TAXISTORY

Il Blog dei Tassisti

Comunicati sindacali dopo l’incontro al Mit il 7/11 (Uritaxi)

L’incontro odierno col Viceministro Nencini ed i tecnici del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, ha sicuramente segnato dei passi avanti rispetto alle aberranti ipotesi presentateci, solo in forma verbale, lo scorso 19 ottobre. Tuttavia, l’ipotesi di riforma governativa continua a presentare dei mostri sia di carattere giuridico che economico e che, invero, paiono sottacere una mal celata volontà: quella di far entrare le multinazionali in questo settore, invece che difenderlo dalla naturale inclinazione predatoria delle stesse, come dovrebbe fare un Governo nazionale. Basti pensare all’ipotesi avanzata dal M.I.T. di escludere nella nuova normativa clausole di divieto di esclusiva per gli operatori aderenti a strutture associative.

Ciò è contra legem se consideriamo quanto disposto dal Codice civile, ma è soprattutto un manifesto attentato alla solidità economica delle stesse strutture cooperative, in quanto nessuna azienda può stare in piedi se non ha la certezza di una “manodopera” su cui poter contare. Infatti, la geografia delle aziende che andrebbe a configurasi, sarebbe quella per cui – parafrasando un celebre aforisma in campo di economia monetaria – l’app finanziariamente forte scaccerebbe l’app finanziariamente debole, così comportando la distruzione delle strutture cooperative che non potrebbero competere con multinazionali dalle illimitate capacità finanziarie.

Ciò, oltre che contro gli operatori del settore, in ultima analisi andrebbe a colpire l’utenza, la quale verrebbe privata del know how detenuto dalle centrali radio locali, che per quanto narrate come anacronistiche, rappresentano ancora oggi, all’interno di una popolazione prevalentemente anziana, la primaria esperienza di consumo (di servizio) nel settore. A questo, si aggiungono ulteriori elementi di forte titubanza sulle “buche” che si vorrebbero aprire nel campo del noleggio con conducente.

A tal riguardo ci limitiamo per ora soltanto a dire che il principio di territorialità deve restare, e che non possa essere una parola vuota da bucare come fossimo davanti ad un formaggio svizzero, semplicemente perché, di fatto, verrebbe meno la natura locale del servizio, unica vera garanzia per assicurare il diritto di movimento di tutti i cittadini italiani, e non solo di quelli delle città più grandi e più ricche. Sul resto, invece, ci esprimeremo soltanto una volta che ci verrà consegnato in forma scritta il nucleo dei principi ispiratori il riordino della normativa.

Ora, avendoci il Viceministro Nencini indicato che non vi saranno altri confronti, non vorremmo dover ipotizzare che quanto appreso oggi rappresentasse il punto di caduta del Governo. Alla luce di ciò, pur dovendo gioco forza rapportarci alle altre sigle sindacali, la nostra idea è che se non arriveranno elementi di sostanziale assicurazione sul fatto che LAVORO e COOPERATIVISMO resteranno le inattaccabili stelle polari di questo settore, non potremo che confermare lo sciopero del 21 novembre, nonché una fase di sistematica contrapposizione democratica e non violenta, volta a difendere la dignità dello stesso, sia sul fronte degli operatori che di quello dell’utenza.

Claudio Giudici Presidente nazionale Uritaxi


46 thoughts on “Comunicati sindacali dopo l’incontro al Mit il 7/11 (Uritaxi)

  1. Sta a noi adesso, la scommessa sta nella forza di convincimento verso quei colleghi con app tedesca a prendere coscienza del fatto che non possono e no devono morire soffocati dal caporalato digitale. Sarà una bella lotta, potrà durare anche un paio d anni o tre, ma mi sembra che tutto sia nelle nostre mani.ripeto sarà una “battaglia quotidiana ” ma le auto bianche non riusciranno a farle sparire.

  2. Intanto hanno levato la porcata del cumulo licenze, e a quanto pare gli ncc non dovrebbero più poter viaggiare su ztl e preferenziali.

