Roma. Taxi, M5s scrive le nuove regole: tra le novità limitazioni al transito nella Ztl

romatoday.it Una nuova piattaforma on line ribattezzata “Taxiweb”, lo 060609 obbligatorio, e poi la misura più contestata: la limitazione al transito in Ztl e corsie preferenziali. Su questi punti chiave del nuovo regolamento a Cinque Stelle si sta consumando lo scontro fra tassisti e amministrazione comunale. Un braccio di ferro ben sintetizzato dalle parole di un esponente del Movimento Tassisti Italiani: “Siete riusciti a riunire tutti i tassisti e le organizzazioni sindacali nel rigettare questo documento”. 

Al centro del contendere la proposta di iniziativa consiliare, sottoscritta da sette consiglieri del Movimento 5 Stelle, tra cui il presidente della commissione Mobilità, Enrico Stefano, che intende modificare il “regolamento per la disciplina degli autoservizi pubblici non di linea mediante autovetture”.

Il testo, illustrato per la prima volta nel corso di una seduta di commissione molto partecipata, è stato pesantemente contestato quasi all’unanimità dai circa settanta presenti tra operatori taxi, Ncc ed esponenti dei sindacati, che prima ancora di entrare nel merito del contenuto hanno imputato all’amministrazione capitolina il mancato coinvolgimento, l’assenza di comunicazione (la stragrande maggioranza degli intervenuti non era a conoscenza del testo) e la non consapevolezza delle emergenze che quotidianamente devono affrontare gli operatori del trasporto pubblico non di linea, in particolare il fenomeno dell’abusivismo.

“Ritirate questa delibera e siamo pronti a discutere, altrimenti ci vediamo al Tar e in piazza”, ha tuonato un esponente dell’Ugl. “Questa bozza di regolamento va stralciata e rivista da capo” ha fatto eco il delegato della Fit Cisl. “Un lavoro inaccettabile nella forma e nella sostanza, questo documento si può anche strappare” ha proseguito l’Usb, dopo che un altro tassista aveva così aperto la due ore e più di interventi: “Fate 300 passi indietro perchè avete corso troppo, ci avete mancato di rispetto convocandoci dopo questa 31 pagine. Pure Veltroni, Alemanno e Marino ci avevano ricevuto prima e voi no: questa è democrazia?”. 

Fuori dal coro Paolo Manzon, consigliere municipale M5S e “tassista da 37 anni” che, unico a entrare nel merito del documento, prima di proporre dei “correttivi” al testo ha subito messo in chiaro: “Non sono mai stato chiamato per questo regolamento”. 

Le novità più importanti previste nella proposta sono sostanzialmente quattro. Le ha illustrate il presidente Stefàno: “L’introduzione della piattaforma Taxiweb, che semplificherà moltissimo la vita dei tassisti che oggi devono girare tra dipartimenti e uffici per le incombenze burocratiche e invece potranno fare tutto on line in pochi minuti“. Poi, “l’obbligatorietà dello 060609, non in via esclusiva, che sarà molto importante per comunicare rapidamente e diffondere informazioni tra amministrazioni e categoria; la possibilità del Taxiservice, cioè servizi di accoglienza e customer care nei principali scali aeroportuali e ferroviari”. 

E infine, argomento che è stato oggetto di dibattito intenso, “l’impossibilità di transitare nelle Ztl e nelle preferenziali da un’ora dopo e un’ora prima del turno”.

Mentre sulle proteste Stefàno replica così: “Abbiamo recepito le osservazioni della categoria e su questo avvieremo un confronto. Stralciare la proposta? Mi è sembrata una richiesta eccessiva perchè una base c’è, le commissioni servono a correggere le parti che possono sembrare lacunose ma siccome ci sono delle novità importanti buttare il bambino con l’acqua sporca mi sembra troppo, anche perchè bisognerebbe riattivare il giro degli uffici e le questioni (più dibattute, ndr) relative all’accesso alle preferenziali e alla Ztl e all’allestimento delle vetture si possono modificare con un emendamento. Tra due settimane tireremo le fila della questione”. 

Informazioni su Marco Taxistory

Tassista, figlio di tassista, padre di tassista. Dal 1970 la tradizione si rinnova.
Questa voce è stata pubblicata in Notizie dall'Italia e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Roma. Taxi, M5s scrive le nuove regole: tra le novità limitazioni al transito nella Ztl

  1. zaffiro scrive:

    E per NCC quali limitazioni ? per quelli di fuori ? loro scorazzano e il servizio pubblico lo limitiamo ? Se prendo un cliente 5 minuti (sono obbligato )prima della fine turno a Fiumicino per esempio e impiego piu di un’ora per arrivare (non e improbabile )e mi trovo a lasciare il cliente un’ora dopo la fine del turno che faccio ?? I SAPIENTI,GLI ILLUMINATI,GLI ESPERTI, dai che faccio ?? ma che pure questi sto stati a cena co “qualcuno”? E questo sarebbe aiutare il servizio pubblico?Buche ,monnezza ,bus che prendono fuoco, abusivismo ,tavolino selvaggio ,doppia e tripla fila,postulanti,accattoni,delinquenti ,campi rom,bidonville ,treni urbani (Roma Nord,Ostia Lido allucinanti ecc) bus che non arrivano, borseggiatrici su metro e qual é il problema ? L’accesso dei taxi alla ztl e il transito sulle corsie preferenziali . !!!!

  2. zaffiro scrive:

    anche questi hanno deciso di darci addosso ? Bene ! A quando le prossime elezioni comunali ???

I commenti sono chiusi.