TAXISTORY

Il Blog dei Tassisti

Genova Caso Uber, via alla protesta dei tassisti: via Roma bloccata

genova_protesta_16-02-2015ilsecoloxix.it Una delegazione di tassisti genovesi è entrata in Prefettura intorno alle 10 per incontrare il prefetto genovese, Fiamma Spena. Intorno, lungo tutta via Roma e in piazza Corvetto, sono disposte le loro auto bianche; in via Roma la circolazione è chiusa al passaggio dei bus e viaggiano soltanto i mezzi di soccorso: «Vogliamo radunare qui tutti gli 800 e passa autisti cittadini, siamo vittime di un’ingiustizia», hanno spiegato i tassisti.

Il colloquio segue la sentenza di sabato emessa dal giudice di pace, che ha stabilito che fare il driver Uber non equivale all’esercizio abusivo della professione di tassista: «Chiederemo che venga fatta applicare la legge. Una norma c’è, e non contempla la possibilità di trasformare la propria auto privata in un mezzo per il trasporto di persone», ha spiegato Valerio Giacopinelli, socio della Cooperativa Radiotaxi e responsabile locale della Fita Cna; proprio lui aveva ipotizzato possibili «problemi di ordine pubblico», che potrebbero coinvolgere i tassisti, a seguito di sentenze come quella di sabato. 

Va comunque sottolineato che la decisione non fa giurisprudenza: nei prossimi giorni sono attesi nuovi verdetti dei giudici di pace e la sensazione è che potrebbero essere completamente diversi da quello di 2 giorni fa.

1 thought on “Genova Caso Uber, via alla protesta dei tassisti: via Roma bloccata

  1. Domani venite tutti a Torino a manifestare contro questa ingiustizia , dobbiamo essere uniti , ci stiamo giocando il nostro lavoro , la licenza e tutti i sacrifici fatti per ottenerla ……..U… svolge un servizio assolutamente illegale per mezzo di strumenti tecnologici …………A DOMANI !!!!

Comments are closed.

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Detected!!!

Disabilita il blocco della pubblicità per sostenere Taxistory