TAXISTORY

Il Blog dei Tassisti

Le iene a Linate alle prese col “tassista” cinese

Il video è stato rimosso perché, anche se con volti e targa oscurati, ne è stato rivendicato il diritto e richiesta la cancellazione da parte del presunto interessato.

Oggi le iene fanno una capatina a Linate e trovano un presunto “tassista” di nazionalità cinese che sta scaricando un “cliente“, questa volta la macchina non è nera e fiammante, ma è un qualcosa di più anonimo. Ovviamente la dichiarazione del “tassista” è sempre la stessa; “E’ un mio amico!“. Questa volta però si sente anche un qualcosa di nuovo, un bel “Ma io tengo famiglia” in perfetto stile italiano, segno che i tempi stanno cambiando anche per i nostri amici immigrati. L’appuntamento è lunedì su Italia 1 in prima serata e venerdì in seconda serata. Ne vedremo delle belle? Speriamo.

9 thoughts on “Le iene a Linate alle prese col “tassista” cinese

  1. Basta inseguire uno al giorno, per 24 ore, vediamo quanti amici trasportano!!!
    ma no solo i cinesi…, ncc, con autorizzazzioni di torino, biella, vercelli, ogni maledetto 9 posti che si aggira per milano, etc, se ne fermassero 5/6 al giorno, con confisca del mezzo, nel giro di sei mesi si guarderebbero bene di fare gli abusivi.
    qui il problema di fondo e che nessuno fa un c…zo, e allora siccome sono impuni, ogni giorno ce ne saranno di piu.
    domani saranno quelli di colore, autisti del est, etc…
    e gli italiani? non ci sono abusivi italiani?
    adesso le iene proteggono il nostro lavoro?
    cavalcano l’onda del giorno e no servirà a un c…zo!!!
    hanno già fatto anche un servizio sugli abusivi della stazione centrale, e cosa è successo?
    aprile 2016:
    http://www.video.mediaset.it/video/striscialanotizia/servizio/tassisti-abusivi-a-milano_614298.html
    NIENTEEEEEEEEEE
    A FIUMICINO PER GLI AMICI ROMANI:
    ANNO 2014

    ANNO 2016

    E QUESTO?
    https://www.ilfattoquotidiano.it/2017/10/30/milano-che-ci-fa-un-taxi-svizzero-allaeroporto-di-linate-i-tassisti-italiani-vanno-su-tutte-le-furie/3944851/
    dobbiamo fermare questa kakk..io di città, per più di un giorno, fino a che non si muovano dalle poltrone in comune, e ci portino delle teste.
    No vedo altro modo.
    questo è un servizio su Heech febbraio 2017

    Vasta andare su internet e ne troverete servizzi a decine
    ma non serve a niente, li fanno vedere una volta e poi come per magia non se ne parla!
    Cosa è successo con l’abusivo che ha ammazzato l’avvocato, in un incidente?
    Cosa’è successo al abusivo che ha adescato la turista canadese,violentandola?
    NIENTEEEEE
    NON SUCEDERA MAI NIENTE SE NON CI INKAZZIAMO DAVVERO!!!

  2. Chissà quanto si sono fermati e su cosa hanno puntato l’attenzione? I cinesi sono solo la punta dell’iceberg, basta aprire un po’ gli occhi ed ecco apparire il circo delle meraviglie…. Dacia nera con aut.di Lecco, serie S con aut di Firenze, Volvo C90 con autisti sempre diversi, Fiat Scudo di tutti i colori e chi più ne ha più ne metta, VENGHINO SIGNORI…
    E questo solo alle partenze, se poi si scende agli arrivi ci sono i soliti avvoltoi che nonostante i precedenti servizi e le segnalazioni, continuano a spacciarsi per taxi ma con tariffe da passamontagna. Questo è il biglietto da visita per chi arriva nei maggiori aeroporti italiani, poi ci chiediamo come mai l’EMA non sia stata assegnata a Milano?! Semplice, perché è in Italia! e solo da noi è tollerato bivaccare, urinare, accoltellare forze dell’ordine proprio li dove doveva essere ospitata questa enorme opportunità (il Pirellone) senza che nessuno faccia niente. Chi vorrebbe lavorare con una fantastica vista su un centro ‘accoglienza’ a cielo aperto?

  3. Chi dovrebbe controllare non lo fa a dovere, quindi, in parte è complice. Non dovrebbero servire iene, lupacchiotti o gabibbo per bloccare certe situazioni che violano le leggi, dovessero intervenire le Autorità. ( che noi paghiamo affinché tutelino e applichino lo stato di Diritto.
    Perché non accade tutto questo?
    Vai in Cina a violare le leggi e vediamo se torni a casa a raccontarlo.
    P.S. Non so nelle altre città ma Milano giovedì era un delirio di sera. Sciopero, manifestazioni, partite e concerti. Perché il Comune non ha dato la direttiva per il turno libero? Bravi, così incentivi i loro amici abusivi di tutti i colori e tipologie!!!! Ottimo lavoro per i consumatori!!

  4. 1. Già non vi ho autorizzato il filmato
    2. Non cambiate le mie parole, non ho detto che ho una famiglia, ma ho detto è normale accompagnare(prendere) la famiglia(amici) in aeroporto, anche voi lo fanno, no? Chi filmava urlava “anch’io ho una famiglia, pago le tasse, etc” obbiettivamente mi considera un tassista abusivo, ma non lo sono.
    3. Riservo i miei diritti in questo episodio. Se volete filmare qualcosa con presunzione già determinata, allora siete dei presunti falsificatori di notizie.

  5. @ GD … da quello che scrivi conosci bene le leggi sulla privacy, sui diritti di immagine e sul rispetto della persona nei confronti della società e degli uomini che la costituiscono. Prova a leggere la legge 21/92 che regola la vita dei lavoratori che svolgono servizio pubblico.

  6. @bravo96 Il primo chiarimento: non ho offerto servizio al pubblico, ho preso solamente i miei amici(parenti lontani) in aeroporto. Perciò avevo già detto che anche voi avete amici(parenti, genitori, etc) vi chiedono qualche volta di accompagnarli/prenderli in aeroporto, no? Ditemi allora neanche questo non si può ? Il presunto fatto che mi consideravano come un tassista abusivo e mi attaccavano con le domande preparate con questa presunzione non ne potevo e non ne posso.

  7. @bravo96 Chiarimento: non ho offerto servizio al pubblico a pagamento, ho preso solamente i miei amici(parenti lontani) in aeroporto. Perciò avevo già detto che anche voi avete amici(parenti, genitori, etc) vi chiedono qualche volta di accompagnarli/prenderli in aeroporto, no? Ditemi allora neanche questo non si può ? Il presunto fatto che mi consideravano come un tassista abusivo e mi attaccavano con le domande preparate con questa presunzione non ne potevo e non ne posso.

  8. A tutti gli organi preposti alle attività illecite di trasporto persone senza autorizzazione o licenza, suggerisco controlli a tappeto con pedinamenti di tutte le targhe e video già comunicati tramite mail a chi di dovere. Punto 1 : controlli serrati a chi abbia una tale bontà d’animo da avere un’ irrefrenabile voglia di dare un passaggio al prossimo. Punto 2 sanzionare pesantemente chi organizza, gestisce e nell’evenienza avanza un’improponibile difesa per coloro che nemmeno parlano italiano.

  9. C’è da dire che il colore bianco del mezzo in oggetto e quell’adesivo simil turno taxi sul lunotto posteriore non aiutano a credere alla buona fede. Comunque… Diciamo che per ora ve bene così. Per ora.

Comments are closed.