TAXISTORY

Il Blog dei Tassisti

Francia, mobilitazione taxi 25 giugno: lettera agli utenti

taxisbleusIl Direttore Generale diLes Taxis Bleusimportante compagnia radiotaxi parigina, scrive ai suoi clienti in occasione della mobilitazione generale contro l’abusivismo, prevista per il giorno 25 giugno 2015 (traduzione elettronica tramite Bing Translator)

Gentile (i) cliente (i),
Come forse sapete, i sindacati rappresentativi dei professionisti di taxi organizzano una mobilitazione nazionale questo giovedì, 25 giugno. Il vostro servizio Les Taxi Bleus verrà così interrotto durante il giorno. Vi preghiamo di scusarci per l’inconveniente.

Vorremmo darvi qualche spiegazione su questo movimento, che è un’ammissione di fallimento deplorevole dopo mesi di una situazione anarchica nel settore del trasporto di persone: nonostante i chiarimenti richiesti dalla legge di ottobre 2014 per quanto riguarda i diritti e i doveri dei taxi, auto a noleggio con conducente (VTC)  car sharing legali, alcuni attori persistono nel non rispettare le regole e innescare una guerriglia giuridica scandita da provocazioni dei media.

Questa legge ha ricordato in particolare che è vietato ai conducenti non professionali, proporre scambi benefici del trasporto di persone (non parliamo nessun percorso per) in ordine prima di mantenimento dell’ordine pubblico. Eppure, nonostante la condanna della società principale implicata nel 2014 e verbalizzazione di decine di autisti fuorilegge, questo servizio di trasporto illegale continua a crescere in Francia grazie alla sistematica violazione dei doveri normativi, fiscali e sociali in vigore – permettendogli di praticare il dumping sui prezzi e la sicurezza dei passeggeri.

I nostri partner-tassisti hanno volontà e motivazione a continuare ad evolvere i nostri servizi.

Tuttavia, Giovedì esprimeranno la loro profonda ansia circa un futuro in cui le condizioni di concorrenza sarebbero fuorilegge e non rispettando lì ordine pubblico.

Condanniamo tutti gli atti di violenza che potrebbe portare questa situazione pesante. È necessario per tutti riuscire trovare una situazione di pacificazione e di rispetto per le leggi della Repubblica.

È in questo contesto sereno che continueremo a modernizzare e migliorare l’offerta di taxi per servirvi meglio.

Già, un paio di mesi, la nostra applicazione mobile è diventata di uso comune. Abbiamo anche studiato la garanzia di una protezione della  tariffa sul (disponibile sull’app mobile) gare e ha lanciato il primo pulsante collegato per facilitare gli ordini per i taxi di ricevimenti per affari, Hotel, ristoranti, ecc.

Abbiamo bisogno della vostra comprensione e la vostra fedeltà per continuare a migliorarci e per questo la (vi) ringrazio in anticipo.

Yann RICORDEL,

Direttore Generale di Les Taxis Bleus

[hit_count]

7 thoughts on “Francia, mobilitazione taxi 25 giugno: lettera agli utenti

  1. Tante parole anche in Francia , ma in pratica chi usa RU… lo fa solo per risparmiare .. STOP … perché io da 3 anni vado a tagliarmi i capelli dal cinese ? perché con 8 euro mi fa shampoo e taglio , dall’ italiano ne spendevo 18 … la gente questo guarda IL POPOLO VUOLE RISPARMIARE !!!

  2. Davide c’e’ una differenxa che il parrucchiere cinese una licenza ce l’ha un affitto lo paga e si spera anche le tasse. I nostri amici abusivi e fuorilegge lucrano sul lavoro altrui senza fare nulla e soprattutto senza pagare nulla a cominciare dalle tasse. In più pigliano pure per il c..o raccontandoci la fiaba della share economy.

  3. Ma la prima domanda provocatoria è questa : se entrambi i parrucchieri hanno un negozio , il cinese prende 8 , l’ italiano 18 … come mai il cinese ci sta dentro con quelle cifre ? ALTRA DOMANDA PROVOCATORIA : SE UNA CORSA CHE FA 15 LA PORTASSIMO A 10 CI STAREMMO DENTRO ? … IL NUMERO DI CORSE PER TURNO AUMENTEREBBE NEI MESI SUCCESSIVI ?

  4. Le nostre associazioni, dato che sono in contatto con le altre associazioni a livello comunitario, dovrebbero di nuovo mettersi in contatto con i loro colleghi europei, ed indire un grosso sciopero a livello europeo, come accadde 1 anno fà.
    Indipendentemente dalle positive sentenze giuridiche a favore della nostra categoria c’è bisogno di nuovo di alzare la voce !!!

  5. CARO DAVIDE BRAVO CONTINUA AD ANDARE DAL CINESE ,IO PREFERISCO ANDARE DAL MIO ITALIANO CHE USA E GETTA LA LAMA DEL RASOIO AD OGNI CLIENTE, IL CINESE X ENTRARE NEI COSTI CON UNA LAMA SI FA DAL PRIMO A L’ULTIMO CLIENTE .IMMAGINA TUTTO IL RESTO. MA NON GUARDI STRISCIA LA NOTIZIA?

Comments are closed.