TAXISTORY

Il Blog dei Tassisti

Milano: con biglietto Atm viaggi gratis su Uber, iniziativa per sciopero tpl

biglietto_atmliberoquotidiano.it Presenti il biglietto Atm e viaggi gratis in auto. E’ l’iniziativa lanciata a Milano da Uber in vista dello sciopero dei trasporti, previsto per domani. In sostanza, basterà presentare ai cosiddetti ‘driver’, i conducenti delle auto targate Uber, l’abbonamento o un biglietto del bus Atm per ottenere un codice promozionale che darà diritto a una corsa gratis all’interno del Comune di Milano. 

“Con lo sciopero dei mezzi – spiega Benedetta Arese Lucini, general manager di Uber – le città diventano meno accessibili e spostarsi è quasi impossibile. Con questa iniziativa vogliamo fare la nostra parte per aiutare i milanesi a muoversi in un momento di difficoltà” .

L’iniziativa, valida per tutta la giornata e rivolta ai nuovi clienti, è stata già sperimentata in occasione dello sciopero dello scorso 10 marzo a Genova: “La promozione che attiveremo domani – sottolinea Arese Lucini – si inserisce in un progetto più ampio che favorisce la mobilità sostenibile e integrata e promuove la sharing economy, anche e soprattutto a Milano”.

18 thoughts on “Milano: con biglietto Atm viaggi gratis su Uber, iniziativa per sciopero tpl

  1. Benefattori! Ma facciamoli santi subito.
    A me ricordano vagamente gli spacciatori davanti alle scuole che ti fanno provare le prime dosi gratis.

  2. Riccardo De Corato
    2 h ·
    U…: DE CORATO, ALTRO CHE UN AIUTO AI MILANESI PER SCIOPERO ATM. SOLO PROPAGANDA DEL VETTORE PRIVATO PER COPRIRE ULTIMI EPISODI DA INCUBO
    L’ultima trovata, messa in campo da U…, di offrire una corsa gratis ai nuovi clienti che presentano un biglietto o abbonamento ATM, non è un aiuto ai milanesi per lo sciopero dei mezzi pubblici, ma pura propaganda. Evidentemente, il vettore privato che ha messo sul piede di guerra tassisti e noleggiatori regolari, scatenando polemiche a non finire, deve farsi perdonare la cattiva pubblicità determinata da qualche suo autista. L’altro giorno, uno di loro infatti, secondo quanto riferito da organi d’informazione, è sfuggito ai Vigili urbani allontanandosi contromano fra le vie Patellani, Vittadini e Salasco. Altri episodi analoghi sono successi a Torino e in altre città non solo italiane: a New Delhi la compagnia è stata messa al bando dalle autorità in seguito ad un grave episodio di violenza. A San Francisco e in altre città degli Stati Uniti si sono susseguiti spiacevoli avvenimenti che hanno coinvolto gli autisti del vettore, quali ad esempio un cliente preso a martellate e una bambina investita. Non è con trovate propagandistiche eccezionali che si attraggono clienti, ma con la serietà, la professionalità e il rispetto delle regole. Proprio qui Lombardia, il Consiglio regionale sta discutendo una legge ad hoc che fissa paletti chiari e norme concrete che tutti saranno chiamati a rispettare. U… per prima.

  3. trovo completame sbagliato e davvero incredible che taxistory continui a far pubblicita’ agli americani. É una cosa stupida spiace dirlo e autolesionista

  4. Ma perchè si permette a questi personaggi, al di là del fatto che il passaggio in auto sia gratuito o meno, di fare pubblicità in maniera sfacciata ad un servizio completamente fuorilegge? Qui non si parla di concorrenza regolamentata, ma si parla di offrire in maniera sfacciata un servizio di taxi abusivo. Se domani un cittadino qualunque acquistasse uno spazio pubblicitario su un quotidiano con scritto ad esempio “Pane cotto nel forno di casa in vendita a 50 centesimi il kg. citofonare tal dei tali. In omaggio ai primi 10 acquirenti un pacchetto di sigarette di contrabbando!” … glielo permetterebbero?

