Lipomo, sul taxi con eroina e un grosso coltello, arrestato portoghese

espansionetv.it E’ salito su un taxi nella zona di Longone al Segrino, nascondendo un grosso coltello

, oltre che eroina e denaro. Il tassista, spaventato, è riuscito ad avvertire i carabinieri, che sono intervenuti a Lipomo bloccando l’uomo, un portoghese, arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio e denunciato per porto abusivo di arma.
Quando è salito sul taxi, l’uomo è apparso già particolarmente agitato. Probabilmente era ubriaco. Non ha minacciato in alcun modo il conducente dell’auto, che però ha notato il grosso coltello – con una lama da 19 centimetri – e l’atteggiamento dell’uomo e si è preoccupato. Approfittando di un attimo di distrazione del passeggero, il conducente ha dunque allertato il 112.

L’uomo ha chiesto di essere accompagnato a Lipomo e ha anche pagato regolarmente la corsa. All’arrivo però, ad attendere il taxi c’erano i carabinieri della compagnia di Como. I militari dell’Arma hanno accertato che il portoghese nascondeva 5 dosi di eroina, 200 euro e materiale per il confezionamento delle dosi, oltre al coltello. Droga, soldi e arma sono stati sequestrati e l’uomo è stato arrestato. Deve rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Attimi di paura ma nessuna conseguenza per il tassista comasco.


Informazioni su Marco Taxistory

Tassista, figlio di tassista, padre di tassista. Dal 1970 la tradizione si rinnova.
Questa voce è stata pubblicata in Notizie dall'Italia e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 Responses to Lipomo, sul taxi con eroina e un grosso coltello, arrestato portoghese

  1. Marco scrive:

    Ci dobbiamo.fermare non va bene così… Approfittiamo del salone del mobile per uno sciopero dimostrativo

  2. GIL scrive:

    fermare per questo? Non era neppure una rapina.

I commenti sono chiusi.