TAXISTORY

Il Blog dei Tassisti

20 thoughts on “Diretta video Senato

  1. “A proposito delle prospettive immediate del ddl 2085, intanto, va registrato che il testo del provvedimento sarà in Aula oggi: l’incardinamento del provvedimento, con le relazioni dei due relatori, Salvatore Tomaselli (Pd) e Luigi Marino (Ap), è infatti al primo punto dell’ordine del giorno dell’odierna seduta antimeridiana, prima dei voti sulle dimissioni dei senatori Augusto Minzolini (Fi) e Giuseppe Vacciano (Misto).

    Ammaestrati dai poco confortanti precedenti, i due relatori non si sbilanciano però in previsioni. “Governo e maggioranza sono orientati ad approvare il ddl senza modifiche” si è infatti imitato a ribadire Tomaselli, confermando che il testo che sarà posto in votazione (con la questione di fiducia, decisa da tempo dal Governo) è quello licenziato dalla Commissione Industria di Palazzo Madama nell’agosto dello scorso anno.

    Dopo il sì del Senato, che – a questo punto si può anche azzardare una previsione – potrebbe arrivare nell’arco di qualche giorno, al più tardi nella prima metà di maggio, il provvedimento – dovrà tornare alla Camera in terza lettura, in ragione dei molti interventi correttivi apportati al testo approvato a Montecitorio l’ormai lontano 7 ottobre 2015.

    Questo, ovviamente, al netto di ulteriori sorprese a Palazzo Madama, evenienza che però farebbe definitivamente e irrimediabilmente scivolare il ddl Concorrenza, già bersaglio di mille ironie (lo stesso presidente della Commissione Industria del Senato, Massimo Mucchetti, definì il provvedimento, già nell’aprile 2016, “un topolino partorito dalla montagna”), nella dimensione della farsa.”

    http://www.rifday.it/2017/04/20/padoan-mef-ddl-concorrenza-obiettivo-perseguire-celerita/

  2. ATTENZIONE!!INFO PER TUTTI I COLLEGHI DI MILANO:DA QUESTO MOMENTO TUTTI I DUBBI SU COSA STA SUCCEDENDO SI POSSONO CHIARIRE ALLA STAZIONE CENTRALE.DA LI E PER ORA SOLO DA LI CI TERREMO INFORMATI.CORAGGIO E NON UN PASSO INDIETRO!!RICORDATEVI TUTTI:MEGLIO IL PIANTO DI UNA SCONFITTA CHE LA VERGOGNA DI NON AVER LOTTATO!!!!! ABBIAMO DIGNITA’DA VENDERE…

  3. Scusate…ma sono riuscito a capire ben poco di quanto è successo….qualcuno mi può riassumere la situazione? Dobbiamo preoccuparci ancora di più?

  4. CALMA TUTTI QUANTI. Non c’è nessun motivo per agitarsi e non c’è nessuna assemblea a Milano. Non mi sembra il caso di impazzire prima del dovuto. Vedremo nei prossimi giorni gli sviluppi della situazione.

  5. Alla stazione,se dovesse servire,ci sono colleghi ben informati..si spera di non passare dalle info..ad altro!

  6. Buonasera
    Sono sempre il collega da Napoli
    Fatemi capire una cosa
    Io ho appena chiamato a dei sindacati qui
    E mi hanno risposto che al momento nn e il caso
    Di allarmarsi perché questa era la prassi
    Che ne pensate voi??

  7. Caro Anonimo di Napoli,penso che siamo talmente stufi e stanchi e pure incazz….ti che basta anche la “”prassi””per scatenare L’inferno…..tutto qua’!

  8. Comunque teniamolo presente quando andremo a votare: il PD è il partito dei poteri forti, delle multinazionali, dei potenti … con chi lavora e fa fatica non c’entra niente.

  9. A T T E N Z I O N E ! ! !SI fa sempre piu’CONCRETA l’ipotesi che a causa del DEF (documento di economia e finanza)insufficiente rispetto alle richieste di denaro da parte dell’Europa,come aggiunta il Ministro Padoan porti le riforme . Quello che chiamano riforma siamo NOI ! ! !Spacciandole come valore economico per il paese.E’ quindi si spiega la fretta folle di approvare il 26 al senato e successivamente dopo alla camera.Il fallimento della manovra economica porterebbe alle CLAUSOLE DI SALVAGUARDIA che consistono in aumento immediato di accise e iva.Questo ilgoverno non lo vuole per imminenti impegni elettorali.QUINDI CAPITE COME SIAMO RIDOTTI??POLITICI MERCENARI!!!

  10. Daniele sei un collega?ho dei dubbi…non e’importante, ma lo spot al video usando questo blog e’quantomento curioso..se il sospetto e’smentito, chiedo venia..!

  11. Colleghi calmi, stampa e giornalisti ormai si sa da chi sono sponsorizzati, già un articolo che sostiene che l’Italia è l’unico paese al mondo dove il ‘servizio’ è stato bloccato da l’idea di con chi abbiamo a che fare. Il nostro è solo uno dei tanti paesi dove è giudicato illegale e uno dei tantissimi dove ha problemi legali. Per quanto riguarda il DDL, il fatto che sia passato senza emendamenti è una cosa positiva. Il punto Bologna della legge delega è molto vago e sarà lì che dovremo vigilare! Chissà, probabilmente con un’altro governo. La tecnologia può anche essere utilizzata da operatori regolari che rispettano le regole.

  12. riportato dal giornale dei farmacisti:

    Il disegno di legge sulla Concorrenza è approdato in Aula al Senato nella mattinata di giovedì 20 aprile. I due relatori Luigi Marino e Salvatore Tomaselli hanno illustrato le proprie relazioni orali. Il primo ha parlato di «ritardo macrosopico», attribuibile «fino al maggio 2016» alle 134 audizioni e ai 1.739 emendamenti presentati, nonché ad «un intreccio non virtuoso con i lavori di Assemblea». «L’anno che è quasi trascorso, però, – ha aggiunto Marino – dall’aprile-maggio 2016 ad oggi, ci rivela che questo provvedimento tocca temi sensibili e importanti, sui quali non le lobby, ma governo e maggioranza hanno faticato a trovare momenti di sintesi, soprattutto all’avvicinarsi delle scadenze elettorali. Sulla scontistica assicurativa, sull’energia e la maggior tutela, sui farmaci e sulle farmacie, sulle società e sugli atti societari semplificati, nonché sulle piattaforme informatiche per i trasporti e per il turismo, il confronto è stato fin troppo ampio, carico di riflessioni e ripensamenti». Il senatore ha poi osservato: «Si è parlato spesso, a sproposito, di lobby e di lobbisti. La 10a Commissione ha compiuto 134 audizioni tra associazioni d’impresa, sindacati, istituzioni pubbliche e qualche singola impresa. Essi rappresentano la struttura sociale, economica e di servizio del nostro Paese; sono forse troppi, sono ridondanti, ma sono sempre i corpi intermedi della nostra comunità nazionale portatori di interessi particolari, certamente, ma legittimi. Con queste realtà abbiamo intrattenuto contatti nella massima correttezza e trasparenza e nel rispetto della distinzione dei ruoli. Sono dunque queste le malefiche lobby che bloccano e condizionano il Parlamento?». Da parte sua, Tomaselli ha voluto ringraziare le opposizioni, ed in particolare il M5S, per aver «contribuito al miglioramento del provvedimento». I due relatori sono apparsi tuttavia divisi sull’iter del disegno di legge: Marino ha spiegato di vedere di buon occhio un nuovo passaggio in commissione Industria per apportare alcune modifiche. Mentre Tomaselli ha affermato che il testo che sarà votato dall’Aula sarà quello approvato dalla stessa commissione nello scorso mese di agosto.
    In ogni caso, come riferito dall’agenzia Reuters, che cita una funzionaria del Senato, «il provvedimento è stato incardinato e subito rinviato a mercoledì 26 aprile». Per l’approvazione occorrerà dunque attendere maggio, ma secondo il sottosegretario allo Sviluppo economico Antonio Gentile, già nei primi giorni del mese il testo potrebbe essere licenziato.

    http://farmaciavirtuale.it/ddl-concorrenza-primo-passo-al-senato-forse-approvazione-ai-primi-di-maggio/

Comments are closed.

×

Powered by WhatsApp Chat

× Contatto Whatsapp con Taxistory
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Ads Blocker Detected!!!

Il sistema ha rilevato un AdBlocker.

Consulta questa pagina per disattivarlo.

Ricarica la pagina