TAXISTORY

Il Blog dei Tassisti

Paola Carinelli (M5S) e l’impegno misterioso

mystery-womanLa Camera, premesso che:
nel parere espresso il 29 luglio 2015 dalla IX Commissione sul disegno di legge annuale per il mercato e la concorrenza alla lettera h) invitava le Commissioni competenti a valutare «l’opportunità di introdurre nel disegno di legge in esame disposizioni volte a rendere più adeguata, anche sotto il profilo della promozione della concorrenza, la disciplina in materia di autoservizi pubblici non di linea»; nel successivo parere della medesima Commissione, espresso il 16 settembre 2015 a seguito delle modifiche intervenute nella sede referente, richiamando il parere del 29 luglio 2015 si rimarcava l’esigenza che le disposizioni introdotte rispondano alle specifiche finalità proprie della legge annuale per il mercato e la concorrenza, con particolare riferimento, tra le altre, alla legge 15 gennaio 1992, n. 21 «Legge quadro per il trasporto di persone mediante autoservizi pubblici non di linea»;
sussiste a fronte delle attuali tecnologie l’opportunità di introdurre disposizioni orientate alla promozione della concorrenza, capaci di tutelare il diritto degli esercenti dei servizi pubblici non di linea e al tempo stesso dei consumatori e utenti dei medesimi servizi, 

impegna il Governo

ad adottare tutte le misure di sua competenza, anche legislative, al fine di disciplinare il divieto agli autoservizi pubblici non di linea di cui all’articolo 1 della legge 15 gennaio 1992, n. 21 di vincolare gli esercenti il servizio di taxi soci, associati, consorziati o comunque contrattualmente vincolati ai soggetti di cui al citato articolo 1, all’utilizzo in via esclusiva dei servizi di ricerca convogliamento e smistamento delle richieste di servizio taxi dagli stessi forniti.
9/3012-A/35. Carinelli.


ATTO CAMERA
ODG IN ASSEMBLEA SU P.D.L. 9/03012-A/035
Dati di presentazione dell’atto
Legislatura: 17
Seduta di annuncio: 496 del 06/10/2015

Firmatari
Primo firmatario: CARINELLI PAOLA
Gruppo: MOVIMENTO 5 STELLE
Data firma: 06/10/2015

Stato iter: IN CORSO
Fasi iter:
PROPOSTA RIFORMULAZIONE IL 06/10/2015
RINVIO AD ALTRA SEDUTA IL 06/10/2015
Atto Camera

Ordine del Giorno 9/03012-A/035
presentato da
CARINELLI Paola
testo di
Martedì 6 ottobre 2015, seduta n. 496

15 thoughts on “Paola Carinelli (M5S) e l’impegno misterioso

  1. Beppe pensaci tu a tirarle le orechiette a questa quà……mi pare che il Movimento sia ben visto dai tassisti, e che di fronte alle giornate di Torino si sia schierato apertamente a favore di noi vetturini , ma di fronte ad una cosa del genere molti potrebbero cambiare idea……..

  2. Sicuramente non passerà,mi sembra di capire che se passasse, potrebbe non esserci più il Vincolo di fedeltà con un radiotaxi.Ergo..la loro morte.

  3. Secondo me è scritto male ma voleva recepire una delle indicazioni dell’Autorità dei trasporti, quando, nell’atto di segnalazione al Governo, scriveva di lasciar liberi i taxi di reperire le corse da qualsiasi piattaforma e non esclusivamente dalle coop di radiotaxi. Probabilmente l’articolo della 21 che doveva essere citato è quello che riguarda le figure giuridiche (non ricordo il numero dell’articolo).

  4. effettivamente è scritto male. Il concetto comunque è chiaro:
    VIETARE PER LEGGE OGNI VINCOLO DI ESCLUSIVA DA PARTE DI CHIUNQUE, A QUALUNQUE TITOLO ED IN QUALUNQUE FORMA SOCIETARIA, SI OCCUPI DI DISPACCIAMENTO CORSE TAXI.

    I primi a condividere l’iniziativa dovrebbero essere proprio i tassisti… O no?

  5. Farsi i Cazzi suoi? Direi che a qualcuno comincia a bruciare il culo.Su qualsiasi puttanata i colleghi si sprecano in decine di commenti,su questo post,visto anche da altre parti, i leoncini da tastiera non si pronunciano.Non vi allarmate tanto non passa.

  6. un canone (magari più sostenibile…) lo pago pure,
    MA PER AVERE UN’OPPORTUNITA’ IN PIU’, NON PER AVERNE UNA SOLA!
    Oppure “le corse sono cosa nostra… E le gestiamo noi” ?

  7. Laportapia mi sei simpatico fin dal primo giorno che ti ho conosciuto, le tue idee sgrinfiesche sulla categoria un po’ meno. Scordati che questa porcata passi e rimani pure a passare le carte dietro la tua scrivania.

  8. bah….
    conoscendo e frequentando la lingua italiana qui si evince che la sciura voglia fare in modo che nessuno si possa permettere di avanzare pretese di monopolio sui tassisti.
    detto in parole povere chi si vuol fare la collezione di applicazioni se la faccia pure.
    trovo assolutamente giusta questa cosa,sta poi al tassista singolo decidere come vuole lavorare
    ottimo direi.
    basta ricatti. da oggi solo offerte concorrenziali.

  9. caro Marco,
    quello che inchioda la Categoria al suo passato è la paura del futuro:
    perchè mollare la certezza delle quattro corse (si fa per dire…), che mi passa il mio RTX per affidarmi al 7777 o ad un’altra qualsiasi forma di dispacciamento corse, che potrebbe darmene anche otto, o magari nessuna!…

    Ma pretendere di impedire ai colleghi, PER STATUTO, di essere liberi di provarci, è inaccettabile!
    Quello che non trovo corretto, in un dibattito, è rispondere parlando d’altro:
    dimmi qualcosa NEL MERITO:
    – perchè è giusto che un cliente possa contare solo sui taxi di una Centrale… e non su tutti quelli in turno
    – perchè è giusto che un tassista possa ricevere corse solo da un certo RTX , e non anche attraverso qualunque altro canale disponibile, nel rispetto delle regole…

    Questo è dibattito. Comunque grazie della simpatia

  10. Laporta pia, secondo me se non stiamo attenti finiamo dritti nella bocca del lupo, anzi dello Squalo.

  11. Laporta pia tu cerchi giusto e non giusto nella decisione dei soci di una cooperativa e quando non ti va la loro decisione vuoi imporre la tua per legge. Il ventennio è passato, guarda avanti.

Comments are closed.