TAXISTORY

Il Blog dei Tassisti

Piemonte: “La legge anti Uber non è costituzionale”

image
Il Consiglio dei ministri ha impugnato davanti alla Corte Costituzionale la legge approvata dal Consiglio regionale del Piemonte con l’obiettivo di impedire l’attività di Uber. Un testo, approvato all’unanimità, che modificando la legge sull’abusivismo stabilisce che «l’esercizio di trasporto di persone con chiamata di auto e pagamento del servizio può essere esercitato esclusivamente da soggetti autorizzati», cioè tassisti e noleggiatori con licenza.


Secondo il governo, però, il Piemonte è andato oltre le sue competenze, cioè ha esagerato, perché ha approvato una legge in materia di servizi di trasporto non di linea che è in «contrasto con i principali nazionali e comunitari in materia di concorrenza». Adesso toccherà alla Consulta valut…continua

13 thoughts on “Piemonte: “La legge anti Uber non è costituzionale”

  1. Se qualcuno aveva ancora dei dubbi questa è la prova della porcata che ci stanno facendo senza nessuna pietà. Cari colleghi prepariamoci a combattere,siamo ufficialmente in guerra.

  2. Come ho già detto qualche mese fa : è ormai tempo di dissotterrare l’ ascia di guerra , paghiamo gli avvocati e li mandiamo al mare , questa volta la risolviamo da uomini

  3. Un altro sgarro alla categoria….. Sti politici corrotti stanno esagerando ….. Vogliono la guerra e guerra sia ….. Prima di togliere il pane ai miei bimbi devono passare sul mio cadavere…. Ma con me ne porto 100…… Merd…..

  4. Ora dopo tutto questo che ho letto mi sembra ora di farci sentire, ********** , facciamoci sentire come in FRANCIA!!!

  5. Ragazzi e venuto il momento di iniziare a fare la rivoluzione francese qui si deve fermare tutto tanto per loro non siamo niente politici corrotti tutti a piedi stazioni expo aeroporti scendono lo a lavorare il mese di agosto non vanno a fare le vacanze questi politici inf..i

  6. Francia ? … quello era un pic nic tra taxisti rispetto a quello che faremo noi , come si cantava in curva Maratona : ” DAI DAI DAI ********* ***** **** ” .

  7. MA TOGLIERE IL DIRITTO E IL DOVERE DI VOTARE NON È ANTICOSTITUZIONALE ?. SONO CAMBIATI 3 GOVERNI AD OGGI SENZA CHE NESSUN CITTADINO ITALIANO LI ABBIA VOTATI. QUESTI QUI CI STANNO PORTANDO ALLA FOSSA.

  8. Ma come si possono invocare principi nazionali e comunitari di libera concorrenza, relativamente a una legge regionale e poi sostenerne l’incostituzionalita’ applicandola a un soggetto del tutto illegale….come se la nuova legge dei loro sogni, dei nostri disinteressati politici, lo fosse, costituzionale…..altroche’!! Una legge nazionale, incostituzionale e che spalanca le porte ai loro protetti…il Sig. Renzi preferisce, anziche’ creare lavoro, inventarsi di sana pianta nuove categorie di lavoratori (autisti non professionali con un monte ore limitato)….ma la torta e’ sempre la stessa, una vera magia!!

Comments are closed.