  3. Questo governo “democratico” ha formalmente dato voce alle associazioni di categoria, le ha lasciate parlare, scrivere, esprimere dubbi di ogni genere. Ha assolto tale compito in maniera “democratica”, senza chiusure, ma strumentalizzando tutto all’occorenza, con la ferma intenzione di andare avanti per la sua strada, la stessa che le multinazionali hanno più volte “suggerito”, tra una cena e l’altra e con “visite di cortesia” nella sede di un certo partito. Bisogna solo sperare nella enorme lentezza della burocrazia politica (salvo emendamenti di mezzanotte) e che la legge delega muoia in coincidenza con la fine della legislatura. Non vedo inversioni di tendenza, ne altre soluzioni.

  4. Rutilio, i colleghi che sono iscritti alla app tedesca, non sanno neanche di cosa parli…

  5. Raul, sono d accordo ma ripeto questo è compito nostro. INSEGNARE, EDUCARE, DIRIGERE COSCIENZE( in quanto inesistenti). Tutto ciò L ho imparato da uno dei miei più acerrimi nemici, che tutto poteva essere tranne che uno stupido, tanto che partendo dalle sue basi il suo è diventato un popolo figlio di una delle prime tre potenze mondiali. SI CHIAMA(lasciatemele dire) GUERRA PSICOLOGICA. Insegniamogli a vivere, e se ci leggono comincino ad andare a vedere cosa significa CAPIRALATO. Questo è il primo passo. Poi….ci vorrà pazienza, ma ricordiamoci che(per ora) questo è il nostro iniziale campo di battaglia

  6. Ragazzi sono anch io COMPLETAMENTE D ACCORDO CON RAOUL, dico solo che dovremmo muoverci con questi colleghi che non capiscono che il loro appoggio ad app tedesca magari massiccio porterebbe alla DESTRUTTURAZIONE DEL NOSTRO LAVORO. Per non parlare dell AGGIORNAMENTO DEL PRINCIPIO DI TERRITORIALITÀ ai noleggiatori e la possibilità per noi di lavorare con più app. Sentiamo tutti e fermiamoci il 21, io dico che giudici ha spiegato bene tutto, è che in nome dello SHARING FUTURO non voglio rinunciare al lavoro COOPERATIVO PER ME È PER L UTENZA. RAOUL, hai fatto comunque un ritratto perfetto, abbiamo di fronte un governo che se ne frega dei responsi elettorali quindi……..

  7. Sig.Raoul. come si chiama la APP tedesca che preoccupa molti di voi, U… oppure quella che paga le tasse in italia e che da lavoro a taxisti regolari chiedendo una piccola percentuale solo quando lavorano? Ci sono problemi molto piu’importanti da risolvere cerchiamo di essere tutti uniti x risolverli senza continuamente rinviare.

  8. ……..Sono unEX RADIOTAXI..ho 40 di esperienza in questo lavoro ..di momenti bui questa categoria ne passati tanti ma lottando seriamente e restando tutti uniti senza pensare a pestarci I piedi l ‘uno con l’altro siamo sempre riusciti ad.ottenere qualche cosa , ora si continua a rinviare e ad applaudire chi come il 24 ottobre(se non sbaglio data) e’stato ricevuto dal vice prefetto di milano e si e, ‘accontentato del solito zuccherino,.di una banale promessa.

  9. Roberto e più pericolosa la famosa app per i chiamiamoli tassisti del futuro che ub……
    Ma tanto in culo ve c’entra ma in testa no.
    Il vero attacco le multinazionali lo stanno portando proprio con quest ultima!
    Continuate a fare gli struzzi peccato che in mezzo ci tirate a tutti.

  10. e chiaro che il governo ( lui si abusivo)non ci sente e va avanti . allora dobbiamo farci sentire noi. il 21 gia e tardi e comunque deve essere solo l’inizio di una lunga contrapposizione (quanto sara’ democratica e non violenta dipende da loro).

