TAXISTORY

Il Blog dei Tassisti

Il taxi come antidoto alla ressa sui mezzi pubblici


alvolante.it L’assembramento su metropolitane, bus e tram si sta rivelando un grosso problema: può favorire i contagi. Ecco allora una possibile soluzione.

CHE PASTICCIO – Durante il lockdown, c’era tutto il tempo per prepararsi alla ripresa delle attività e alla riaperture delle scuole. Eppure oggi, nonostante vari protocolli di sicurezza, metropolitane, bus e tram sono sovraccarichi nelle ore di punta: i tanto temuti assembramenti che innalzano il rischio di contagi sono ormai la quotidianità. È (come spesso accade in Italia) difficile individuare di chi siano le responsabilità: esecutivo, varie task force governative, regioni, comuni, aziende di trasporto pubblico. Al di là delle polemiche, si è ancora in tempo per cercare soluzioni valide. Come i bus privati da prendere a noleggio (qui per saperne di più), ma anche taxi. A tale proposito, abbiamo sentito Alessandro Casotto ed Emilio Boccalini: presidenti dello 028585 il primo e dello 024040 l’altro, cooperative di radiotaxi fra le più importanti di Milano e d’Italia (guarda il video).


 

3 thoughts on “Il taxi come antidoto alla ressa sui mezzi pubblici

  1. Con tutto il rispetto parlando per queste due persone , presidenti dei 2 piu ‘ importanti Radiotaxi di Milano , che la smetessero di dire cazzate perche ‘ tutta questa ressa sui mezzi pubblici di superficie a Milano non c e ‘ ,lo vedo tutti i giorni per strada.
    Fra cassa integrazione e smart working sono pochi ad andare a lavorare in ufficio e la maggioranza che ci va ‘ usa la propria auto o lo scooter o la bicicletta , proprio per evitare i mezzi per paura del Covid.
    Queste due persone invece di dire cazzate dovrebbero appoggiare quelle sigle sindacali che propongono un contigentamento dei taxi alla pari di tante altre citta ‘ Italiane perche ‘ e’ evidente che siamo sovradimensionati.
    La lista delle citta ‘ in cui vi e ‘il contigentamento e ‘ lunga….Roma, Torino, Napoli, Bergamo, Firenze, Verona , Genova ,Mestre , ecc ecc ecc…
    Ma perche’ nel resto d Italia si e a Milano no , quando da quanti siamo.non troviamo dei posteggi liberi ???
    Dobbiamo svegliarci e ammettere che la situazione e ‘ questa purtroppo , e ‘ inutile uscire tutti quanti per due lire.

  2. Ai nostri sindacalisti: acceleriamo con i tempi: stanno per rimetterci in gabbia, ricordiamoci che le auto non hanno bisogno del distanziamento sociale. A Roma al più presto! Buon lavoro a tutti.

  3. Cato Stefano-Milano questi due signori dei radiotaxi sono e fanno la Politica Sindacale e la unica cosa Che a loro interessa e Che arrivi fine mese e Che vengano pagati o canoni e I loro ” emolumenti” !!!!!! Infatti Si fanno chiamare “Organismi Economici”. Sveglia Ragazzi

Comments are closed.

×

Powered by WhatsApp Chat

× Contatto Whatsapp con Taxistory
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Ads Blocker Detected!!!

Il sistema ha rilevato un AdBlocker.

Consulta questa pagina per disattivarlo.

Ricarica la pagina