TAXISTORY

Il Blog dei Tassisti

Uber, a Genova il giudice annulla le sanzioni

giudice_di_pace_genovailsecoloxix.it Uber ha vinto anche il secondo round: ieri il giudice di pace di Genova ha annullato un’altra sanzione comminata a un driver del servizio di ride sharing sbarcato a Genova l’autunno scorso. Le motivazioni della sentenza saranno rese note a breve, ma della decisione si può anticipare la sostanza.

Il giudice Alessandra Sesoldi ha ritenuto che il guidatore pizzicato dalla polizia municipale non fosse punibile ai sensi dell’articolo 86 del codice della Strada, quello che sanziona – e molto severamente – l’esercizio abusivo del servizio da piazza. Quindi ha disposto l’annullamento del verbale, cancellando inoltre i provvedimenti accessori, vale a dire il sequestro del veicolo e la sospensione della patente. 

Si tratta di un ulteriore, duro colpo per la lotta dei tassisti, che dal momento del debutto del servizio che, sfruttando una app per smartphone, consente di mettersi in contatto con conducenti disposti a offrire passaggi dietro un pagamento, hanno alzato le barricate.

tutti i dettagli sul Secolo XIX in edicola

17 thoughts on “Uber, a Genova il giudice annulla le sanzioni

  1. Ci stiamo scavando la fossa a colpi di carte bollate. Sindacati taxi siete morti? Quando salterà il sistema tornerete in piazza a fare i tassisti se avete la licenza, o a fare gli abusivi se ve la siete venduta. Manca poco.

  2. @gige
    Quello che scrivi è tutto vero…
    Personalmente sono affiliato presso una coop, di un ducetto di quattro case/furbetto del quartierino/piccolo sindacalista. Costui non fà assolutamente nulla da secoli, fa la spola tra bar>coop> e affari personali. Le prime volte che l’ho conosciuto faceva pure ironia sul fatto che il suo Taxi, fermo da secoli in una autorimessa, i dischi freno si sono tutti arrugginiti.
    Pertanto del problema U, non lo tocca minimamente. Presto o tardi il signorino sarà costretto a tornare in piazza, con tutto quello che ne consegue: clienti pochi e nervosi, ciclisti e motorini impazziti, traffico boia, strupatori/rapinatori/nomadi/cittadini dell’est/ubriachi.
    Non aspetto altro di ritrovarlo ogni mattina alle 5:30 AM, con il freddo boia dell’inverno.

  3. Non capisco come per alcuni siano valide le sanzioni e per altri no.A quando il verdetto finale a Milano?

  4. Ma come caxxo è possibile questa storia……..????? Non si capisce questa forma di abusivismo legalizzato dato che è tale considerando che mister RU… ed i loro autisti prendono un compenso per il tragitto che compiono …….
    Se continua cosi e la legge non ci tutelerà, ( a differenza degli altri paesi europei ) bisognerà fermarsi tutti e subito !!!

  5. … in effetti a Milano sono ovunque e lavorano ormai come se ne avessero diritto… Il lavoro per il tassista contribuente sta diminuendo a vista d’occhio… Voi sapete se anche gli studi di settore sono passati al vaglio di un giudice di pace…

  6. La sanzione è valida quando l’articolo citato nella sanzione è quello giusto, se non l’hanno ancora capito i taxisti figuriamoci l’italiano medio, che si beve la balla della “Nuova vittoria per *ber”.
    Se non caricano gente a piedi ma via app per la Legge sono noleggi abusivi, non taxi abusivi, quindi che le ffoo contestino l’infrazione giusta, per cortesia

  7. Sapete quanti ricorsi dei rU… sono stati accolti e quanti no?
    Perché sui giornali si parla solo di ricorsi accolti.

