TAXISTORY

Il Blog dei Tassisti

Riordino taxi ed ncc, dichiarazione dei sindacati dei tassisti

“L’odierna votazione svolta in Senato sulle norme di riordino del comparto taxi e noleggio con conducente, rappresenta un primo importante passo verso il contrasto ai diffusi fenomeni di abusivismo presenti nel settore”. È quanto dichiarano Fit-Cisl, Uil trasporti, Ugl taxi, Federtaxi Cisal, Tam, Satam, Claai, Faisa Confail taxi, Unimpresa, Ati taxi, Associazione Tutela Legale Taxi e Associazione nazionale autonoleggiatori riuniti – Anar. 

“Le nuove norme attese da oltre un decennio – aggiungono – danno certezze ad utenti ed operatori del comparto, colpendo chi della speculazione e del disprezzo delle regole aveva fatto uno stile di vita. Auspichiamo ora una rapida approvazione alla Camera dei Deputati – conclude la nota – al fine di poter rapidamente lavorare all’istituzione del Registro Elettronico Nazionale e del foglio di servizio elettronico, nonché alla regolamentazione delle piattaforme digitali”.



5 thoughts on “Riordino taxi ed ncc, dichiarazione dei sindacati dei tassisti

  1. C’è qualcuno che di regole non ne vuole sentir parlare, forse perché ha costruito la propria carriera imprenditoriale fregandosene delle regole. Si agita il tema della libertà come se avere regole e norme certe sia una limitazione della libertà d’impresa. Però si dimentica che in un paese civile la propria libertà si ferma dove inizia la libertà altrui. Altrimenti si chiama sopraffazione e disprezzo delle Leggi.

  2. la legge dice basta sciacalli iene squali,ora bisogna rispettare le regole che sono la sicurezza per chi prende i mezzi pubblici non per chi da il servizio ma per voi utenti .le persone serie sanno queste cose chi usa mezzi alternativi fuori legge e complice di inciviltà,le favole sono finite chi ha il diritto è le carte in regola non fa male a nessuno .bisogna buttare fuori dal servizio pubblico chi non ha la fedina penale pulita è false autorizzazioni dopo di chè ognuno nella sua riserva.

  3. voglio ringraziare tutti gli utenti taxi che in questi ultimi periodi hanno scelto il servizio taxi legale è non ci hanno voltato le spalle dobbiamo ringraziare chi ha capito cosa è giusto o non è giusto .io sono orgoglioso dei nostri cittadini milanesi e non milanesi hanno scelto noi.

  4. Tutto perfetto direi se non che ieri sera, non 10 anni fa,ero a malpensa a prelevare un cliente,ah premessa sono un n.c.c. di Milano che fa VERAMENTE n.c.c. intorno a me non meno di 5/6 abusivi tra cui una paio di Indiani che accalapiavano tranquillamente i clienti il tutto davanti alla polizia/finanza.. e 20 mt dal Vs carico.Questo episodio per dire che vanno bene le nuove disposizioni ma senza controlli altro che foglio elettronico…a voi le conclusioni.

  5. Vorrei sapere de qualche sindicato, dopo le proteste davanti alla prefettura e comune di Milano, per i mancati controlli, come è finita?
    Quanti controlli fanno al mese?
    E mai possibile che i controlli li devano fare solo le frecce, che sono 4 gatti?
    Adesso con la nuova legge cosa faranno?
    Altrimenti qua bisogna fermare la città. Es essigere controlli a tappeto.
    Al meno io parlo per Milano, perché come si Sa, Questa giunta ha fatto capire da che parte sta.
    Ma anche le forze del ordine in speciale i vigili, invece di far rispettare la legge, fanno quello che questa giunta vuole, o sia..
    Lasciar dilagare l’ilegalita.

Comments are closed.