Taxi: sindacati, positivo incontro su riordino settore

Stamattina, abbiamo incontrato il viceministro Rixi per ragionare sul cammino di conversione del recente decreto legge approvato dal consiglio dei ministri, relativo al contrasto dei fenomeni di abusivismo presenti nel settore”, e’ quanto dichiarano Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl taxi, Federtaxi Cisal, Tam, Satam, Claai, Faisa Confail taxi, Unimpresa, Ati taxi, Fast Confsal tpnl, Associazione Tutela Legale Taxi e Associazione noleggiatori Anar. 

Il viceministro Rixi ha rassicurato i presenti sulla volonta’ del Governo di non procedere a modifiche del decreto approvato. Nel contempo – continua la nota – ha indicato un percorso di lavoro relativo alla regolamentazione delle piattaforme digitali, all’istituzione del registro elettronico nazionale e a un foglio di lavorazione elettronico, per i servizi svolti dal noleggio con conducente. Tale percorso sara’ condiviso attraverso un costante e continuo confronto con tutte le organizzazioni e associazioni di categoria. L’approvazione del decreto per il Governo, secondo quanto affermato dal viceministro ai trasporti, e’ un primo, importante passo per contrastare ogni forma di illegalita’ e arrivare a un riordino dettagliato dell’intero comparto”.


Informazioni su Marco Taxistory

Tassista, figlio di tassista, padre di tassista. Dal 1970 la tradizione si rinnova.
Questa voce è stata pubblicata in Comunicati Sindacali e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

3 Responses to Taxi: sindacati, positivo incontro su riordino settore

  1. Khoolaas scrive:

    Riordino dettagliato dell’intero comparto?? Se venisse finalmente ripristinata la legalità va benissimo così com’è .

  2. Gamma 57 scrive:

    Scusate come mai la citta e di nuovo invasa !!!

  3. GIUSEPPE scrive:

    Gamma 57…chi comanda in piazza scala? TI HO GIÀ DATO LA RISPOSTA. Ti ricordo che la nuova INVASIONE può essere messa a conoscenza di un certo ministero, il quale ministero può in un certo senso…come si dice…commissariare. NON ESISTONO SOLO GLI ORLANDI FURIOSI E IGIGGINI PM PERDUTI.

I commenti sono chiusi.