  5. Scusate io voglio dire una cosa da piccolo artigiano quale noi siamo .Ma che se succede se io incasso di meno per concorrenza sleale pago meno tasse,e con me i miei 8000 colleghi, e con i miei colleghi di Milano, Firenze ,Napoli e tutta Italia,che dite se ne accorgono di …ber?
    Quanto potrebbe costare allo stato il mancato gettito fiscale? Perche’ noi le tasse le paghiamo in ITALIA, non in OLANDA!
    Meditade,meditiamo….

  6. Purtroppo l’Agenzia delle Entrate ragiona in un altro modo… frega un cavolo dei tuoi problemi, dammi prima il gettito che io voglio poi, casomai, ne discutiamo dopo

  7. Ma mi togliete una curiosità? Non sono di Milano quindi non so come si stiano muovendo i sindacati li da voi, ma possibile che non ce ne sia uno che abbia preso in mano la sentenza tedesca e stia procedendo per vie legali contro sti farabutti?

  8. Anche a Torino c’è questa iniziativa del biglietto , qui le corse continuano a diminuire , dobbiamo unirci tutta Italia …..trovare una soluzione , a lungo così non si può andare avanti ……sta Manager lavora di fino , ci sta lavorando ai fianchi …. secondo me hanno un marketing che lavora a stretto contatto con qualche psicologo

  9. … sono le h.7.00 del 30/03/2015 e ascoltando la rassegna stampa del TG5 sento che echeggia il nome di *ber come Salvatore giunto a regalare le corse durante lo sciopero dei mezzi pubblici. Non ho visto in sovra impressione la scritta ” messaggio promozionale” . Può un telegiornale di rilevanza come questo ( livello nazionale ) pubblicizzare un servizio illegale? Stanno oltrepassando i limiti !!!

  10. É del tutto ovvio che vendendo un ‘prodotto’ di largo consumo basato sul lavoro semischiavo e per di pìu’ in aperta violazione all legislazione esistente U. vive di pubblicità’. E’ x questo che la provocazione e la ‘ cura’ dei media é l’essenza dell azione U. I pachidermi che dovrebber rappresentare questa disgraziata categori sono stati costretti a prendere uno studio legale ma NON hann capito ancora assolutamente nulla di comunicazione. L’unico tentativo di argine lo fa questo blog ma incorre come inevitabile in errori. La notizia qui é la dichiarazione di De Corato. l’altra, lo spot, la danno già’ i media amici e utenti gratis degli americani. E la domanda da porre é permetteranno le forze dell’ordine questa sfida alla legge? Come é possibile che lavoratori in sciopero vengano sostituiti da abusivi? E ancora chi pagherà gli autisti? Xché x comunicare bisogna innanzitutto decidere cosa comunicare e poi come.

  11. Fate ridere dite sempre le stesse cose se non ci fermiamo non cambia niente renzi sostituisce pure il ministro e la pizza e completa

  12. D ‘accordo con quasi tutti voi…..ma realmente mettiamoci d’accordo fra di noi staccandoci dalle rispettive associazioni ed costituendo una specie di pubblic company sotto la consulenza di commercialisti e legali ed inziamo a pagare le tasse nella vicina Olanda , Svizzera o Liechstein.
    Questo fino a che almeno questo servizio fuori legge di mister U ,non venga messo fuori legge del tutto ufficialmente cosi come è stato fatto in Germania, Spagna, Belgio…….

  13. A proposito…… come si fà a contattare il reparto delle “frecce ” se si sospetta che una macchina stia lavorando per Umerd ?? Dato che allo 020808 i vigili non rispondono quasi mai…..

  14. Collega non basta fermarsi !!! Serve “qualcosina di più ” … cerca di capire

Comments are closed.

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Detected!!!

Disabilita il blocco della pubblicità per sostenere Taxistory