  11. Ho capito perche’Giada risponde ad un collega con parole volgari, perche ‘ deve pagare una quota fissa anche quando non lavora e perche’ xiniziaziare ha dovuto allegerire il portafogli….CHE TRISTEZZA!!!! RISCHIAMO DI BUTTARE LE LICENZE E SI PENSA SOLO ALLA APP..x bloccarle dovevamo svegliarci subito, ora hanno messo le radici. Il governo, I comuni da noi pretendono tasse e regole .e noi cosa facciamo? continuiamo lamentarci senza prendere iniziative(forse le sigle sindacali sono poche)

  12. Ma state sereni.
    E’ tutto molto semplice.
    Quando le RTX:
    – elimineranno la cagnotta di accesso
    – useranno smphone (e non scatolette di tonno da buttare nel cesso ogni 5 anni facendosele pagare come centrali atomiche)
    – faranno pagare a “consumo” cioè un tot a servizio assegnato (e non un canone mensile ad minchiam)
    – la smetteranno di imporre vincoli INSOPPORTABILI più stringenti e vessatori di un matrimonio in chiesa (come il divieto di aderire ad altre RTX)
    – diventeranno TRASPARENTI come il cristallo smettendo di fare comunella con i furbetti del quartierino con cui spartirsi le caramelle più buone
    – faranno bilanci trasparenti come il cristallo
    – faranno condizioni comparabili o migliori della famigerata multinazionale tedesca
    Ecco , quando avverranno le cose elencate sopra, state sicuri che la multinazionale tedesca resterà con ZERO associati nel giro di 24 ore.
    Dopodichè il loro portafoglio clienti sai dove se lo possono ficcare? Esatto proprio là!
    Purtroppo i nostri capataz che stanno in cima alla piramide volano molto alti e pare che non gli passi per la capa di farne nemmeno un tentativo per RIDURRE i costi a chi li MANTIENE!
    Ed allora finchè non si vede nulla in tal senso chissà perchè mi rimane la sgradevole sensazione che a prenderlo proprio là invece sia quello col volante in mano 10 ore al giorno.
    Però se i soci votano alle assemblee vuol dire che sono contenti così! E se sono contenti loro siamo tutti felici!

  13. come dice mi32 le rtx si adeguino e sara’ il mercato stesse a far fuori App “abusive”.Quelle che lavorano con taxi sono in fondo alla lista dei miei pensieri. Mi preoccupano di piu contratti in deroga,territorialita’ ,cumulo licenze,foglio di servizio multiplo,app usate in modo impropio,ecc ecc

  14. Da due commenti precedenti di due esimi economisti si vede la responsabilità della categoria su questa situazione!
    Aderire ad una struttura radiotaxi non è un obbligo e forse questo sfugge o fa più comodo baipassarlo!
    Disegnini non si possono fare anche se forse sarebbero utili, quindi il punto è:

    Radiotaxi buoni o cattivi che siano= TAXI
    U….. E MY……= MULTINAZIONALI
    MULTINAZIONALI con unico intento entrare nel mercato e creare monopolio, principali responsabili dei vari tentativi governativi di distruggere il mondo dove sino ad ora anche gli scienziati di cui sopra hanno mangiato.

    Il problema fondamentale è che vi fa comodo lavorare senza regole e quel minimo rispetto verso cliente e categoria, dato di fatto non chiacchiere. ( non vi sto ad elencare dato che è palese e più volte ribadito in post precedenti)

    La cosa più TRISTE È CHE LA BENZINA A QUESTE MULTINAZIONALI LA STATE METTENDO PROPRIO VOI A DISCAPITO DI TUTTI!

  15. Giada e altri ,non so se parlate x invidia o perche ‘avete memoria corta ,fino a poco tempo fa’sembrava che tutto si risolvesse se U…..si fosse messa in regola pagando le tasse in Italia. ora che c’e” una App che ripetta le regole di U….e molte altre simili non se ne parla piu’pemettendondogli cosi di lavorare alla grande con chiunque abbia una macchina e una patente senza ovviamente rischiare nessun controllo visto che governo e comuni se ne fregano.questo succede perche questa categoria e ‘ mentalmente cambiata …si continua a chiaccherare ma di iniziative non se ne prendono..ognuno pensa a se stesso ,manca anche il rispetto fra colleghi ,molti rischiano incidenti pur di passare avanti x e prendersi il cliente. Ai posteggi c e’chi pretende che sia il cliente a muoversi e non il taxi a fermarsi al punto giusto .siamo a forte rischio di perdere licenza ma che chi ha le orecchie tappate e preferisce parlare di vacanze ..si continua a fare applausi a chi si accontenta di banali promesse.se governo e comuni ci stanno distruggendo e’, perche’ noi gli abbiamo permesso di farlo.

