TAXISTORY

Il Blog dei Tassisti

Milano Coronavirus, taxi in affanno

leggo.it Il Coronavirus colpisce anche i taxi. Perché sempre meno clienti usano le auto bianche. Secondo le prime stime di Taxiblu, il più grande radiotaxi milanese, che incorporo 1780 vetture, «le corse sono diminuite del 20-25 per cento rispetto al precoronavirus». «Come altri settori che vivono anche di turismo – spiega Emiliano Boccalini, presidente di Taxiblu – anche noi stiamo registrando una diminuzione complessiva del lavoro e del numero di chiamate. È il risultato del crollo di turisti provenienti dall’Est asiatico».

Dopo gli albergatori (che stimano a febbraio circa 8 milioni di euro di introiti persi per le assenze di viaggiatori e uomini d’affari dalla Cina) a denunciare gli effetti negativi sull’economia del Coronavirus sono i tassisti. Attendono con un po’ di preoccupazione la Settimana della Moda Donna, il cui debutto è martedì prossimo. Sarà quella l’occasione per fare un primo bilancio sulle conseguenze del Coronavirus a Milano. Sono comunque pessimisti, perché è proprio in occasione dei grandi eventi, quando la città è presa d’assalto da persone provenienti da ogni parte del mondo, che sperano di fare grandi affari. «Già in questi giorni di Bit, a FieraMilanoCity, però i cali di presenza, relativamente alle corse, si sono comunque fatti sentire e con il forfait annunciato dai buyer cinesi per la Settimana della Moda non potrà che andare peggio», conclude Boccalini. Per Nereo Villa, segretario generale del Satam, il sindacato più rappresentativo a Milano, «la flessione è inevitabile»: «Nessun allarmismo però – aggiunge – non ci resta che monitorare come evolve la situazione».

La psicosi non ha contagiato i taxisti: non si armano di mascherine mentre sono alla guida, ma in molti hanno deciso di porre sui sedili posteriori dei dispenser con il gel disinfettante per i clienti che vogliono pulirsi le mani. Al momento non hanno ricevuto consigli dal ministero della Salute su precauzioni particolari. Se non quelle solitamente suggerite quando c’è il picco dell’influenza stagionale, come pulire la vettura più spesso.
Simona Romanò www.leggo.it


2 thoughts on “Milano Coronavirus, taxi in affanno

Comments are closed.