TAXISTORY

Il Blog dei Tassisti

Emendamenti spacca taxi, “pronti a tornare sulle barricate”

firenze 1 (ANSA) – TORINO, 11 FEB“Non accetteremo modifiche tese a sdoganare i servizi abusivi. Siamo pronti a tornare sulle barricate a Roma se il governo ricorrerà a sanatorie pro Uber”.   E’ questo il messaggio che arriva dall’assemblea di oggi in un hotel di Firenze, alla quale ha partecipato una folta delegazione di tassisti provenienti da tutta Italia.

Nel mirino c’è il decreto Milleproroghe, al vaglio di Palazzo Madama: alcuni emendamenti presentati dall’area Lanzillotta – sostengono i sindacati nazionali della categoria Fit-Cisl taxi, Uiltrasporti taxi, Ugl taxi, Federtaxi Cisal e Uti – prevedono la sospensione dell’efficacia dell’articolo della legge quadro che differenzia il servizio di noleggio da quello di taxi e spianano, quindi, la strada alle multinazionali come Uber. I tassisti ribadiscono la loro “assoluta contrarietà a ogni forma di trattativa con il governo sulle ventilate sanatorie a favore di Uber, oggetto di emendamenti e legge delega”.

7 thoughts on “Emendamenti spacca taxi, “pronti a tornare sulle barricate”

  1. Si conosce la data per scioperare sarà una giornata indimenticabile per il governo Roma invasa dai taxi siamo pronti Napoli

  2. Ciro ho letto che il comune di Sorrento ha aperto un bando per 40 autorizzazioni ncc. In totale diventerebbero 80 autorizzazioni per circa 16000 abitanti. Non sono un pó troppe?

  3. Sorrento….40 autorizzazioni NCC per 16000 abitanti…..certamente è fuori legge, ci sono i presupposti per incrimanare la giunta comunale

  4. Ottima iniziativa , ma si potrebbe addirittura buttare la palla oltre la metà campo , con una richiesta al Governo ” Chiusura di qualunque sito che permette agli abusivi di lavorare per mezzo di un’ applicazione , un decreto immediato , che incrementi anche le sanzioni per chi trasporta persone illegalmente ricavandone profitto ” .

  5. Assolutamente d’accordo con Davide Torino oltre al problema “decreti mille proroghe’ c’è da risolvere il problema applicazioni online che permettono di far lavorare gli abusivi con tutto comodo! I passaggi occasionali non esistono i driver lavorano parecchie ore durante il giorno e la notte…

  6. Volevo umilmente dire che nei Comumi medi piccoli, ovvero la stragrande maggioranza dei tassisti italiani, da anni si combatte contro Associazioni come e peggio di U… tipo: Croce B…, V…., G…, Mis……..ie varie e chi più ne ha più ne mette che con la scusa dei trasporti sanitari fanno Noleggio e Taxi senza che nessuno gli faccia niente…Noi da anni abbiamo a che fare con queste “U…” legalizzate molto peggio di loro!!

Comments are closed.