenza.
    A Daniele invece suggerirei di uscire dal tunnel, cercare di fare ragionamenti meno confusi che possa comprendere anche un contadino come me e abbassare i toni.
    Smetti questo tifo da stadio per le RTX che ti fa perdere lucidità..
    Che vuoi che ti dica? Sei contento così? Bene allora goditi la tua RTX.
    Quel che mi piacerebbe invece sentire sarebbe qualche proposta per mettere fuorigioco il “nemico” anzichè limitarsi a denigrarlo/accusarlo di ogni nefandezza.
    Io non ululo alla luna per un destino cinico e baro quando la tua RTX fa sconti e abbonamenti (che paghi tu), quando arriva un cliente in Centrale o a Linate con la prenotazione e l’associato salta la fila, quando mi “ruba” il lavoro, quando accetta prenotazioni, insomma, quando fa le medesime cose che fanno anche tutti gli altri.
    Le regole valgono per tutti allo stesso modo.
    Alegher

  15. Milano 32 tu sei contadino e io massaia e come tale faccio i conti: mi spieghi che convenienza avrei nel cedere i miei clienti ad una multinazionale che poi me li rivende e così mi trovo a dover pagare radiotaxi e multinazionale di cui sopra? Cornuto sta bene, mazziato no.

  16. Marco,
    il cliente compra dove e quel che gli pare. Solo noi col vincolo dell’esclusiva non possiamo farlo.
    Se la clientela si sosta da una piattaforma ad un’altra non è certo imponendo l’esclusiva che lo impedirai.
    Anzi al contrario, sono proprio manfrine come questa che incentivano la migrazione.
    E non è nemmeno aderire o meno a Mykazzi ne sarà la causa.
    Piuttosto perchè le RTX anzichè ricorrere ad azzeccagarbugli non fanno PROPOSTE per battere la “concorrenza” ostile finchè c’è ancora tempo?
    Alegher

  17. Non c’è molto da comprare o da scegliere nel TPL a tariffe amministrate. Forse scegli se andare con il tram decappottabile o quello station wagon? No, quello che arriva è quello buono, non potendo esistere (ovviamente) concorrenza. Perché dobbiamo ripetere sempre le stesse cose come dei dischi rotti? Vuoi la concorrenza? Vai a fare un servizio privato.

  18. Scusa Marco ma a te darebbe fastidio che uno straniero che arriva in Italia USA un’applicazione che invece di chiamare la NCC chiama il taxi e ci dà lavoro a noi???

  19. È raccapricciante leggere alcuni commenti.. Chiamiamolo feudalesimo digitale organizzato a forma di piramide dove al vertice c’è il re e alla base i servi della gleba che si spartiscono le poche briciole che rimangono.. Nonostante basta guardarsi attorno cosa combinano le multinazionali in altri settori, cito amazon fra tutte, non basta rendersene conto… No grazie questo non è il mio mondo e m batterò con le mie forze affinché mia figlia in un prossimo futuro non sia governata da un qualsiasi algoritmo pronto a darti un bel calcio al momento in cui non servi più..

  20. Tassisti 10 servi di potere 0
    Ahahahahahahahahahahahahahahahahahhaah
    Giustizia fatta

  21. per fortuna non si può fare quello che si vuole, bisognerebbe rispettare i codici le leggi e i regolamenti. non tanto perché esista una punizione divina o terrena che sia, ma per un senso etico che dovrebbe abitare in noi stessi. e perché se non rispetto le regole lo metto in quel posto a qualcun’altro , ma prima o poi uno più furbo di me mi farà subire lo stesso trattamento.
    inutile strumentalizzare col turista che prende l’ncc al posto del taxi.
    se il lavoro è il nostro che rimanga nostro, che non ci si ritrovi a pagare il pizzo a questo o quell’altro intermediario.
    i rtx, nonostante siano migliorabili, non sono il diavolo.
    dovrebbero migliorare, questo si, non facendosi la guerra per chi ha più auto sostitutive, più compravendite di licenze, possibilità di piombare, tenere la contabilità, ecc, ecc…
    devono avere una sala radio pronta a rispondere alle chiamate e a dispacciarle immediatamente, senza tenere gente al telefono che si sente rispondere che non ci sono taxi in zona.
    io vedo i “no taxi” ma non vedo gli “appelli digitali”. vedo le chiamate al rtx e la stessa chiamata dopo 3 min sull’app. sono scelte aziendali? può essere, ma quello che vedo sono rtx lontani dalla piazza, colleghi che hanno acceso il tassametro l’ultima volta 5 anni fa.
    è lì che li esorto a migliorare, perché non penso che la multinazionale sia la soluzione per darci più lavoro.
    ho l’impressione, che al di là dello sconto di 10 euro o del 50% di sconto in alcune occasioni, l’uso dell’app rappresenta il ripiego di chi ha chiamato i rtx e si è sentito rispondere che non ci sono taxi. idem chiamando con le app dei rtx… parte la clessidra, e il cownt down e il taxi non c’è.
    potrei fare nomi di aziende, di alberghi, ecc che chiamano con l’app perché i rtx non mandano la chiamata oltre i 6 min.
    e poi l’app che ti scrive perché ci sono i furbi che caricano e cancellano la corsa per non pagare il pizzo.
    rtx, per combattere la concorrenza bisogna conoscerla. non me ne frega niente che nel 2018 le corse di quello o di quell’altro rtx sono aumentate. voglio vedere le quote di mercato come sono distribuite. e vorrei vedere come si sono mosse nei primi 4 mesi dell’anno 2019. tutti duri e puri, ma dalla decisione di agcm fino a quella del tar i pallini neri e grigi a milano sono pari a quelli blu, rossi e gialli sommati.
    questo significa che c’è un malcontento diffuso e che purtroppo ci si lascia tentare da chi ti offre un buono benzina o la corsa in aeroporto o la prenotazione che ti fa comodo.
    ho provato che significa… il bilancio è stato positivo da una parte, ma tragicomico dall’altra… e la conclusione è quella che immaginavo.
    per il mio lavoro l’app è un’arma a doppio taglio affilatissima. vorrei che i rtx facessero delle riflessioni su questo.
    noi siamo in piazza, cercando di portare a casa la vita, la macchina e la pagnotta, e a volte perdiamo di vista i veri nemici del nostro lavoro e ci accapiglimo tra noi.

Comments are closed.