  16. giada forse e a te che sfugge qualcosa .come dici tu puoi fare come ti pare ,non sei obbligato a entrare in rtx. IO PURE sono contro le multinazionali,stanne certo pero non mi fisso solamente su My…….i. pensi di combatterla solamente dicendo “no”.Non pensi che le rtx propio per continuare “magari”si devono adeguare un pochino?Chi gli vieta di fornire un servizio simile ?In fondo si tratta di modificare la parte “amministrativa” o “gestionale” se preferisci . AL cliente quello che ce dietro le quinte non interessa.Vuole il taxi piu velocemente possibile e magari piu economico possibile (tu non vai al supermercato per risparmiare ?) Come pensi di ribattere alle osservazioni di Milano 32 ?Se permetti mi preoccupano di piu le manovre sulle norme. Se permetti almeno adesso mi interessa di piu contrastare i tentativi di deroegolamentazione , di distruzione del settore e di conseguenza del nostro lavoro. A Roma ci sono un migliaio di licenze ncc di Roma ( regolari) e 5000/7000 forse piu di “FUORI”.Con la maledetta (ti va bene cosi’) U…R lavorano come taxi,fanno come gli pare. quindi mi sta a cuore la territorialita’, il divieto cumolo licenze,i contratti in deroga (farlocchi), il contingentamento,e anche le “maledette “APP. Pero non basta dire no .SEI ossessionato da My …i (che tra le peggio e’ la meno peggio,almeno per il momento come giustamente dici tu). NOn pensi che propio per combatterle bisogna farlo con le norme e con la legge che invece vogliono cambiare in modo truffaldino. E infine se leggi attentamente i miei commenti non mi sembra che “patteggi” per le APP. E’ un anno che mi sgolo per una lotta piu “incisiva”. Fai tu ,ciao

  17. Zaffiro, lo sai che sono sempre stato dalla tua parte, ma non fare L individualista. I rtx danno decine di posti di lavoro(COOPERATIVA SANA) qualsiasi app azzera TOTALMENTE IL DIRITTO DELL UOMO AL LAVORO. La new economy vuole fortissimamente VUOLE LA MORTE!!!!!! DELL UMANESIMO DEL LAVORO. Un abbraccio

  18. Roberto uno, non per niente ho parlato di UMANESIMO DEL LAVORO, quindi confermo: FACCIO PARTE DI UNA COOPERATIVA SANA, e spero che tutta la categoria preda coscienza di essere il fulcro di questo cooperativismo(che non chiamo col suo vero nome) IN OSSEQUIO AL POLITICAMENTE CORRETTO. Buon lavoro ROBERTO un abbraccio

  19. Finalmente ho capito il perche’siamo nei guai..perche’non facciamo TUTTI PARTE DELLE COOPERATIVE SANE. non perdiamo tempo.lanciamo un appello a tutti I colleghi

