TAXISTORY

Il Blog dei Tassisti

Bittarelli U.R.I. “Sconcerto per nomina a consulente MISE ex manager Uber. Cambio di rotta o reagiremo duramente”

uritaxi.it Sul sito del Mise relativo agli incarichi di Consulente e Collaboratore compare, incredibilmente, il nome di Benedetta Arese Lucini: l’ex Country Manager di Uber. La Lucini aveva lasciato l’incarico di responsabile di Uber per l’Italia e ora apprendiamo che la stessa dal luglio 2016 e per tutto il 2017 risulta figurare tra i consulenti del Mise “per l’implementazione di politiche rivolte allo sviluppo di un paese più digitale e sviluppo di tematiche afferenti politiche industriali per l’innovazione, l’internazionalizzazione e il mondo dell’impresa.” La circostanza genera così tanto sconcerto, se si pensa che la legge delega per la riforma del settore dei taxi ed ncc prevede che sia proprio il Mise a dover scrivere il Decreto legislativo tenendo proprio e specificamente conto della previsione che siano le piattaforme tecnologiche a garantire la interconnessione tra domanda e offerta nel settore.

Del resto il segnale della chiusura netta ad ogni “razionalizzazione” e “deuberizzazione” del testo della legge delega licenziato dal Senato, che non ha accolto i nostri emendamenti, era già stata conferma di una capacità di lobby di Uber che, unità alle ripetute e recenti iniziative dell’ Antitrust in materia, meriterebbe un serio approfondimento.

Ed ora che cosa dobbiamo aspettarci, avendo appreso che la ex responsabile di Uber è la consulente del Mise proprio per la materia che riguarda Uber?

Lo sconcerto è totale, ma è forte quanto la delusione da parte di un governo nei confronti del quale ci eravamo posti in maniera costruttiva, per cercare di risolvere i problemi di un comparto ormai allo sbando ed in balia delle più svariate forme di abusivismo. Oggi invece dobbiamo constatare che questo governo, invece di ascoltare la voce (gratuita) di chi rappresenta decine di migliaia di lavoratori, preferisce affidarsi (al costo di 16.000 euro annui) a chi rappresenta sfacciatamente gli interessi delle multinazionali, che intenderebbero sfruttarli attraverso le nuove forme di caporalato elettronico.

Questo non lo permetteremo, e in assenza di un cambio di rotta saremo costretti a reagire duramente nei prossimi giorni.

Rif: https://www.uritaxi.it/wpnew/bittarelli-u-r-sconcerto-nomina-consulente-mise-ex-manager-uber-cambio-rotta-reagiremo-duramente/
http://trasparenza.mise.gov.it/index.php/consulenti-e-collaboratori/details/37/2393

30 thoughts on “Bittarelli U.R.I. “Sconcerto per nomina a consulente MISE ex manager Uber. Cambio di rotta o reagiremo duramente”

  1. aspettiamo ancora un pò, così reagiremo da dentro la fossa con 100kg di terra sopra.

  2. Siamo pronti aspettiamo solo un segnale prima si fa è meglio è ormai sta diventando una sfida fra massoni è popolo non diventeremo schiavi facciamogli capire che in questo settore sbattono contro un muro!

  3. Calma…stavolta non dobbiamo lasciare via libera agli abusivi…quando ci fermeremo,SI DOVRANNO FERMARE TUTTI PERCHE’ NON SI CIRCOLA….xil governo cosa dire,dire collusi e’ un complimento.
    E volevo aggiungere,ma signor Bittarelli,ce ne accorgiamo a maggio?…premesso che non sarebbe cambiato nulla,ma saperlo prima…

  4. Bittarelli che vuole aspettare che il governo cambia idea da solo e toglie la nomina che illuso penso che adesso si è convinto senza la lotta si muore tutti fermi Italia paralizzata per giorni poi vediamo se basta a cambiare idea

  5. E’ primavera, anche le mammole come il Bit si svegliano!!!!
    Non è mai troppo tardi!!!!i

    Riguardo all’articolo…non ho parole, solo parolacce!!!

  6. E’ mai possibile che nessuno denunci tutti questi CONFLITTI DI INTERESSE? Dal presidente dell’authority dei trasporti che in Tribunale si schiera apertamente con un’azienda privata e straniera per giunta, contro i tassisti italiani che pagano le tasse in Italia, questa Arese Lucini, ex capa di U… Italia, che lavora per il MISE sul ddl concorrenza, la Lanzillotta che inserisce un articolo nel ddl concorrenza che apre alle piattaforme web , il cui marito (Bassanini) ha un ‘pensatoio’ sull’introduzione della sharing economy in Italia dove U… è in prima fila tra le sue attenzioni.

    Sono senza parole, ma se non ci muoviamo qui andrà a finire male per noi. Ricordatevi delle edicole dei giornalai… nel giro di poco tempo ne sono sparite un sacco e le loro licenze si sono azzerate come valore.

  7. Credo che ormai l’unica nostra speranza concreta a breve termine sia la magistratura, auspicando che confermi quanto già sentenziato in primo grado. Da li poi lotta dura per fare valere i nostri diritti. Siamo stati 10 anni buoni ad accettare il milleproroghe ed ora continuano a prenderci in giro. Siamo tutti scandalizzati per quello che succede adesso ma ogni gennaio all’ approvazione del milleproroghe non ho mai sentito ne colleghi ne sindacati pronti a lottare per i propri diritti.

  8. Cliccando il nome dell’innominata, mi sono imbattuta in un articolo di Startup moooolto dettagliato.
    A quanto pare, la “Signora’ in questione era già sul libro paga Mise dal settembre 2016.
    Mi spiace, ma non riesco a girarvi la pagina.

  9. Bella roba………MISE (Ministero Sviluppo Economico) con le Consulenze dell ex Manager di U………Ma che passi avanti stiamo facendo x curiosità?
    Ormai la nostra fossa è scavata.
    Concordo con @ io tassista No pecora
    Ci stanno prendendo x “il fondoschiena”….
    E poi ci ammazzeranno del tutto con un bel Decreto.
    Che tristezza………

  10. UB…R AL GOVERNO!DETTA LA RIFORMA DEL SETTORE E NOI AL MIT PRESI PER IL C…LO!!NOI CHE LAVORIAMO RISPETTANDO REGOLE E TASSE.DIREI CHE TUTTO ORMAI E’CHIARO.SE PRIMA DELLA CAMERA DEI DEPUTATI NON CAMBIA ARIA SUL COMMA b TERZO SETTORE….SARA’INEVITABILE CHE LA RABBIA NON POTRA’PIU’ESSERE SCARICATA CON I COMMENTI!!

  11. Alcuni giorni fa un nostro rappresentante aveva ventilato l’ipotesi di presentare un documento di denuncia, sostenuto da tutti o sindacati, per spiegare agli utenti e ai cittadini la situazione in cui stiamo vivendo e portare alla luce tutte le schifezze che questi politicanti stanno facendo. Vorrei sapere a che punto siamo almeno con quello. Spero non occorrano 20 riunioni per giungere ad un testo condiviso. Il tempo stringe, iniziamo a informare le persone per coinvolgere, questo è molto importante, bisogna fare controinformazione, quando partiremo non ci devono essere scuse!!! Questo spettacolo non può continuare indisturbato!

  12. Probabilmente mi e’ scappata la notizia,ma Marco ,si sa quando l’emendamento torna alla camera?….credo sia importantissimo saperlo….

  13. Marco, per favore, dai anche un’occhiata alla trasmissione “Operai” di ieri sera, Rai 3, tra i tanti servizi, dal 33′ minuto, Ledner ‘intervista un driver di U…… per reendre bene l’idea di liberalizzazione!!!
    Grazie.

  14. Sui giornali tutti zitti . La stampa libera ! Ce rompono li cojoni co Matteo Renzo e le sue donnine. Ma ce qualche giornalista libero ?

  15. Se trova qualcuno in parlamento disposto a evidenziare ste porcate?a sollevare la questione del conflitto evidente ?

  16. Nessuno ne parla perché cosi loro possono proseguire indisturbati..finiti ilavori nessun sciopero può cambiare le decisioni prese …non riesco a capire tanta tranquillità da chi dicedi aspettare..il silenzio della stampa è PREOCCUPANTE…FA PENSARE………

  17. Siamo noi a dovere farci sentire il dialogo non serve con questi, certo sarebbe la migliore cosa, ma ci stanno mettendo in gabbia.

  18. METTETE FIENO IN CASCINA,SERVIRA’!POI ANCH”IO CHIEDO INFO SUL PASSAGGIO ALLA CAMERA..QUANDO??

  19. Il signor Bittarelli forse aspetta qualche altro tavolo con il governo…noi NO!!! Visto e considerato che come dimostrato più volte non c’è assolutamente da fidarsi di questi GOVERNANTI perché continuano a prenderci per il culo direi basta non c’è nulla da discutere! è ORA prima che sarà troppo tardi!!!

  20. Oggi su repubblica.it: In difesa della manager è sceso in campo direttamente il Ministro dello Sviluppo Economico in persona, chiarendo che la Arese Lucini non si occuperà delle questioni in oggetto, e anzi attaccando le auto bianche. “È brava e segue altri dossier. E per essere chiari non accetto diktat da rappresentanze di interessi su chi può o non può lavorare qui”, ha scritto il ministro su Twitter rispondendo a un messaggio in cui veniva sollecitato sulla questione.

  21. Addirittura scende in campo il ministro x difendere la Lucini. E sicuro il ministro che la Lucini si occupera’ di altro? E sicuro il ministro che non continui ad avere rapporti con U… che posano interferire ? Tutti permalosi . Tutti col nervo scoperto . VIsto il comportamento antitrust VIsto il pensatoio Bassanini visto le manovrine notturne visto certi personaggi in posizioni alquanto discutibili abbiamo tutto il diritto di preoccuparci. E aggiungo , ma con tutti i laureati super capaci che lasciano l Italia non ve ne era nessuno in grado di ricoprire il ruolo della Lucini . Il ministro permaloso la dice lunga . Noi non pisciamo dal ginocchio.

Comments are closed.

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Detected!!!

Disabilita il blocco della pubblicità per sostenere Taxistory

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock