TAXISTORY

Il Blog dei Tassisti

Nessuna partecipazione a sciopero farsa del 29/5

«Abbiamo già detto che a nostro avviso le preoccupazioni espresse da alcune organizzazioni in questo periodo nascano non tanto dalla mancata realizzazione di quanto si è impegnato a fare il governo per contrastare i diffusi fenomeni di abusivismo presenti nel settore e legati all’uso difforme di autorizzazioni di noleggio, in primo luogo i decreti attuativi di emanazione ministeriale, quanto dall’improvvisa consapevolezza che alcune delle probabili promesse fatte in via informale a strutture più economiche che sindacali, non saranno mantenute». È quanto affermano in una nota Fit Cisl taxi, UilTrasportitaxi, Ugl taxi, Federtaxi Cisal, Usb taxi, Fast tpnl Confsal e Faisa Confail taxi.

«Non parteciperemo dunque ad alcun fermo nazionale – affermano – dichiarato con forme e modalità francamente discutibili e ammantato da generici inviti all’unità che in realtà nascondono solo il tentativo di difendere interessi diversi da quelli dei lavoratori del settore. Siamo invece pronti a proclamare uno sciopero generale del settore – conclude la nota – con un blocco reale e totale del servizio, nel pieno rispetto delle normative vigenti, nel caso in cui il confronto con il Governo, dovesse assumere una piega non convincente»

9 thoughts on “Nessuna partecipazione a sciopero farsa del 29/5

  1. con un blocco reale e totale del servizio, nel pieno rispetto delle normative vigenti, nel caso in cui il confronto con il Governo, dovesse assumere una piega non convincente»
    Io aggiungerei senza preavviso e in modo selvaggio e incisivo
    Insomma non provateci nemmeno altrimenti ci arrabbiamo

  2. Ma non dovrebbe neanche esistere un governo che legifera a discapito di una categoria di lavoratori che approvando leggi a favori di multinazionali decreta la loro rovina e quella delle loro famiglie.Il buon senso dovrebbe arrivare dall’alto ma se così non è lottiamo x la nostra causa

  3. La piega non convincente l’hanno già presa e la discutono in via definitiva alla camera.

  4. Marco ma come mai non fai un post su un sottosegretario di questo governo abusivo ai domiciliari .. ??? Poi scoprono che la vicari paladina di tassisti ecc ecc ( vero furbacchione)

  5. Mi permetto oggi di andare fuori argomento che tanto rimane invariato ed e’ questo….Molti ci hanno detto di cambiare,di migliorarci etc etc,e lo abbiamo fatto,ma non del tutto.Dopo 2 settimane di sondaggio personale fatto attraverso i clienti caricati ho cercato di sapere cosa ne pensavano di U…. ed il fatto strabiliante è che erano tutti dalla nostra parte(a meno che non mentissero),ma lamentavano su molti colleghi il modo di presentarsi,e mi rivolgo all’abbigliamento.Stamane ero in piazza Firenze e avanti a me vi erano 2 macchine con 2 della giovane leva e cosi erano combinati….uno cappellino con visiera all’indietro ,2 orecchini a ciondolo,pantaloni verdi con cavallo alle ginocchia e all star ai piedi…insomma sembrava un ubriaco appena uscito dalla discoteca….ĺ’altro abbigliamento più sobrio,tuta con fascia alla testa…insomma pronto x fare jogging
    …..ci chiedono di migliorare,beh questo sarebbe un altro punto importante,siamo al contatto con il pubblico e purtroppo anche l’immagine ha il suo valore.(fossi nel comune proporrei addirittura una mise come in tutti i settori che hanno contatto con il pubblico).

  6. Intanto mandiamo questo segnale forte ,e fare capire che la nostra è una categoria di lavoratori Seri , poi si arriverà a manifestazione molto più forte.e solo un segnale di un categoria stanca dai loro attacchi dl 2085 la 21/92 non si tocca via art 180. .

  7. Non vogliono più il servizio pubblico ? Bene libero mercato x tutti E sia quel che sia .forse così la pianteranno. Ma finché avranno il servizio pubblico da utilizzare come pezza da piedi se ne fregheranno

  8. sono Giuseppe da Napoli
    sono pienamente d’accordo con Baccala
    perché anche qui ci sono dei colleghi impresentabili
    il mio pensiero e che abbiamo gia’ aspettato troppo e dato gia’ molto spazio
    a questo governo corrotto basta ci vuole uno sciopero fatto a capolavoro
    senza se e senza ma a Napoli gli Ncc stanno facendo veramente di tutto
    e noi rimaniamo sempre penalizzati dalle regole severe e controlli a go go solo su di noi
    a Napoli si dice “scetate Carme’ c’a’ l’aria è doce”

Comments are closed.

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Detected!!!

Disabilita il blocco della pubblicità per sostenere Taxistory

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock