TAXISTORY

Il Blog dei Tassisti

Spagna: Uber ritorna a Barcellona, taxi sul sentiero di guerra

agenzianova.com Quattro anni dopo il suo primo sbarco a Barcellona, Uber è tornato ieri nella capitale catalana con UberX, il servizio di noleggio veicoli con autisti professionisti, diverso dal precedente che operava senza autorizzazione amministrativa. Lo riferisce il quotidiano spagnolo “La Vanguardia”, che aggiunge come la piattaforma californiana, presente in più di 600 città in tutto il mondo, ritorni con una modalità già proposta nel mercato di Madrid, ma che scatenerà nuovamente le proteste dei tassisti che la considerano una competizione ingiusta.

“Barcellona è una città molto speciale per noi e questa volta vogliamo far bene, siamo convinti che possiamo contribuire a migliorare la mobilità, ed essere parte della soluzione ai problemi posti dal traffico”, ha dichiarato Juan Galiardo, direttore della mobilità di Uber in Spagna.


5 thoughts on “Spagna: Uber ritorna a Barcellona, taxi sul sentiero di guerra

  1. Migliorare la mobilità??solito slogan incrementa solo i veicoli in circolazione…
    Bugiardi…è solo per soffiare il business ai taxi!!

  2. I spagnoli probabilmente saranno più “energici ” di noi .più fatti e meno chiacchiere .Ma quel famoso sindacato a livello europeo ? Ne sapete qualcosa ?

  3. Taxi Emanuele ieri sera a Linate alle 20.30 c era la coda per prendere un taxi da dentro l aeroporto.. alla gente non interessa dei problemi della categoria.. interessa che il servizio sia efficente soprattutto nelle ore di punta.. altrimenti le app abusivi avranno sempre la strada spianata… Non so come ma bisogna risolvere queste problematiche e disagi creati ai clienti

  4. Marco ieri sera pioveva a dirotto e la fila dei taxi diventa unica per non fare bagnare i clienti, quindi aumentano le attese. Neanche nel terzo mondo i mezzi pubblici sono buttati sotto l’acqua in stazioni e aeroporti, succede solo in Italia.

  5. Marco, concordo con te!!più il servizio è efficiente e più la gente si abitua e non cerca altre alternative!!cmq a mio avviso bisogna creare un numero unico e.un app unica in tutta Italia…ovunque ti trovi, componi il numero unico o scarichi la app unica ,arriva un taxi riducendo il tempo di attesa del cliente!!poi essere più severi con i colleghi poco puliti cordiali e che tentano di fregare l’utente per cui dobbiamo riformarci al nostro interno e un altra cosa fondamentale far conoscere il nostro servizio alla gente i rischi , per bloccare la cattiva informazione che giornali di regime scrivono a danno nostro!! Ce molto da fare…

Comments are closed.

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Detected!!!

Disabilita il blocco della pubblicità per sostenere Taxistory

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock