TAXISTORY

Il Blog dei Tassisti

TAXI AL COLLASSO !! FERMO DEL SERVIZIO DEL 3 GIUGNO 2020 Dalle 8.00 alle 22.00


TAXI AL COLLASSO !!

FERMO DEL SERVIZIO DEL 3 GIUGNO 2020
Dalle 8.00 alle 22.00

La crisi del comparto taxi riguarda l’intero territorio Nazionale, i modi per affrontarla non sono uguali per tutte le Regioni. In Campania, Sicilia e Piemonte i tassisti ricevono un contributo per svariati milioni di euro per fronteggiare l’emergenza dei mancati incassi degli ultimi mesi. La Lombardia, locomotiva d’Italia, invece non si muove e lascia soli i tassisti.

Dopo i mesi trascorsi ad affrontare la crisi sanitaria in solitudine, ora la categoria fronteggia la peggiore crisi economica di sempre senza il minimo aiuto.
Incassi ridotti al minimo, ore e ore fermi sui posteggi: anche i tassisti sono allo stremo.
Chiediamo che anche Regione Lombardia intervenga, a sostegno del settore,

Come previsto dalla stessa Legge Regionale 6/2012

stanziando le risorse e individuando le misure necessarie a garantire la sopravvivenza economica di migliaia di autisti e del servizio pubblico nei prossimi mesi.
Dopo avere scritto, chiesto incontri e inviato comunicati alla stampa, tutti inascoltati.

QUESTA VOLTA IL SERVIZIO SI FERMA !!

Chi Pensa che anche questa volta i tassisti potranno essere esclusi da ogni contributo si sbaglia, non ci accontenteremo delle solite false promesse abbiamo bisogno di fatti concreti per fare sopravvivere il servizio e ripartire.

Presso il posteggio DUOMO dalle ore 10.00 si terrà un presidio informativo

Ai sensi delle disposizioni di legge verrà garantito il servizio sociale presso i posteggi di MILANO in Stazione Centrale ( lato IV novembre ), Cadorna ( stazione Nord ) e Duomo; di BERGAMO in Piazza Guglielmo Marconi (stazione FFSS); di VARESE al posteggio della stazione Ferrovie dello Stato; agli AEROPORTI: presso il TERMINAL 2 dell’aeroporto di Malpensa, presso il TERMINAL dell’aeroporto di Orio al Serio.

SATaM, TAM, Unione Artigiani della Provincia di Milano,
FIT CISL Lombardia, Unica Taxi CGIL,
URITAXI Milano, Confcooperative Lombardia,
CTM Malpensa, Confartigianato Bergamo, T.assotaxi

11 thoughts on “TAXI AL COLLASSO !! FERMO DEL SERVIZIO DEL 3 GIUGNO 2020 Dalle 8.00 alle 22.00

  1. Bisogna certamente fare il fermo e chiedere gli aiuti economici, ma questi hanno risposto chiaramente che non ci sono soldi.
    E anche se alcune regioni tipo Piemonte e Lazio hanno dato un aiuto economico non ho difficoltà a credere che la Regione Lombardia veramente non abbia soldi perchè per l’emergenza sanitaria ha speso e stà spendendo più di ogni altra Regione.
    Come ho già detto altre volte chiederei anche il contigentamento dei taxi sulla base del numero del proprio civico pari e dispari. Come hanno già fatto a Torino, Verona, Roma, Napoli, ecc ecc
    Per queste settimane bisognerebbe provare tanto è inutile illudersi il calo del lavoro ci sarà per qualche mese e al momento siamo decisamente in troppi in una situazione senza precedenti..

  2. La regione Lombardia è sotto attacco politico ignobile e senza precedenti. Non tralasciando per cui le nostre richieste direi di spostare il tiro verso una vera protesta antigovernativa. Possono raccontarmi tutto ma come dice Stefano L emergenza sanitaria ha travolto il governo regionale. Protestiamo domani, MA CONTRO IL GOVERNO CENTRALE . Ma suvvia ragazzi come si può pensare che Claudia terzi o Riccardo de corato siano in malafede???????

  3. Ciao Stefano
    Sento ancora parlare del contingentamento dei taxi ma a che proposito? Per lavorare meno? Scusa non so te ma, scioperi e presidi a parte, io vorrei lavorare no non lavorare. Anzi dovremmo insistere per trovare soluzioni per incrementare il lavoro oltre che per i giusti aiuti economici.

