Genova non si arrende! I primi risultati

Ciao a tutti, in merito all’iniziativa “Genova non si arrende“, oggi è una giornata molto importante e ho il piacere di condividerla con tutti Voi. Il 4 di settembre u.s. partendo dall’idea del collega Gianfranco Mazzitelli, è iniziata a Genova la distribuzione della striscia “GENOVA NON SI ARRENDE“, dando il via ad un lungo percorso che abbiamo deciso di intraprendere con non poche difficoltà, insieme ai colleghi di tutta Italia dal nord al sud passando dal centro senza dimenticarci delle isole, e che ora vorrei velocemente ripercorrere

Se ben ricordate all’inizio abbiamo scritto che il ricavato della raccolta volontaria sarebbe stato utilizzato per l’acquisto di materiale utile per le unità cinofile dei Vigili del Fuoco rimanendo però sempre sul vago e senza entrare troppo nel dettaglio. Ora a distanza di 3 mesi dall’inizio di questa iniziativa dei Tassisti Italiani, posso ufficialmente dirvi con immensa soddisfazione di tutti cosa faremo con la cifra raccolta. In questo lungo periodo, grazie ad una serrata collaborazione con il Comando Regionale dei Vigili del Fuoco, siamo riusciti ad ottenere un mezzo confiscato, sistemato e verniciato, il mezzo è stato messo in rimessa a nostra disposizione per la seconda parte del progetto.

A questo punto sono partite le richieste verso il Ministero degli Interni e verso tutte le strutture preposte ad avallare il progetto finale, settimana scorsa abbiamo ottenuto tutti i permessi per completare l’opera e questa mattina siamo partiti da Genova alla volta di Reggio Emilia con il mezzo, dove sarà allestito dalla ditta specializzata Lory Progetti Veterinari con tutte le attrezzature, quali tavolo operatorio, concentratore ossigeno, anestesia, gabbie per aerosol terapia e tutto ciò di necessario per renderlo il primo ospedale mobile veterinario realizzato in Italia, in dotazione alle unità cinofile ed in grado di agevolare le operazioni di assistenza e soccorso a tutti gli animali che necessitano di cure, sia a quelli in servizio che a quelli ritrovati durante le operazioni di soccorso.

Il mezzo avrà come base Imperia ma sarà a disposizione di tutto il Corpo Nazionale e trasferito in caso di interventi su tutto il territorio Italiano. Nel ringraziare nuovamente tutti i colleghi, gli enti economici e tutti coloro che hanno agevolato il progetto e fra questi non posso non citare l’associazione TUTTI TAXI PER AMORE, inizio a mostrarvi un po’ di foto per immortalare questo lungo viaggio che tutti insieme stiamo percorrendo e che vedrà il nostro traguardo nei primi mesi del nuovo anno ma che per il mezzo ed tutti coloro che ne beneficeranno sarà solo l’inizio.

Grazie, Luca

#genovanonsiarrende
#vigilidelfuoco
#tassistiitaliani
#unitàcinofile
#veterinari
#protezionecivile


Informazioni su Marco Taxistory

Tassista, figlio di tassista, padre di tassista. Dal 1970 la tradizione si rinnova.
Questa voce è stata pubblicata in Diciamo la nostra e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.