Uber si arrende: “Con la nuova legge su Ncc meno auto e tempi d’attesa più lunghi. Ci spiace”

it.businessinsider.com Uber alza bandiera bianca e con una mail a tutti i clienti italiani avvisa che le nuove regole renderanno di fatto inutilizzabile il servizio. Dopo l’addio di Heetch un mese fa, i tassisti incassano un’altra vittoria mettendo all’angolo il servizio di auto con conducente prenotabile attraverso app. Uber alza bandiera bianca e con una mail a tutti i clienti italiani avvisa che le nuove regole renderanno di fatto inutilizzabile il servizio. Dopo l’addio di Heetch un mese fa, i tassisti incassano un’altra vittoria mettendo all’angolo il servizio di auto con conducente prenotabile attraverso app.

Abbastanza perché il servizio perda tutto il suo appeal: “Dato che tutti i conducenti dovranno tornare alla rimessa più vicina dopo ogni corsa – prosegue la mail – potrebbe succedere che debbano fare una piccola deviazione prima di dirigersi verso di te. Ciò potrebbe significare tempi di attesa più lunghi e una minore disponibilità. Vogliamo scusarci in anticipo per l’inconveniente”.

Tradotto: viene a mancare il punto di forza dell’app con auto sempre disponibili in tempi più rapidi rispetto ai taxi tradizionali. “Non posso credere che l’Italia sia l’unico Paese dove c’è un tale scontro tra i tassisti e gli autisti di Uber” ha detto sul suo profilo Instagram la fashion blogger Chiara Ferragni che poi ha aggiunto: “L’Italia è l’unico Paese dove Uber non funziona a causa di una stupida legge appena approvata. I taxi sono impossibili da trovare la maggior parte delle volte e raramente accettano carte di credito e l’idea che Uber non è disponibile perché lo Stato impedisce la concorrenza con i taxi è qualcosa di incredibile”.


Nota di taxistory sulle esternazioni della blogger: il servizio taxi è un servizio pubblico e in quanto tale sottoposto a leggi e regolamenti stringenti, turni massacranti con la tariffa amministrata calcolata dalle Regioni (in qualche caso dai Comuni) in base a dei parametri fissati in accordo con le associazioni di categoria, assessorati, dirigenti di Comune e Polizia e associazioni dei Consumatori. Per i motivi sopra elencati parlare di concorrenza è totalmente fuori luogo, non può esistere la concorrenza tra un servizio ingessato in obblighi e vessazioni (il pagamento tramite carta di credito è tale, in quanto impone una percentuale di taglieggio alle banche su delle tariffe pubbliche che non la contemplano) e il caos totale portato dalla nota multinazionale, tra l’altro perennemente in rosso nei suoi folli conti. Quindi che pensi pure a vendere le scarpe al suo popolo adorante, il servizio pubblico risponde alla comunità e non ai like di Instagram.


Informazioni su Marco Taxistory

Tassista, figlio di tassista, padre di tassista. Dal 1970 la tradizione si rinnova.
Questa voce è stata pubblicata in Notizie dall'Italia e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

16 Responses to Uber si arrende: “Con la nuova legge su Ncc meno auto e tempi d’attesa più lunghi. Ci spiace”

  1. Attila scrive:

    Marco apprezzo la tua risposta alle dichiarazioni della blogger, ma è palese che questi commenti non sono spontanei ma creati a tavolino tra le due parti(The Americans) loro hanno i media, noi la nostra forza nel non mollare mai.

  2. ODAL scrive:

    Permettermi di ringraziare tutti i colleghi ncc che mai hanno usufruito della app siliconata.a loro gli auguri di buon lavoro e di una vita ricca di soddisfazioni. Grazie

  3. Tango scrive:

    Piangere funziona sempre… bugiardi buffoni

  4. Andrea72 scrive:

    Non lo avrei mai creduto, un’autoregolamentazione dovuta ma inattesa. Mi auguro che duri e che finalmente ognuno possa svolgere il lavoro che si è scelto.

