Firenze Ncc abusivo, quasi 2.500 euro di multa per il conducente cinese

gonews.it Svolgeva l’attività di NCC senza autorizzazioni ma è stato pizzicato dalla Polizia Municipale e per il conducente cinese sono scattate multe per quasi 2.500 euro. L’intervento è avvenuto stamani intorno alle 9. Su segnalazione di alcuni NCC regolari una pattuglia del Reparto Analisi e Strategie ha effettuato un controllo mirato su un conducente cinese di 37 anni residente a Prato: lo ha osservato mentre caricava alcuni turisti con bagagli su lungarno Vespucci, all’altezza di un edificio dove viene svolta l’attività di locazione di appartamenti. 

Gli agenti sono entrati in azione poco prima che partisse col carico di persone e valigie. E dai controlli è emerso che il conducente non aveva le autorizzazioni per svolgere l’attività di NCC. Numerose infatti le sanzioni a sui carico: prima di tutto un verbale da 169 euro per aver adibito a NCC un veicolo non destinato a tale uso (anche sospensione della carta di circolazione e fermo la cui durata verrà stabilita dal prefetto); poi una multa da 400 euro per aver circolato alla guida del veicolo con patente ma sprovvisto del certificato di abilitazione professionale tipo KA (previsto inoltre il fermo del veicolo per 60 giorni).

E ancora una sanzione da 170 euro per l’assenza della targhetta rettangolare rigida metallica che deve essere apposta al veicolo adibito a NCC e infine una maximulta da 1.721 euro per la mancata iscrizione all’albo regionale. Complessivamente si tratta di 2.460 euro di verbali.


Informazioni su Marco Taxistory

Tassista, figlio di tassista, padre di tassista. Dal 1970 la tradizione si rinnova.
Questa voce è stata pubblicata in Notizie dall'Italia e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Firenze Ncc abusivo, quasi 2.500 euro di multa per il conducente cinese

  1. Fl scrive:

    L’articolista ha dimenticato di aggiungere: nullatenente e con documenti cinesi, residente in qualche sperduta campagna della Cina, in pratica questa multa è solo una perdita di tempo, o meglio fuffa, tutti lo sanno che non verra mai pagata.

  2. Giorgio kk scrive:

    Urca… la targhetta deve essere rigida e di metallo? Se a Milano i ghisa si mettono d’impegno, a colpi di 170€, risanano il bilancio comunale. Ormai si vedono solo adesivi, lettere adesive, falsi pappagalli, strane pubblicità.

  3. Musumeci Salvatore scrive:

    Catania e provincia è piena di abusivi autisti di n.c.c. ci sono addirittura società di abusivi autorizzati da chi non si sa.autorizzazioni rilasciate dietro richiesta del sindaco per dare un servizio al proprio territorio quasi tutti vanno a offrire servizi altrove ma………..!!!!!!!!!!!!!!.

  4. Marco Taxistory scrive:

    Marco torna alle elementari.

I commenti sono chiusi.