  8. Interessante l’ultima domanda?
    Un po di tempo fa ho letto un articolo che riassumeva la situazione piu’ o meno cosi, vado a mente:
    – 6 ricorsi accolti dal giudice di pace (con alcuni ricorsi annunciati dai Comuni ma non so se veramente presentati)
    – 43 rinviati a data da desinarsi
    – 2 respinti che quindi dovrebbero andare al Prefetto, salvo ricorsi del driver U al tribunale civile o al tar.
    A parte una notizia di mesi fa di un autista U arrivato a confisca che poi risultò essere confiscata per altri motivi, non ho mai letto di una sentenza definitiva a sfavore di un driver U.
    Sto facendo collezione di tali notizie, ma niente del genere.
    Qualcuno ha info diverse o più aggiornate?
    Grazie.

  9. Pecore ci dobbiamo fermare basta parlare expo e stato un flop adesso e il momento di fermarsi da Napoli a Milano tutti uniti fuori i sindacati così renzi deve precettare tutti i taxi italiani

  10. Ciro … il 21 aprile un leader sindacale di Milano (quello che è stato ospite a ****** ******* su ***) : “I tassisti milanesi aderenti al *** non sciopereranno per protestare contro U*** nel periodo dell’ Expo” lo ha assicurato il presidente dell’associazione di categoria, ******* ********** … e adesso se ne esce fuori dicendo ,commentando i tabulati delle corse , “non ci si poteva certo aspettare numeri così bassi per l’Esposizione ” … INCREDIBILE !!!

  11. Sicuramente sono il tassista più’ingenuo d’Italia ma qui lancio una proposta o provocazione,chiediamo fermamente all’istituzione preposta di rendere le auto che lavorano per ….r bk riconoscibili,io credo che da solo,questo provvedimento potrebbe essere un deterrente per driver e clienti.
    Tenere sommersa questa situazione in attesa che una legge chiarisca definitivamente una condizione scabrosa ,secondo me favorisce solo loro,se sono il nostro competitor io voglio sapere quanto lavoro hanno, che macchine usano, chi sono le persone che guidano quelle auto.Credo che mantenendo la calma si potrebbe chiedere, in attesa di una legge che non arriva mai,un’attesa che mi sta massacrando.

  12. Se aspettate i sindacati… Hanno firmato la condanna a morte degli operai e firmeranno anche quella dei tassisti se non si iniziano ad inchiodare le città… Ma una class action non puó funzionare?

  13. In psicoanalisi si identificano 5 fasi comportamentali ben distinte per elaborare lutti, dolori e in genere fatti che cambiano e sconvolgono in modo pesante la nostra vita. Essi sono : Negazione o rifiuto
    Rabbia
    Senso di colpa
    Depressione
    Accettazione.
    I tassisti ( intesi come categoria) dall’avvento di u… stanno facendo questo percorso e, ahimè, temo che siamo giunti alla depressione… poi non rimane che l’accettazione

  14. @ Giorgio … Questo nella norma… Eppure non sono poche le reazioni di persone apparentemente normalissime, che dopo la fase depressiva sono soggette a una forma strana di reazione comportamentale in gergo meglio identificata come Raptus.

  15. Sono un tassista di Roma. Anche qui per i velocipedi che scorazzano per le vie di Roma accalappiando turisti e facendogli pagare cifre pesanti per piccoli tour, gli zelanti del comune di roma ci hanno detto che non hanno strumenti per sequestrare questi velocipedi.
    Se questi servizi “innovativi” come pure per U… non sono sanzionabili, e non credo che il Governo faccia qualcosa, a questo punto cari colleghi, RIDIAMO INDIETRO LA LICENZA TAXI !!!

  16. quello che farò io è abbassare sensibilmente i corrispettivi al di la di quello che mi dicono i vari S…., G…., B… ecc. E poi mi auguro che mi chiamino per un accertamento, e li dichiarerò che visto che non riescono a debellare gli abusivi questa è la conseguenza. molto semplice

Comments are closed.

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Detected!!!

Disabilita il blocco della pubblicità per sostenere Taxistory