  5. Beppe scrive:

    Un’informazione: la nota di TaxyStory sulle s…ate (si legga ovviamente scemate) della blogger è arrivata a destinazione?
    Vocabolario italiano alla voce “Niente” = foto di Chiara Ferragni
    Per quanto riguarda l’arrendevolezza di U… , ho i miei dubbi
    A me sembra solo un’azione volta a provocare un coro di proteste per far cambiare la legge

  6. Manuel scrive:

    Ma cosa state dicendo? Guardate che U… funziona ancora hanno solo avvisato i clienti di un possibile ritardo

  7. francesco scrive:

    il servizio è attivo e, con buona sua pace, la blogger continuerà a usarlo fino a quando se lo potrà permettere.
    scommetto una birra bionda analcolica che tra qualche anno, quando sarà dimenticata, non si potrà permettere neanche l’autobus, mentre i taxi ci saranno ancora, come le querce descritte dal grande khoolaas

    https://www.taxistory.it/wordpress/2017/02/22/le-querce/#more-42706

    scommetto una birra bionda analcolica perché questo sarà il valore della blogger. la mia licenza invece avrà ancora lo stesso valore di oggi, pronto a scommettere una rossa (di maranello, non dei frati trappisti belgi).

    la blogger può sempre cambiare mestiere, fare politica e diventare legislatrice, così si fa tutte le leggi ad personam che vuole.

  8. India scrive:

    La blogger parla senza avere conoscenze , usando queste situazioni solo per farsi pubblicità.
    Deludente!

  9. Daniele scrive:

    E no, la bionda parla solo quando la pagano. Influencer=marchetta.

  10. Massimo69 scrive:

    Blogger,influencer,youtuber,ecc…ma un lavoro dove si suda e si fatica così giusto per capire due cose della vita????nooo???

  11. Claudio scrive:

    La signora dice che i taxi non si trovano mai?
    E che non accettano carte di credito?
    Ma dove vive, in Alaska?
    A Milano 10 minuti, max 15 e arriviamo, e se guardi la strada invece che il cellulare, alzi un dito e ne intercetti uno al volo.
    Però… chi si prende a bordo volentieri una persona con questo tipo di cervello?
    Meglio evitare per motivi di sicurezza.
    Non si sa mai: magari questa si mette a festeggiare il compleanno in taxi (dopo quello al supermercato), mentre sulle macchine bianche non si può fumare, bere o mangiare o altro.
    Lo faccia pure sulle funeral-car, che ci fa solo un favore.
    Sono macchine più fotogeniche, visto che lo scopo di queste p….nate sono solo i selfie, e gli autisti più zerbinati, visto che lavorano illegalmente.

    p.s.:qualcuno informi la signora che esistono decine di altri paesi, in Europa e non solo, dove la app a lei cara è FUO-RI-LEG-GE

  12. Marco Taxistory scrive:

    Claudio veramente 10min o max 15 non succede mai, solitamente per tempi superiori ai 5 minuti il cliente annulla la chiamata.

  13. aldo scrive:

    ma e la stessa persona che dice ai ragazzini di bere acqua da 10 euro al litro capite di chi si sta parlando non commento quello che diceva il suo maiale di altri .la coerenza non e per tutti i soldi comprano tanta m…a saluti

  14. Claudio scrive:

    Hai ragione Marco ma io lavoro senza radio e chiedo spesso ai clienti in attesa quanto tempo hanno aspettato
    E comunque, se arrivassi al posteggio e trovassi i soggetti di cui sopra in attesa, tirerei dritto
    Chi non sa, o si informa prima o non parla

  15. Renato Pacifico scrive:

    La legge c’è dal 1992! É stata distorta dai noleggiatori con l’aiuto di politici di parte!

  16. Din scrive:

    Cari colleghi ncc e taxi,

    Basta non aderire a u… e l’applicazione andra’ altrove.
    Riprendiamoci il lavoro con la testa. Sveglia!!!

I commenti sono chiusi.