  20. Rutilio ti do pienamente ragione pero mi sembra che guardiamo il dito e non la luna. Sono completamente con la tua esposizione,ci mancherebbe. Penso che solo con norme chiare ,che definiscono compiti ,limiti ,competenze ,confini,caratteristiche di ciascun servizio(PIAZZA,LINEA,RIMESSA) ecc. come bene o male e stato fino ad ora e che si sta cercando di stravolgere a favore appunto delle multinazionali e co. Ti do ragione ,sono con te .PERO’. tutto parte dalle norme,regole leggi altrimenti non si darebbero tanto da fare per stravolgere a loro favore.Quello e il cavallo di troia, il grimaldello che aprira’poi tutte le porte come un passpartout. Ne hai la dimostrazione con quello che e successo con un EMENDAMENTO NOTTURNO , i tribunali che in questo marasma legislativo emettono sentenze che si contraddicono, ecc ecc. .Non ti bastano questi incontri inconcludenti con il continuo tentativo di far passare “articoli” “commi” e “sottocommi” trappola ?Sono contro multinazionali,la new economy come la intendono loro , contro il capitale speculativo, contro questi sfruttatori in cravatta come lo sei tu . Salari sempre piu da fame,lavori senza piu tutele conquistate con lotte durissime (art 18),diritto di sciopero sempre piu negato , ok. Quello che voglio dire che mentre per U…R hai argomenti da far valere tipo :sei un ncc non un taxi ,devi stare in rimessa e non sulla pubblica via , devi stare nel comune che ha rilasciato la licenza ecc ecc verso invece MY….I che argomentazioni porti avanti ? Lavorano con taxi , connettono cliente con taxi , gli unici secondo me a poter espletare il servizio in tal modo. paghi a “consumo” mi spieghi legalmente magari in tribunale come porti avanti la cosa ? Aiutami a capire .Mentre puoi combattere per esempio il POP che e di una illegalita mostruosa ,mentre puoi contrastare BLACK per uso impropio (se per esempio connettessero cliente NON con driver su strada , come se fosse un taxi appunto ,ma con RIMESSA quale argomentazione porteresti avanti?)Riesco a spiegarmi? Quello di entrare con prepotenza e anche illegalmente in un settore e anche una pratica “commerciale” di “marketing”. Pensa a quanto si parla di loro .quanto gli sarebbe costata una campagna pubblicitaria ?invece sono sui media gratis ..Intanto tra un tribunale e un’altro lavora e fanno profitti,tra una cena e l’altra vanno avanti , chiudono in un paese e aprono in un altro e fanno profitti. Non pensano come noi che dovranno fare questo per tutta la vita . Ragionano a medio termine .TRA 5/10 anni non frutta piu’ ? che importa ! Licenziano ,chiudono e si mettono a speculare su altro. Cosa conviene in quel momento ? oro?petrolio?gas?alimentare?farmaceutica?Si riciclano . Quindi concludo ,si parte dalla normativa e poi si va avanti . E da marzo che mi sgolo di farci sentire di piu e sarei individualista ? Dai se ci incontriamo a Roma il 21 ci prendiamo il caffe insieme.

  21. @Giada, se mi rispondessi punto per punto alle mie considerazioni forse potresti convicermi a passare dalla tua parte. Invece continui a menare il can per l’aia facendo ragionamenti in politichese che io non capisco. Certamente è colpa mia sarà perchè sono nato contadino e, come tutti i contadini, durissimo di comprendonio.
    Alegher

  22. Milano
    Non vi è bisogno che ti risponda a tutti i punti visto che già hai avuto tali risposte in commenti precedenti sia da parte del sottoscritto che da un collega uscito dalla famosa app che ci porterà anzi vuole portarci nel baratro!
    Il collega nei precedenti post credo che abbia smentito ogni tua affermazione ed in più ti ha CONFERMATO come la famosa app lavori al di sopra di OGNI regola.

    Magari però puoi tu illuminarmi rispondendo a queste semplici domande:

    Lavorare senza rispettare la turnazione è regolare?
    Prendere prenotazioni dal divano di casa é regolare?
    Applicare scontistiche del 50% è regolare?
    Applicare scontistiche del 50% è concorrenza?
    Applicare scontistiche del 50 % con le tasche degli altri è concorrenza ?
    Lavorare mentre i veri tassisti scioperano con macchine private è dignitoso, leale e rispettoso delle regole? (Attento che di video ed audio in chat di quest ultima affermazione ne sono girati una enormità)
    Comprarsi la categoria offrendo anarchia ed un telefonino é regolare?
    Denunciare cooperative di tassisti perché rispettano il proprio statuto è regolare?
    Denunciare un collega di Torino perché ha avuto il coraggio di dire come la pensa è regolare?
    Dire di essere dalla parte dei tassisti ed far parte di blacklne è regolare?

    Quindi io invidioso ……….??????
    Al mio paese questo ha soltanto un aggettivo IPOCRISIA
    MA CAPISCO È FACILE ANDARE DOVE SI PUÒ FARE QUEL CAZZO CHE SI VUOLE NON FACENDOSI ANCHE DUE CONTI SU QUANTO SI PAGA EALMENTE ALLA FANTASTICA APP DOPO MAGARI ESSERE STATO ESPULSO DA QUALSIASI RADIOTAXI!,,,
    Avessi per caso avuto qualche problema???????

    SE QUESTO È ANCORA POLITICHESE ALLORA CI RINUNCIO

  23. Giada è davvero irritante leggere quello che scrivi. Sei forse uno dei vari (ed eventuali) capataz?
    Allora ricapitoliamo:
    Lavorare senza rispettare la turnazione è regolare? FALSO! Ma chi te l’ha messo in testa?
    Prendere prenotazioni dal divano di casa é regolare? FALSO! Ma chi te l’ha messo in testa?
    Applicare scontistiche del 50% è regolare? VERO (forse e limitate nel tempo) ma la tua RTX non fa convenzioni/sconti CHE PAGHI TU for ever?
    Applicare scontistiche del 50% è concorrenza? VERO (forse e limitate nel tempo) ma lo sconto è al cliente a te non costa un cent quindi cosa ti preoccupa? Anzi ben venga se serve ad aumentare il giro d’affari del settore!
    Applicare scontistiche del 50 % con le tasche degli altri è concorrenza? Politichese allo stato puro! Di quali tasche altrui vai cianciando?
    Lavorare mentre i veri tassisti…. FALSO ma ancora meni il torrone con questa caxxata??? Hai prove dirette? Invece di scrivere infamità qui sopra vai in via Messina e denuncia! Comunque stai MOLTO ATTENTO ANCHE TU perchè di video, oltre a quelli che favoleggi tu, ne girano molti altri… Ad esempio le IENE te le ricordi che bella figura di MMMM ..A hanno fatto i nostri ducetti all’intera categoria?
    Comprarsi la categoria offrendo anarchia ed un telefonino é regolare? FALSO! stai facendo disinformazione in malafede mischiando carriole con mortadella. Quello che ti dà iphone (ma blindato monouso) è U..r.
    Denunciare cooperative di tassisti perché rispettano il proprio statuto è regolare? FALSO! E’ vero il contrario, Fossi onesto avresti dovuto scrivere che le RTX hanno denunciato My… Tanto gli avvocati non li pagano mica di tasca loro LI PAGANO CON I TUOI SOLDI PER FARE CAUSE SENZA CAPO NE’ CODA non solo contro My… ma anche contro i propri soci “sgraditi” o “traditori”. Davvero una bella prova di buon senso! Complimenti.
    Denunciare un collega di Torino perché ha avuto il coraggio di dire come la pensa è regolare? Non so di che parli. Chiarire please…..
    Dire di essere dalla parte dei tassisti ed far parte di blacklne è regolare? Sempre più politichese. Chiarire please…….
    Lasciamo perdere gli epiteti di ipocrisia perchè se iniziamo con gli insulti allora è proprio la fine….
    Io problemi non ne ho, e tu?
    Alegher

  24. Caro Giada, comunque sia:
    io ti parlo di COSTI e tu mi rispondi con argomenti che c’entrano come cavoli a merenda.
    Io cerco di ragionare e tu rispondi insultando ed infamando senza motivo tuoi colleghi.
    Cosa vuoi che ti dica: contrariamente a te, io non ho certo la verità in tasca però rivendico la MIA LIBERTA’ di decisione e scelta cosiccome penso che ognuno sia libero di scegliere quel che meglio ritiene. Chissà perchè invece tu vorresti IMPORRE le TUE scelte.
    Pertanto sei gentilmente invitato RISPETTARE la libertà di colleghi che hanno idee e fatto scelte diverse dalle tue e piantarla di insultarli ed infamarli
    Se invece vuoi continuare fai pure. Da parte mia il confronto finisce qui.
    Ciao

