TAXISTORY

Il Blog dei Tassisti

Milano, via libera ai monopattini: luci obbligatorie e 150 cartelli stradali

Firmato il decreto. Granelli: un bando per lo sharing. Dove vedremo i nuovi veicoli? Soprattutto nella cerchia dei Navigli e nelle zone 30
milano.corriere.it Meno cartelli sulla strada dei monopattini. E – finalmente – via libera alla sperimentazione della «micromobilità elettrica». Ieri il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli ha firmato il decreto che regola come e dove potranno circolare i nuovi mezzi, ovvero monopattini con motore, segway (sorta di monopattini con due ruote parallele), monowheel (a ruota singola) e hoverboard (piattaforma con due ruote). In base a questi paletti, i Comuni hanno un anno per chiedere di ospitare i test su strada, che avranno una durata minima di 12 e massima di 24 mesi. Milano è in prima fila.

Il documento ufficiale accoglie buona parte delle osservazioni che le amministrazioni, tramite l’Anci, avevano fatto leggendo la bozza. Percorsi più fluidi, innanzitutto. Nelle aree pedonali si potranno usare tutte e quattro le tipologie di mezzi, senza superare però i sei chilometri all’ora. Monopattini e segway hanno l’ok anche per i percorsi ciclo-pedonali, le piste ciclabili e le zone 30, ma fermandosi ai 20 chilometri orari: sarà necessario un regolatore di velocità per evitare di correre troppo. Particolare attenzione alle regole per la notte: tutti i mezzi dovranno avere una luce anteriore e una posteriore per circolare e chi userà monopattini o segway dovrà ricordarsi di indossare anche bretelle o giubbotto retroriflettente. Il «patentino» o la maggior età sono i requisiti base per guidare i veicoli.

Meno stringenti le disposizioni sui cartelli stradali, che preoccupavano non poco l’assessore alla Mobilità Marco Granelli. I pannelli non dovranno più essere posti all’inizio e alla fine di ogni percorso dedicato ai mezzi elettrici, come inizialmente proposto dal ministero, ma solo all’ingresso del centro abitato, in modo da avvisare della sperimentazione in atto. «Modifica positiva, ci aiuta molto – commenta Granelli -, contiamo di mettere circa 150 cartelli nelle vie d’accesso a Milano». Scampato il pericolo di una «selva di pali». Dove vedremo i nuovi veicoli? «Soprattutto nella cerchia dei Navigli e nelle zone 30 – risponde l’assessore -, ora lavoriamo per la delibera di giunta». Con quella, potranno circolare tranquillamente i cittadini con un mezzo privato. Per i monopattini a noleggio in condivisione (e per cui è prevista assicurazione ) i tempi sono più lunghi. Servirà l’avviso per chiamare a raccolta le aziende – almeno sette – interessate a offrire il servizio. Probabilmente si partirà al rientro dalle vacanze. Intanto gli operatori festeggiano la tanto attesa firma e si preparano a portare in strada le flotte elettriche.


2 thoughts on “Milano, via libera ai monopattini: luci obbligatorie e 150 cartelli stradali

  1. che bravi… bretelle, corsie riservate, patentini, maggiore età, ecc… manca solo la targa.
    ma se poi circolano contromano qualcuno controlla e sanziona? e se qualcuno li investe sulla preferenziale? festeggeranno anche le pompe funebri…

Comments are closed.