TAXISTORY

Il Blog dei Tassisti

Dopo otto anni di battaglie in piazza e nelle aule di tribunali siamo ancora vivi e liberi, a che scopo portarci oggi la volpe nel pollaio?

Queste ultime 24 ore sono state a dir poco convulse, prima l’annuncio da parte del premier Draghi di una accelerata sulle modalità di applicazione del DDL concorrenza, con possibile voto di fiducia di tutto il pacchetto, oppure di una partre di esso, per rispondere alle richieste dell’Europa e giustificare il prestito legato al PNRR. Poche ore dopo, quasi si fossero messi d’accordo, l’annuncio del presidente del radiotaxi romano 3570 nonchè responsabile della sigla URI (unione radiotaxi d’Italia ) e comproprietario ( cosi ci risulta salvo smentite ) del’applicazione di chiamata IT TAXI , di aver stipulato un accordo con la Multinazionale Uber per la gestione comune dell’APP, al fine di “efffettuare il servizio nel rispetto della legge 21/92” cosi dichiara .

Al di là della scelta commerciale che senza dubbio sarà stata ponderata e valutata attentamente dai soggetti firmatari facciamo a caldo qualche riflessione.

1) purtroppo, ribadisco purtroppo , la società UBER rimane una società di capitale che fa del profitto il suo unico obbiettivo, perche mai dovrebbe “accontentarsi” di un accordo vincolante?
2) La società UBER fino ad oggi gestisce il servizio di NCC senza preoccuparsi di fare rispettare le competenze e i vincoli territoriali e senza poter garantire all’utente le credenziali del conducente, cosa abbastanza logica se consideriamo che stiamo parlando della stessa società che pochi anni prima stava per fare terra bruciata al servizio taxi, dando l’APP in mano a cittadini comuni senza credenziali e garanzie .
3) Dopo otto anni di battaglie in piazza e nelle aule di tribunali siamo ancora vivi e liberi, a che scopo portarci oggi la volpe nel pollaio ?
4) Spiace consatatare che, mentre il 24 novembre scorso qualcuno minacciava di mettere a fuoco le città se il nostro lavoro fosse dato in mano alle multinazionali , oggi lo stesso qualcuno annuncia proprio con la stessa multinazionale, un accordo epocale….forse non riesco a vedere oltre, magari è un mio limite ma oggi registro i fatti, attendo di conoscere i dettagli dell’accordo ma l’amarezza rimane…. avrei preferito PRIMA disciplinare il servizio di gestione delle piattaforme e POI …. registrare possibili accordi tra soggetti attori del servizio,
5) Con queste premesse, questo accordo ha solo il sapore dell’accordo commerciale dove certamente qualcuno avrà ricchi guadagni e altri diventeranno i nuovi TAXI RIDER.

Speriamo di sbagliarci…

TAM ( tassisti artigiani milanesi )

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Detected!!!

Disabilita il blocco della pubblicità per sostenere Taxistory

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock