TAXISTORY

Il Blog dei Tassisti

6 thoughts on “Claudio Giudici su incontro al MIT del 16/03/2016

  1. è vero.. perché la banca ci deve guadagnare se io offro un servizio fantastico ossia quello della possibilità di offrire al cliente un metodo di pagamento tramite carta? Se mai dovrebbe lo stato dare un premio a chi la mette a disposizione del cliente questa tecnologia. Sbagliato chiedere il 15 % in piu per ogni corsa, perchè è vero che così facendo noi non ci perderemmo la commissione, ma è anche vero che così facendo la banca continuerà a lucrare e forse ancor di più. Per quanto riguarda U…, incazzatevi pure protestate, ma ricordate che il Bene alla LUNGA magari anche alla LUNGHISSIMA vince sempre sul MALE, che lo vogliate o no, e grazie per averci mostrato come mettere a disposizione del cliente la nuova tecnologia

  2. Credo che quando il Governo, attraverso la legge delega, avrà fatto i cambiamenti necessari saranno altri a twittare, intanto una notizia…

    http://www.autoblog.it/post/785552/U…-si-potra-prenotare-la-corsa-tramite-google-maps

    Con Google Maps, U… e non solo U….
    Chissa che commissioni pagano i big sui pagamenti elettronici, perchè di solito il dovuto alle banche è proporzionale al volume dei pagamenti.

  3. Caro Claudio non credo proprio che il tavolo tecnico permanente si limiterà a parlare di pos. Il problema è che se tutti gli NCC si mettono legalmente a fare i tassisti, sia pure in territori circoscritti quanto si vuole siamo morti. Comunque chi vivrà vedrà. Quanto a mcgann io conosco solo un musicista con quel nome. E non scrive a renzi ne’ gli da i voti. X il resto taxistory seguirà il tavolo con estrema attenzione senza sconti x nessuno. Godiamoci intanto la boccata di ossigeno.

  4. Il pos e’una opportunità non un problema..pensiamo a cose più serie vedi il riconoscimento di lavoro usurante,, lotta all ‘abusivismo , uso improprio della dicitura TAXI per pubblicità ingannevole,vero cari NCC, navette alberghi…ecc.ecc.

  5. Un’altro punto a nostro favore, ma la partita non credo sia definitivamente chiusa. Daccordissimo sul ribadire e rafforzare il ruolo pubblico del servizio taxi con tutto quello che ne segue e non modificare l’impianto base della Legge quadro. Ma oltre che di Pos proporrei di discutere di soluzioni per migliorare l’efficienza del servizio, e in certi casi la qualità. Noi del nostro c’è lo mettiamo tutti i giorni, ma se il servizio è appunto pubblico, Stato, Regioni, Comuni cosa ci mettono? Ognuno dovrebbe fare la propria parte!
    Cosi come scaricare verso l’utente il costo della transazione non mi pare una grande soluzione, qui dovrebbe intervenire appunto lo Stato ( se siamo servizio pubblico..)!

  6. Infatti non siamo servizio pubblico, svolgiamo un servizio di pubblico interesse per la legge è la differenza non è trascurabile,a tal proposito non abbiamo neanche la copertura della qualifica di incaricato di pubblico servizio….per noi solo doveri….

Comments are closed.

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Detected!!!

Disabilita il blocco della pubblicità per sostenere Taxistory

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock