CNR: diesel Euro 6 meno inquinanti dei benzina (e dell’elettrico!)

formulapassion.it Il Consiglio Nazionale delle Ricerche ritiene che i diesel di ultima generazione siano non solo meno inquinanti dei motori a benzina, ma, considerato l’intero ciclo di prodotto, anche delle vetture elettriche.

Secondo il CNR, le quantità di CO2 emesse dai motori diesel Euro 6 sarebbero più contenute di quelle dei motori a benzina. Non è un caso che aziende come Bosch ritengano che la “morte del diesel” vada collocata molto più in là nel tempo e non lesinino sugli investimenti in questa direzione; con la tecnologia Bosch, ad esempio, si parla di 13 mg contro i 120 mg imposti dalle imminenti normative 2020; inoltre, i nuovi diesel sarebbero in grado di gestire meglio anche gli ossidi di azoto (Nox), con emissioni massime di 10-15 mg/km.

Come detto, se consideriamo l’intero ciclo di vita di una vettura elettrica – produzione, utilizzo e smaltimento – attualmente, una vettura diesel di ultima generazione risulterebbe più “pulita” perfino della migliore delle EV. Va quindi ribadito per l’ennesima volta che il vero elettrico è quello che si basa sull’approvigionamento sostenibile, con energia generata da fonti rinnovabili; spostare il problema dallo scarico dell’auto a quello di una centrale a carbone o nucleare non è la soluzione.

Pare quindi che il diesel non vada demonizzato come da qualche tempo si tende a fare, o comunque va considerata la fondamentale differenza fra il vecchio diesel e il nuovo, con il ruolo dei nuovi FAP e dei catalizzatori SCR, che abbatterebbero il particolato a dimensioni inferiori a quelle di pneumatici e freni – che, fra l’altro, restano l’altro grave problema da risolvere, specie nelle aree urbane.


Informazioni su Marco Taxistory

Tassista, figlio di tassista, padre di tassista. Dal 1970 la tradizione si rinnova.
Questa voce è stata pubblicata in Cultura e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.