  25. Zaffiro tranquillo nessuno di noi deve cadere nella trappola dell individualismo me per primo. Oh massimo se c è qualcuno che NON PARLA IL POLITICHESE QUESTO È GIADA. Ti ha mandato una serie di quiz CHIARI COME IL SOLE. Rispondi liberamente. CIAO A TUTTI GREAT LEGAL TAXI DRIVER

  26. Carissimo Giada ..non meriterebbe nessuna risposta,se le rispondo e’solo x dirle che certe affermazioni,domande che lei continua a disperatamente a scrivere e’perche’non solo fa parte di una cooperativa sana ma dimostra di essere tra il gruppo dei capi e che non ha nulla in mano x dimostrare che l’APP che tanto la preoccupa operi in modo irregolare

  27. Caro Roberto uno regolare o meno è una app di una MULTINAZIONALE. Tradotto: DEL NEMICO NR UNO DELL INTERA UMANITÀ. È per questo che ti SUPPLICO DI STARCI LONTANO!!!!! Ti abbraccio

  28. A Tutti i colleghi italiani. Il 13 novembre ci troveremo a Milano per un presidio RUMOROSISSIMO E PIROTECNICO DAVANTI AL COMUNE A PALAZZO MARINO. La manifestazione si svolgerà dalle 15 alle 20. Faremo un po’ di musica sotto il balcone del SOVIET SUPREMO. INTERVENITE NUMEROSI DA TUTTA LA LOMBARDIA

  29. evidentemente ho problemi io a spiegarmi, lo ammetto. Vediamo !Io odio le multinazionali ,perlomeno la maggior parte (non posso affermare che sempre e comunque siano il MALE(. Secondo>Se vuoi portare in tribunale quella app con le quelle argomentazioni ,fai pure, io con quelle argomentazioni non ci proverei> per questo ti ho detto che tutto sta nella normativa che vogliono stravolgere. POI con la giusta normativa fai fuoco su tutto.Mentre pero ti assilli con sta c…o de app ,GLI ALTRI zitti zitti manipolano la normativa , se la fanno a loro piacimento e poi LEGALMENTE ti rompono il c…o. Le problematiche che hai elencato le condivido , ma quelle . ricadono su altro binario. Scusa prova a spiegare a un ipotetico cliente che sei contrario perche gli fanno il 50% di sconto ! o perche hai preso la sua chiamata fuori orario e per questo gia ce un regolamento che lo vieta . Che c…o gliene frega. Se ci sono abusi come per U…R, concorrenza sleale ecc accertata si denunciano e basta . Pero con questi ca…o di emendamenti , con queste FALLE normative continueranno a fare come gli pare come stanno facendo adesso e continueranno a prenderti per il c…o . IO non voglio distogliermi dal problema PRINCIPALE .MI SONO SPIEGATO.

  30. Ai sostenitori delle multinazionali tante chiacchiere e niente te sostanza la figura l avete fatta rispondendo con il nulla,,,
    Ma il conto ve lo presenteranno presto !
    Io mi vergogno di far parte di una categoria con persone senza cervello e empie di IPOCRISIA!
    Almeno devolvete il 50% che vi stipendia la multinazionale in beneficenze e poi ne potrete parlare! ADDIO

  31. Ci rinuncio . Giada tu continua a combattere la fantomatica app. punta tutte le tue energie per questo. NOI ti sosterremo . NEL frattempo NOI pensiamo all’emendamento L….a ,al cumulo licenze,alla territorialita,’ al NON rientro in rimessa,ai contratti in “DEROGA” a U…R, ai divieti e agli obblighi che ci impongono per rinchiuderci sempre piu in un angolo (recintato).Speriamo che ci vada bene a tutte e due

