TAXISTORY

Il Blog dei Tassisti

Causa UberBlack, prima udienza

Si informa la categoria tutta che nella giornata odierna si è tenuta presso il Tribunale Civile di Roma la prima udienza della causa contro il Gruppo UBER e finalizzata a bloccare il servizio c.d. UBER-BLACK.  In un ora e mezza di udienza il nostro team di legali, coordinato dall’Avv. Marco Giustiniani, ha fatto nuovamente valere le nostre posizioni, soprattutto a fronte delle difese svolte dal Gruppo UBER che sostiene che la legge n. 21/92 (come modificato dall’art. 29, comma 1-quater, del d.l. n. 207/08) non è in vigore e sono comunque in contrasto con la Costituzione e con il diritto europeo. 

Le tesi del Gruppo UBER si fondano soprattutto sulla Circolare del Ministero dei Trasporti dello scorso marzo e sulle segnalazioni dell’Antitrust e dell’Autorità dei Trasporti. 

Il giudice si è mostrato attento nel valutare tutte le questioni sottoposte al suo esame e appunto per approfondire ogni singolo punto ha autorizzato le parti a presentare ulteriori memorie scritte. L’udienza finale del giudizio è stata fissata al prossimo 2 marzo 2017.

Vogliamo confidare che, nel silenzio di Governo, Parlamento e di tutte le Amministrazioni, nei Tribunali troveremo nuovamente giustizia.

4 thoughts on “Causa UberBlack, prima udienza

  1. Questi dovrebbero essere messi tutti ar gabbio per lo schifo che hanno ,stanno e faranno…

  2. Quello che aspettiamo dal Governo è che finalmente dopo 11 anni vengano promulgati i decreti attuativi che riguardano il 29/1quater, che è quella parte della Legge 21/92 in vigore e che, invece, furbescamente qualcuno utilizza per scopi suoi, i quali non sono altro che il mantenimento di un caos creato per i propri loschi interessi. La nostra fiducia nella Magistratura e nella Giustizia non è mai stata messa in discussione.

  3. La colpa è la nostra… questa è la verità… manca una coesione della categoria e si vive alla giornata.
    In più occasioni ci siamo tirati indietro quando dovevamo mostrare i denti… per non dire altro…
    A mio avviso la partita si gioca in Europa con la sentenza attesa per primavera /estate
    Saluti !

  4. Nel nostro piccolo, ognuno di noi tassisti dià qualche cosa, per sostenere economicamente lo studio Legale Pavia Ansaldo che egregiamente ha difeso finora, le nostre buone e giuste ragioni nei confronti di una Multinazionale che in maniera arrogante ed impropria vuole entrare nel nostro settore senza rispettare le leggi nazionali di un paese sovrano ( per quello che ancora abbiamo nel senso di sovranità …..)

Comments are closed.

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Detected!!!

Il sistema ha rilevato un AdBlocker.

Questa pagina può essere chiusa, ma ti chiediamo gentilmente di
disattivare  AdBlocker per Taxistory.