  4. D’accordo con Stefano su ogni cosa.
    Ribadisco anche io…..licenze pari lavorano i giorni pari e così via.

  5. Stefano ,visto che difendi I politici potresti aiutarci tu ,non dimenticare che la regione lombardia e’stata aiutata FINANZIARIAMENTE DAI PRIVATI ,NON DIMENTICARE CHE NOI SIA REGIONE CHE COMUNE CI HANNO SEMPRE INGNORATO PEGGIO, CI HANNO TOLTO ANCHE LA POSSIBILITA’ DI LAVORARE .CI MANCAVANO PURE I MONOPATTINI E BICICLETTE X QUESTI CI HANNO BLOCCATO LE STRADE E L’HANNO FATTO PERCHE NOI SIAMO SEMPRE STATI ZITTI.I POLITICI (regione e comunu sono governati da politici)X I LORO STIPENDI D’ORO I SOLDI LI TROVANO SEMPRE ,COME PUOI CREDERE CHE NON HANNO SOLDI ,PURTROPPO HANNO LA CERTEZZA DEL NOSTRO SILENZIO…CHISSA’PERCHE’!!!!!

  6. Ragazzi se cominciamo con i pari e dispari a discutere domani la protesta invece di farci bene ci mette uno contro L altro, e certi avvoltoi a ROMA e a PALAZZO MARINO sono lì tranquilli che ASPETTANO SOLO QUESTO. Se litighiamo tra noi ci si ritorce tutto contro.

  7. Per Andrea : non stò difendendo nessun politico e di nessun colore, ho semplicemente fatto una constatazione di fatto di quello che è stato detto nell ‘ultimo incontro in Regione e di quello che è successo in Regione Lombardia a livello sanitario in questa drammatica vicenda con tuttte le conseguenti spese. Infatti ho anche ripetuto che bisogna assolutamente tutti fare il blocco domani 3 Giugno.
    Per Massimo : caro Massimo, di quale lavoro parli ??? Lavoro non c è nè.
    La realtà delle cose è questa purtroppo.
    Se non vogliamo girarci i pollici per l’intero turno, che i nostri sindacati propongano e facciano passare questo intervento provvisorio ; intervento che è gia stato adottato in altre grosse città Italiane. Anche se stiamo a Milano ,noi non siamo diversi dagli altri.
    Si prova per qualche settimana e quando il lavoro riprenderà un pò ,riprendiamo tutti a stare in piazza con i nostri turni.

  8. Visto che lavoro non c’è né, allora propongo di fare cosi: facciamo lavorare di più chi ha la licenza da pagare, ovvero chi se l’è già pagata e non ha debiti lavora giorni alterni. Non dovrebbe esserci solidarietà? Ecco questo sarebbe un modo pratico per dare solidarietà!
    Per quanto riguarda regione Lombardia non metto la mano sul fuoco per nessuno. Io guardo i fatti! Se i signori citati da da Marriott sono davvero in buona fede facciano qualcosa! Per adesso il governo mi ha dato 1200 euro ( pochi, ma li ha dati ), regione Lombardia solo venti mascherine ed il Sig. Sala Land dieci mascherine più 50 km di ciclabili.

  9. Massimo 35 fratello mio hai detto cose sensate soprattutto alla fine del tuo post.metto io la mano sul fuoco per Terzi e De corato, non ti preoccupare. LOTTIAMO CONTRO IL VERO NEMICO DI TUTTE LE LIBERE PROFESSIONI E CIOÈ: IL GOVERNO BOLSCEVICO CENTRALE E IL SUO SOVIET DI RIFERIMENTO SITO IN PIAZZA DELLA SCALA. Ti faccio presente che il ministro chitarrista(oltretutto scarso e che conosce un solo brano) si è scagliato in modo fra le righe minaccioso PERSINO CON IL PRESIDENTE DI COFINDUSTRIA. COSA ASPETTIAMO? CHE COSA CI DOBBIAMO ASPETTARE ANCORA? Te lo dico subito: LA COLLETTIVIZZAZIONE DI MASSA!!! Se ci tieni a che diventiamo una specie di KOLKOZ continua pure a non guardare i colori, anzi, guardane solo uno e ABITUATI A QUELLO.

  10. Andrea la mia era solo una provocazione per per sottolineare che, tra l’altro, con i turni alterni non crei lavoro ma impedisci a chi ne avesse più bisogno di lavorare.
    Marriott per quanto riguarda i colori credo di non soffrire di daltonismo. Io ho citato fatti. E non mi piacciono ne i kolkoz ne tanto meno l’olio di ricino ed Sig. Bonomi non credo che rappresenti la nostra categoria ma quella degli industriali. Con questo, non sono certamente soddisfatto di quanto fatto sino ad ora dal governo centrale. ma nemmeno di quello periferico.

Comments are closed.