TAXISTORY

Il Blog dei Tassisti

Un autista fa causa a Uber dopo che il passeggero gli ha sparato, dicendo che, nonostante il senso di pericolo, non ha annullato il viaggio perché si sentiva sotto pressione

chicago.cbslocal.com Un autista Uber di Chicago afferma di aver provato un dolore lancinante mentre guidava, per poi scoprire che uno dei suoi passeggeri gli aveva sparato alla schiena. Come riportato martedì dall’investigatore di CBS 2 Megan Hickey, l’autista di Uber, Adebayo Adeyemo – Bayo in breve – si è recato al pronto soccorso dello Stroger Hospital della contea di Cook. Si sta ancora riprendendo e sta anche chiedendo a Uber di apportare modifiche. Adeyemo ha affermato di avere una brutta sensazione nei confronti del suo passeggero in base alla conversazione che ha portato alla sparatoria, ma si è sentito sotto pressione per continuare il viaggio perché i conducenti sono incoraggiati a mantenere bassi i tassi di cancellazione.

“Ho avuto paura di essere in pubblico”, ha detto. “Ho avuto paura di tornare al lavoro”.

Adeyemo ha detto che secondo la politica di Uber, aveva solo un nome per il passeggero – “Luis” – quando è andato a prenderlo il 20 ottobre. L’uomo si stava comportando in modo strano – e ha fatto un commento su Adeyemo, “dicendo che ai messicani non piacciono i neri”, secondo il rapporto della polizia di stato dell’Illinois. Le telecamere dell’autostrada sulla Dan Ryan hanno ripreso la Volvo nera di Adeyemo sulla strada.

Poco dopo, Adeyemo ha detto: “Ho sentito un forte scoppio e ho sentito un forte dolore alla schiena. Il passeggero poi mi ha detto che mi avevano sparato”. Terrorizzato, Adeyemo si è portato all’ospedale di Stroger e “Luis” è saltato fuori ed è scappato. Adeyemo era stato colpito alla schiena. Aveva la milza fratturata e costole fratturate.

Il giorno successivo, gli investigatori sono riusciti a ottenere maggiori informazioni da Uber e il passeggero è stato arrestato due giorni dopo la sparatoria. “Ora, sappiamo che questo era motivato dal punto di vista razziale? No”, ha detto l’avvocato di Adeyemo Bryant Greening con Legal Rideshare LLC. “Ma quel commento ha fatto sentire Bayo a disagio e Bayo avrebbe dovuto avere la possibilità di annullare la corsa a quel punto”. Greening ha recentemente intentato una causa contro Uber, sostenendo che la società potrebbe e dovrebbe fare di più per proteggere i conducenti , anche nel bel mezzo della corsa.

“Ci si aspetta che gli autisti di Uber mantengano bassi i tassi di cancellazione e se annullano troppe corse, sai che possono perdere l’accesso alla piattaforma”, ha affermato Greening. “Devono avere più discrezionalità nei momenti in cui non possono accettare una corsa – o annullare una corsa – durante una corsa. Se si sentono a disagio, dovrebbero essere in grado di lasciare la situazione”. Volevamo sapere: quanto spesso i conducenti vengono aggrediti in questo modo? Uber ha pubblicato un rapporto sulla sicurezza nel 2019 che dettaglia morti e aggressioni sessuali. Ma l’azienda non include informazioni su casi come quello di Adeyemo, in cui l’autista viene aggredito ma non ucciso.

Alla fine, il passeggero in questo caso è stato accusato della sparatoria. Ma Adeyemo spera che la sua esperienza porti al cambiamento. “Ho paura per me stesso e per tutti i miei colleghi di guida”, ha detto. “Abbiamo davvero bisogno dell’aiuto dei (in originale movers) per rendere questa esperienza sicura per tutti”. La causa chiede $ 50.000 per aiutare a pagare le spese mediche di Adeyemo. Uber ha rifiutato di commentare questa storia citando un contenzioso in sospeso.

La società ha affermato che la stragrande maggioranza dei viaggi sulla piattaforma Uber non causa problemi. Abbiamo anche chiesto a Uber martedì sera se offrono qualche tipo di assistenza ai conducenti gravemente feriti sul lavoro. Uber ha risposto con questa dichiarazione:

“L’assicurazione facoltativa per la protezione dagli infortuni è progettata per aiutare le persone che guidano o consegnano con Uber a stare tranquilli nel caso in cui si verifichi l’imprevisto. Riteniamo che i conducenti meritino l’opportunità di essere protetti se sono coinvolti in un incidente e non sono in grado di guidare o consegnare, e quindi non sono in grado di fare soldi, o devono pagare le spese mediche”.

(tradotto con Google Traduttore)

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Detected!!!

Disabilita il blocco della pubblicità per sostenere Taxistory

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock