TAXISTORY

Il Blog dei Tassisti

Taxi: panne informatica azienda Zurigo rende visibili dati clienti

Una panne informatica ha reso disponibili a chiunque in rete i dati sensibili dei clienti e conducenti di un’azienda fornitrice di taxi nella regione di Zurigo

Una panne informatica ha reso disponibili a chiunque in rete i dati sensibili dei clienti e conducenti di un’azienda fornitrice di taxi nella regione di Zurigo [a dire la verità appare più come una società di noleggio con conducente yourtaxigmbh.ch]. Ieri l’impresa si è vista obbligata a interrompere il servizio e disattivare il proprio sito internet.

La società, Yourtaxi, si è poi scusata attraverso Twitter, precisando che l’errore non è stato intenzionale e che intende proteggere il proprio sistema da attacchi esterni nei prossimi giorni.

Ad essere risultati visibili agli occhi di tutti erano i nomi, gli indirizzi e-mail, le località di partenza e destinazione nonché i dati sensibili degli autisti, ha confermato l’azienda sempre sul social network. In nessun momento le informazioni riguardanti le carte di credito hanno corso un rischio.

L’accaduto è stato rivelato dal domenicale svizzero tedesco “SonntagsBlick”, secondo cui l’applicazione programmata dalla ditta indiana Moon Technolabs non disponeva di una chiave crittografica. Il proprietario dell’impresa ha riferito al giornale di essersi reso conto della situazione solo una settimana prima.

Yourtaxi ha iniziato l’attività la scorsa estate nella regione di Zurigo e funziona secondo il modello della concorrente Uber. Gli autisti sono indipendenti e pagano una commissione all’azienda in cambio dell’apparizione sull’applicazione.

www.swissinfo.ch/ita/taxi–panne-informatica-azienda-zurigo-rende-visibili-dati-clienti/44015544


 

1 thought on “Taxi: panne informatica azienda Zurigo rende visibili dati clienti

  1. Questa mattina ore 8,30 circa un ncc ha caricato disinvoltamente davanti a me in piazza de angeli, mentre stavo arrivando a fare il primo( il posteggio era vuoto). Non ho fatto in tempo a fare foto, ma questo per denunciare il punto di non ritorno a cui siamo arrivati. Chiarito che la giunta ha le sue responsabilità, prendiamo atto che almeno UNO dei nostri sindacati fa buon viso a cattivo( BUONO PER IL SINDACATO IN QUESTIONE) gioco. Il dispiacere più grande è vedere la massa amorfa e oso dire subumana della stragrande maggioranza dei nostri colleghi. Qui Roma non c entra più nulla. Sappiamo con chi dover discutere. O cominciamo subito oppure non ci saranno più ne giggino ne matteo a poterci salvare le terga. L ORA È GRAVE.

Comments are closed.