Torino protegge i suoi taxi e ncc dall’invasione di Uber

Comunicato stampa

PROTEGGERE TAXI E NOLEGGI DA UNA “APP” CHE LI DANNEGGIA

torino

Il Consiglio comunale ha approvato una mozione presentata dai consiglieri Maurizio Marrone e Paola Ambrogio, che impegna il Sindaco e la Giunta a garantire, richiamandosi alla normativa vigente, la piena applicazione della disciplina dettata per il trasporto privato di persone tutelando Taxi e Noleggi con conducenti, a fronte delle violazioni segnalate e già in atto in altre città. Le violazioni consistono nelle prenotazioni di tali servizi attraverso tablet e smartphone, rese possibili dall’applicazione denominata “ Huber”, a seguito della quali, in contrasto con le legge di categoria del 1992, i veicoli non muovono dalle stazioni di rimessa ma attendono le chiamate circolando in città.

Ufficio stampa del Consiglio comunale S.L.   fonte: comune.torino.it

Informazioni su Marco Taxistory

Tassista, figlio di tassista, padre di tassista. Dal 1970 la tradizione si rinnova.
Questa voce è stata pubblicata in App e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

12 Responses to Torino protegge i suoi taxi e ncc dall’invasione di Uber

  1. Carlo scrive:

    Spero che ha Torino facciano meglio che a Milano ….sicuramente i rappresentanti della categoria sono più svegli e lavoratori dei nostri…..mi risulta che hanno fatto mettere un banchetto all aereoporto per tutelare la clientela dai vari abusivi….troppo bello vederlo anche a Linate e Malpensa …..

  2. Visetaxi scrive:

    Se però poi il personale al banchetto viene trattato come quello di Roma dove due o tre NCC hanno minacciato pesantemente e sputato addosso all’addetto che aveva appena consigliato l’utilizzo dei taxi regolari….non se ne viene più a casa. Poi noi a Milano siamo creativi, il banchetto lo “facciamo” per gli altri, noi ItaGliani!!!

  3. Carlo scrive:

    Se succedesse a Linate o Malpensa non so come andrebbe a finire…..comunque andiamo avanti così che tra poco dovremmo cercarci un altro lavoro….mi sono veramente stancato di lottare per una categoria che vive alla giornata e non pensa al futuro….buon lavoro a tutti

  4. Visetaxi scrive:

    Carlo, sia chiaro che non sto dicendo che tu non abbia ragione nel volere un banchetto sulla mobilità in genere in uscita dagli aeroporti. Dico solo che questo, ancorché venga approntato, deve essere purtroppo controllato per evitare accadimenti stile Roma. Per il resto lo dico con grande rammarico, siamo un Paese che per “legalizzare” gli abusivi gli fa pure il banchetto tutto per loro e questo e’ assurdo!!!

  5. Carlo scrive:

    Visetaxi non verrà mai approvato un banchetto negli aereoporti e non verrà mai migliorato il nostro lavoro perché chi prende le decisioni non siamo noi ma i radiotaxi …….pensa che già stanno minacciando di espulsione chi usa app che non siano le loro…..la licenza e mia e tu non puoi obbligarmi a fare quello che vuoi tu….

  6. Marco scrive:

    Leggi bene il regolamento e lo statuto di l tuo radiotaxi prima di scrivere castronerie.

  7. Carlo scrive:

    Fallo leggere anche a un avvocato e vedi che dice…..buon lavoro

  8. MILANO32 scrive:

    mi ricorda tanto … non avrai altro Dio all’infuori di me….. semplicemente assurdo!

  9. Marco scrive:

    Auguri Carlo.

  10. Carlo scrive:

    Auguri a voi

  11. FRANCESCO1976 scrive:

    ONESTAMENTE MI SEMBRA UNA GUERRA DELLA POVERTA’ ,MA SOPRATUTTO UNA GUERRA PERSA IN PARTENZA ..E’ UN PO COME OPPORSI ALLA EVOLUZIONE DELLA SCENZA MEDICA…MA SI SA LE LOBBY (NEL SENSO NEGATIVO ) SONO IN ITALIA UN VERO MURO !!

  12. Lucone scrive:

    Caro Carlo, l’avvocato lo leggerà e ti dirà che il CODICE CIVILE proibisce, appartenendo ad una azienda o cooperativa, di collaborare con una realtà concorrente. Per cui, poteva essere non scritto, nel regolamento, che NULLA SAREBBE CAMBIATO.

    Quanto alla concorrenza, se Cabeo funziona, batterà gli altri radiotaxi. Se non funziona, no. Tutto qui. Il resto, sono solenni caz*ate.

I commenti sono chiusi.