  32. Giada, dopo le profezie di sventura che si dovrebbero abbattere si di noi “eretici” dovresti cambiare nickname.
    Ti suggerisco NOSTRADAMUS.
    Decisamente più appropriato.
    Avevo scritto che non sarei più intervenuto ma Giada ha il dono di farmi andare fuori dai gangheri ed allora rieccomi:
    Giada io non sono un hooligan e non faccio il tifo per nessuno (e tu?), semplicemente mi faccio i conti in tasca e ti dico che le nostre RTX hanno costi che non SONO SOSTENIBILI col mio (non so il tuo) diciamo “giro d’affari”.
    Anche quando sono “sane” sia nei bilanci economici sia dal punto di vista “etico” (cosa della quale dubito molto dopo le tue brillanti argomentazioni) e anche se sono guidate da taxisti che però non guidano più taxi ma assemblee dei soci (a proprio uso e consumo).
    Quindi o si danno una regolata oppure sarà proprio grazie alla loro ottusità ed arroganza (e i tuoi interventi sono illuminanti) che consegneranno il settore alle “multinazionali”.
    Infine già che ci siamo metto sul tappeto qualche altra bagatella su cui riflettere circa la “schiena dritta” dei ducetti de noantri:
    – si dice che pecunia non olet, però io penso che il MIO sindacato dovrebbe rappresentare ME non Taxi+NCC perchè è sicuro che prima o poi si crea un conflitto di interessi.
    A quel punto quali interessi difenderai? i miei, gli NCC o nessuno dei 2? In cambio di cosa?
    – sempre a proposito di pecunia che non olet gradirei anche che i miei rappresentanti non mettessero tutto nello stesso calderone (sindacato, contabilità, RTX, mediazione cessioni licenze, varie ed eventuali) ma che ognuno facesse la sua parte al meglio e con i COSTI più bassi possibile.
    – Oltre a quelli delle App ci sono altri strani “algoritmi” che ricorrono puntualmente.
    Dopo RIFORME da cui i lavoratori escono con le ossa rotte da 20 anni, guarda caso dopo un pò i sindacalisti che hanno condotto quelle trattative PERDENTI si ritrovano puntualmente a sedere su qualche poltrona a nomina POLITICA e “sistemati” loro e discendenti per almeno 3 generazioni!
    Bene, anche noi nel nostro piccolo non ci possiamo certo lamentare.
    Se ci fai caso, RTX = Sindacati = politicanza ex DC, ex PCI, ex PSI.
    Com’è che dopo (o contemporaneamente) aver diretto cooperative taxi diversi capataz (esattamente come i segretari CGIL, CISL, UIL) finiscono inesorabilmente in politica (buon ultimo il DUX MAXIMO de Roma a cui han promesso un posto a Bruxelles) e, come lo smemorato di Collegno, si scordano in un batter d’occhio chi sono, da dove vengono, chi li ha votati?
    Allora mi pongo una domanda: DURANTE LE TRATTATIVE SU “RIFORME” COSA AVRANNO ACCETTATO IN CAMBIO DI QUELLE POLTRONE?
    Provate a immaginarlo e datevi una risposta!

  33. Giada, su alcune questioni che ha tirato in ballo ora massimo32 non posso che essere d accordo. Per dirtene solo una da quel tal sindacato dalle doppie tenute conti fuggii atterrito 27 anni fa. Ma torniamo a noi. Chi dirige una cooperativa di grande importanza nel servizio taxi deve AVERE ore da dedicare a quest ultima e, caro massimo, ti assicuro che NON VA A DIVERTIRSI. Se abbiamo un corpo economico così bene organizzato(almeno per quanto riguarda il mio ambito cooperativo) lo dobbiamo anche a loro. Per questo che ti dico che SECONDO ME DIFENDERE IL NOSTRO TRADIZIONALE METODO DI LAVORO È LA PRIMA COSA DA AFFRONTARE. Ragazzi, ve lo dico con il cuore in mano e senza nessuna vena polemica. SE NON BOICOTTIAMO LE MULTINAZIONALI A 360 GRADI, finiamo tutti male. E tanto per cominciare ritorniamo ad acquistare i prodotti che ci servono da chi fa il suo lavoro. ERGO: BOICOTTIAMO L AMAZZONIA. Difendiamo le sue foreste e non chi la offende appropriandosi del suo nobile nome

Comments are closed.

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Detected!!!

Disabilita il blocco della pubblicità per sostenere Taxistory

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock