TAXISTORY

Il Blog dei Tassisti

Resoconto incontro del 28-02 al MIT (comunicato Federtaxi)

federtaxi.it La riunione è iniziata con un’esposizione assolutamente appiattita sulle posizioni del mondo del noleggio che favoriscono di fatto anche Uber. Durante la discussione né il rappresentante del Ministero dei trasporti né quelli del Ministero delle Attività Produttive hanno fornito precisi impegni circa la volontà del Governo di non respingere gli emendamenti presentati al ddl concorrenza sul nostro settore, adducendo come scusa l’autonomia del Parlamento. Abbiamo fatto presente che senza precisi impegni di carattere politico alcun tavolo tecnico avrebbe potuto vedere luce. 

Altresì veniva comunicato che a fronte delle proposte che perverranno dalle parti il Governo legiferera’ comunque autonomamente.
Al termine della riunione le oo.ss. si vedranno presso la sede CGIL per le necessarie valutazioni.

Carlo Di Alessandro – Federtaxi-Cisal Roma

24 thoughts on “Resoconto incontro del 28-02 al MIT (comunicato Federtaxi)

  1. i sembra che siamo partiti col piede sbagliato, questi del governo non hanno capito nulla

  2. Secondo Federtaxi allora, siamo stati presi in giro…quasi 6 ore di incontro per poi sentirsi dire balle, tipo che il Parlamento e’ autonomo e che il governo legiferera’ senza quasi tenere conto degli esiti del tavolo?
    Ma stiamo scherzando?!?!

  3. Come al solito ci hanno preso in giro, ancora non avete capito che è un governo di lobby e massoni bisogna farlo cadere come sta per succedere in Romania, le multinazionali si sono comprati pure le associazioni dei consumatori, perché un aereoporto non può costare 140€ è non reclamano nulla anzi voglio far entrare con la prepotenza, come il mercato della luce che da quando è libero sono triplicati i prezzi. Ho ci paga la multinazionale le licenze o la guerra sta per iniziare.! Non si può continuare ogni anno questo ricatto con il ddl concorrenza. La verità è scappare al più presto possibile

  4. Come previsto ci hanno preso in giro facendoci le solite promesse.Dovevamo continuare a scioperare anche con l ‘inizio della moda.Bisogna tirare fuori le palle e tornare in piazza a scioperare.

  5. Il numero dei noleggiatori è, se non erro, circa il doppio di noi tassisti.
    Pertanto, il nostro “peso” elettorale è assai inferiore..
    E questo governo è piuttosto sensibile sia ai soldini delle multinazionali globalizzate, che ai consensi dell’urna.
    Ovvio chi siano i beneficiari di tutti i provvedimenti definitivi.
    Non certo noi.
    Infine, considerando come ci hanno trattato oggi, personalmente tutto sta assumendo l’ aspetto di una farsa. Nonostante il mio inossidabile ottimismo, temo che la nostra lotta sia appena iniziata e che il cammino sarà lungo e dall’ esito incerto.
    In ogni caso, coraggio e tutti uniti!! Mi raccomando..
    Alex

  6. E’ in fase di conclusione l’iter del ddl concorrrenza S.2085, assegnato al Senato nell’ ottobre 2015; è stato messo in ibernazione da parecchi mesi, ma tolto dal freezer non appena il milleproroghe è stato approvato. Ci sono emendamenti sia nel ddl che nel milleproroghe, che andrebbero ad incastrarsi con il progetto di legge delega già prospettato un anno fa ma che di fatto è rimasto lettera morta, legge delega di cui ora si **dovrebbero** gettare le basi, ma con ancora troppe pregiudiziali in essere. E’ solo la prima fase, chiamiamola istruttoria, in cui si raccolgono dati, esclusivamente a livello TECNICO. Sappiamo tutti che sarà la POLITICA a produrre una soluzione o più facilmente un compromesso. Maggiori restano le pregiudiziali, peggiore sarà il compromesso: quando il Governo esprimerà le sue intenzioni, la categoria darà la sua risposta. Adesso (oggi) è prematuro

  7. Ogni volta che si riuniscono prendono in giro…..eppure qualcuno ancora ci crede.!!!!!voci dicono che propongono l’acquisto della licenza oppure si accetta questo modo di lavorare dando tempo 2anni x decidere…purtroppo a questo ci credo e queste proposte mi spaventano

  8. Io ho una rabbia tale ..che se parto ora mi devono fermare con un fucile..dopo tutto devo difendere la mia famiglia dallo stato.Si chiama LEGITTMA DIFESA!!

  9. Spero tanto che l’acquisto della lincenza non sarà vero, altrimenti e’ un modo per liquidarci per sempre espropriandoci del diritto al lavoro ed alle regole.Si possono pulire il sedere con poche centinaia di euro.

  10. Ma chi le compra le licenze se i comuni sono a secco? Non può funzionare…

  11. Valore della licenza regolarmente dichiarato… mi sembra giusto in uno stato di diritto ! Poi VIA solo ESTERO E NON EUROPEO !

  12. Invece di fare uno sciopero selvaggio la prossima volta organizziamo una protesta insieme alle ns famiglie e figli poi vediamo se ci mettono gli idranti e la polizia coi tirapugni
    Facciamo perdere 1 giorno di scuola e 1 giorno di lavoro.

  13. Paga chi vuole entrare nel mercato i nuovi detentori delle verità assolute ecco chi… dopo di che fanno ciò che vogliono… prima si passa alla cassa! questo è sancito dallo stato di diritto… se viene meno ciò non è più garantito nulla sotto ogni aspetto giuridico e non… nel male e nel bene ciò che pone in essere la società è lo stato di diritto !

  14. Se mi pagano la licenza me ve vado in Brasile e apro un chiosco sulla spiaggia!

Comments are closed.

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Detected!!!

Disabilita il blocco della pubblicità per sostenere Taxistory

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock