Waymo trasporta i primi passeggeri a pagamento con le sue auto a guida autonoma

Waymo ha iniziato a trasportare persone con le sue auto a guida autonoma in Arizona diventando la prima azienda al mondo a farlo investireoggi.it

Waymo ha iniziato a trasportare passeggeri in Arizona con le sue auto a guida autonoma, diventando così il primo sviluppatore di veicoli autonomi al mondo a lanciare servizi commerciali.  Ruth Porat, responsabile finanziario della casa madre Google Alphabet,  ha rivelato la notizia nella giornata di giovedì. Porat ha detto che la sua società ha ampliato il numero di persone che partecipano al suo programma“early rider” durante il terzo trimestre e sta iniziando a testare il servizio nella periferia di Phoenix dove i test per i veicoli autonomi sono iniziati nel 2016.”Siamo entrati nei primissimi giorni della commercializzazione, ora abbiamo persone che pagano per le corse”, ha detto agli analisti, aggiungendo che l’attività era ancora ai suoi “primissimi giorni”.

Waymo ha iniziato a trasportare persone con le sue auto a guida autonoma in Arizona diventando la prima azienda al mondo a farlo

Waymo dunque è riuscita a superare i rivali di Uber, General Motors e Zoox diventando la prima azienda a portare sul mercato un servizio di “robo-taxi”. Waymo ha iniziato a offrire corse di passeggeri con le auto a guida autonoma nell’aprile del 2017. A Phoenix e dintorni centinaia di famiglie possono utilizzare una App per chiamare un robo-taxi. Molti di questi veicoli utilizzano ancora un autista di sicurezza come supporto. La società americana sta testando i suoi veicoli autonomi in altre 24 città degli Stati Uniti, inclusa la Bay Area di San Francisco.


Informazioni su Marco Taxistory

Tassista, figlio di tassista, padre di tassista. Dal 1970 la tradizione si rinnova.
Questa voce è stata pubblicata in Notizie dal Mondo e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Waymo trasporta i primi passeggeri a pagamento con le sue auto a guida autonoma

  1. MASSIMO 35 scrive:

    Un’altra bella bufala. Che bello il robot taxi che va da solo ma come ovvio c’è il conducente. Almeno non scrivetelo t.d.c.

I commenti sono chiusi.