TAXISTORY

Il Blog dei Tassisti

Tassisti in crisi, fumata grigia in Regione


ilgiorno.it La linea della Regione è rimasta quella espressa nei giorni scorsi: no a contributi a fondo perduto né per i tassisti né per altre categorie. L’orientamento di Palazzo Lombardia è stato ribadito anche ieri pomeriggio nel corso dell’incontro tra i rappresentanti di categoria e tre esponenti della Giunta Fontana, gli assessori Claudia Terzi (Mobilità), Riccardo De Corato (Sicurezza) e Alessandro Mattinzoli (Sviluppo economico): ai delegati è stato spiegato che non ci sono i margini economici per accogliere la richiesta di «compensare le perdite del settore con fondi regionali»; si è ragionato, invece, sull’ipotesi di contributi in conto capitale o su formule di prestiti con ammortamenti biennali, e le parti hanno concordato di risentirsi venerdì mattina.

Per il resto, come già sottolineato da Terzi la scorsa settimana, sono disponibili i bandi per supportare imprese e lavoratori autonomi, come «Credito adesso» e «Credito adesso evolution». Una risposta che evidentemente non ha soddisfatto i delegati dei conducenti, che hanno ricordato ai loro interlocutori che i tassisti svolgono un servizio essenziale e che la legge regionale del 2012, che disciplina il settore dei trasporti, dice all’articolo 1 che uno dei fini della norma è quello di «perseguire la sostenibilità economica del sistema ». Sostenibilità economica al momento a fortissimo rischio, visto che i padroncini lamentano un crollo della domanda senza precedenti. Tanto che il 3 giugno ci sarà il fermo dalle 8 alle 22 nell’intero bacino aeroportuale lombardo, cioè nelle aree che fanno riferimento agli scali di Linate, Malpensa e Orio al Serio. Ancora una volta, la protesta si è sviluppata su due binari: quello istituzionale dei rappresentanti sindacali e quello autorganizzato della base, che si è data appuntamento fuori dal Pirellone. Circa duecento conducenti si sono radunati in via Filzi per urlare tutta la loro rabbia: «Non ce la facciamo più ad andare avanti, tra un po’ non avremo neanche la benzina per far partire le macchine», spiegano. Qualche momento di tensione con la polizia, schierata davanti agli ingressi del Pirellone, ma per fortuna la situazione è subito rientrata.


9 thoughts on “Tassisti in crisi, fumata grigia in Regione

  1. Cari colleghi iscritti al…. : non mettendo in dubbio la vostra buona fede, vorrei aprirvi gli occhi se mi permettete. La situazione è tragica ma da un certo punto di vista possiamo trarne un piccolo vantaggio. E perciò vi pregherei di dare TUTTI LE DIMISSIONI DAL….. . DANDO SOLDI AL….. NON FATE ALTRO CHE FINANZIARE UN ASSOCIAZIONE COPIA E INCOLLA DELLA BANDA DELLA….. . Vi prego colleghi, riflettete. Con affetto e rispetto. M.

  2. Ciao a tutti, cosa si intende per contributo in conto capitale?per caso che se compro un bene strumentale es. una vettura ecologica mi danno un contributo? perchè se cosi fosse in questo momento non è un aiuto è una presa in giro

  3. Marit il prossimo commento dove citi persone, associazioni, sindacati, esortando alle dimissioni o chissà cosa altro, finisce direttamente nel cestino, non perdo neanche tempo ad editarlo per cancellare i riferimenti. Leggi il disclaimer di taxistory per favore.

  4. Scusate sei permetto, sono d’accordo con il fatto che risposte da parte della Regione quale no aiuti perché il budget non lo permette, sono del tutto inappropriate,ma da lì al attaccare una persona insultando i suoi familiari e spintonarlo mi sembra eccessivo, anche perché tra tutti gli elementi che gridavano mi sembrava l’unico con dialettica ed esperienza. NON CI RAPPRESENTI gli urlavano, ma non hanno chiesto a tanti altri se si sentivano rappresentati da loro quattro.

  5. …..VEDIAMO DI CAPIRCI …se all’incontro tra rappresentanti di categoria (sic!) e tre esponenti della giunta Fontana…. all’ affermazione dell ‘assessore alla mobilità claudia terzi (minuscolo come la credibilità) riguardo la disponibilità di bandi per supportare imprese e lavoratori autonomi come :”Credito adesso” e “Credito adesso evolution” tu non lo sbugiardi argomentando con fine dialettica e evidenza di documenti…allora caro il mio delegato fatti da parte …io con questa rompo le trattative!!! …MI SONO DEGNATO DI LEGGERE IL CONTENUTO DEI BANDI IN QUESTIONE ….NON VIENE MENZIONATO IL CODICE ATECO CHE CI RIGUARDA ,CHE LO RAMMENTO E’ H 4932 ,quindi se credono di parlare con dei bifolchi hanno preso una cantonata….non mi faccio prender per il c**o….arriverà per tutti il REDDE RATIONEM

  6. X il 3 qualche idea. ? Spero un po di partecipazione. Il mio è meglio stare zitti voleva semplicemente dire che a brontolare non si ottiene niente. Io penso meno parole ma più fatti. Ovvio sempre senza violenza

  7. Io il 3 SE FOSSE POSSIBILE dite qualcosa a proposito PROPORREI(è solo una proposta di protestare in sit in e SENZA VIOLENZA VERBALE O FISICA ma in silenzio le PISTE CICLABILI DA PORTA VENEZIA FINO A CORSO BUENOS AIRES. Ripeto: DEVONO ESSERE BANDITE VIOLENZE FISICHE E VERBALI.

  8. Ma non doveva esserci una convocazione oggi o domani? Mi sa che facciamo la fine dei topi. Avanti così. Occhio che la pagheremo cara. Tutti in silenzio a pagare e sgobbare, mentre qualcun’altro, senza ostacoli di sorta, nelle riservate stanze si mette i nostri soldi in tasca! Meditate e fate lavorare il melone!

Comments are closed.