Napoli. Taxi abusivi e mezzi pubblici senza assicurazione, scattano le sanzioni

internapoli.it Gli Agenti del Nucleo Mobilità Turistica, a seguito di esposto, hanno intercettato a via Marechiaro un pulmino che abusivamente conduceva le persone da via Posillipo a mare verbalizzandolo per il trasporto pubblico di linea non autorizzato e sottoponendo il veicolo a fermo e sanzionandolo anche perché sprovvisto di assicurazione. Nel contempo sempre in via Marechiaro si sorprendeva taxi che nel giorno di riposo prelevava clienti e per la qual cosa si provvedeva anche al ritiro della licenza. Inoltre serrati sono stati i controlli alla Stazione Marittima dove è stato individuato un tassista abusivo che per 20 euro aveva accompagnato dei turisti con un’ auto, risultata anche priva di assicurazione con conducente senza patente, che è stata sottoposta a sequestro.

Molti i taxi controllati e 2 sanzionati perché prelevavano fuori fila ed uno perché non esponeva il tariffario. In Cavalli di Bronzo sono state controllate le carrozzelle per gli itinerari turistici del centro cittadino per la verifica del rispetto degli orari di riposo dei cavalli da traino. Parimenti gli agenti della U.O. San Lorenzo hanno presidiato fino a tarda notte tutta la zona del Vasto, via Firenze ,via Bologna, P.zza Principe Umberto corrispondente all’Area 4 prevista dalla stessa Ordinanza Sindacale 430/2018 dove sono stati sanzionati i titolari dei minimarket che vendevano alcolici in bottiglia.


Informazioni su Marco Taxistory

Tassista, figlio di tassista, padre di tassista. Dal 1970 la tradizione si rinnova.
Questa voce è stata pubblicata in Notizie dall'Italia e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

5 Responses to Napoli. Taxi abusivi e mezzi pubblici senza assicurazione, scattano le sanzioni

  1. Daniele scrive:

    Cari abusivi di Napoli e dintorni venite a Milano.
    Qui lovorerete indisturbati.
    Inutile che ci provate a napoli dove ogni tanto vi controllano.
    Qualcuno c’è già.
    La risposta che mi ha dato un NCC, che caricava davanti al mio naso, alla mia osservazione che non poteva farlo, e stata quasi da malvivente/camorrista
    “State accorto cumpa” “non mi scasa” “avete capito” state molto accorto……
    Venite tutti, Milano è una città aperta
    E si lavora senza controlli

  2. JEVOLA scrive:

    Niente da fare fratelli la speranza è stata L ultima a morire. Anch io sono stato minacciato oggi da un abusivo è difeso da ncc regolare a Linate. Le autorità che ANCORA GOVERNANO L ITALIA NONOSTANTE LA SCONFITTA E UN NUOVO GOVERNO RITENGONO L ILLEGALITÀ LEGGE IMMUTABILI. SPARTA NON SI ARRENDE.

  3. JEVOLA scrive:

    Ultimissima: RENZI E GUERINI A CAPO DELLA COMMISSIONE COPASIR significa che il governo non conta più nulla

  4. Roberto.uno. scrive:

    Jevola. sbaglio o lei il 6 giugno aveva scritto di dare fiducia ai sindacati.di non accusare nessuno e dopo 10giorni sit in. generale in piazza scala..10giorni sono passati…mi sono perso qualcosa??? A tutti I colleghi chiedo:come pensate di risolvere il problema..I PROBLEMI?????continuando a minacciare blocchi e a credere a chi FINGE di aiutarci?

  5. JEVOLA scrive:

    Roberto uno chiedo scusa a te e a tutti. La mia buona fede mi frega come sempre. Perdonatemi

I commenti sono chiusi.