TAXISTORY

Il Blog dei Tassisti

Le risposte di Renzi alle richieste di norme chiare dei taxi: la deregolamentazione folle dei Ncc e il caos nel Tpl

fine-del-mondoIn tema di servizi pubblici locali la bozza del disegno di legge che ha visionato Formiche.net prevede, con una modifica della legge n. 21 del 15 gennaio 1992, l’eliminazione delle distorsioni concorrenziali per gli autoservizi di trasporto pubblico non di linea, taxi e noleggio con conducente insomma. In particolare, ne va ad abrogare il comma 3 dell’articolo n. 3 che prevedeva che la sede del conducente del mezzo e la rimessa dovessero essere situate esclusivamente nel territorio del comune che ne aveva rilasciato l’autorizzazione. Viene inoltre abrogato l’articolo 5 bis secondo cui per il servizio di noleggio con conducente i comuni potevano prevedere la regolamentazione dell’accesso nel loro territorio o all’interno delle aree a traffico limitato dello stesso, da parte dei titolari di autorizzazioni rilasciate da altri comuni, mediante la preventiva comunicazione che attestasse l’osservanza e la titolarità dei requisiti di operatività e dei dati  relativi al singolo servizio. 

Viene anche abolito – come si rileva dalla bozza del ddl elaborata in particolare dal ministero dello Sviluppo economico su suggerimenti dell’Antitrust – l’obbligo per cui le prenotazioni di trasporto per il servizio di noleggio con conducente dovevano essere effettuate presso le rispettive rimesse, previsto dall’articolo 11, comma 4. Il disegno di legge modifica anche parte dell’articolo 8, comma 3, che prevede che per poter conseguire e mantenere l’autorizzazione per il servizio di noleggio con conducente è obbligatoria la disponibilità, in base a valido titolo giuridico, di  una  sede, di una rimessa o di un pontile di attracco eliminandone adesso l’obbligo per cui questi dovessero essere situati nel territorio del comune che ha rilasciato l’autorizzazione.

21 thoughts on “Le risposte di Renzi alle richieste di norme chiare dei taxi: la deregolamentazione folle dei Ncc e il caos nel Tpl

  1. La morte del servizio taxi. Conviene diventare tutti NCC, . Tiriamo giù turni e civici e facciamoci anche noi i c@22i nostri.

  2. ecco quanto questa è l’Italia che m…a di paese non ci volevo provare ma ho fatto uno sbaglio ha investire ha 50 anni con 20 anni di rate sulle spalle, in questo paese di corrotti e malfattori e se il primo politico mi viene ha ribadire che per ricominciare la crescita del paese bisogna crederci investendo nel commercio prometto cha vado a roma e lo corco, il motto di questo paese è INVESTIRE PER FALLIRE mi auguro che qualche politico legga questo sito buona giornata

  3. Indossiamo gli elmetti che si riparte. Stesso film della primavera di Monti.
    Lo dico agli ncc che hanno un briciolo di sale in zucca: mettetevi con noi perché siamo sulla stessa barca che affonda e stiamo per annegare. Abiurate la fede nei due pazzi psicopatici che vi promettono mari e monti, per voi ci saranno solo lacrime e sangue, per loro ori e onori sulla vostra pelle perché si sono venduti agli yankee.

  4. Gli altri stati mettono paletti e sentenze e restrizioni,Noi apriamo porte e finestre ,bravi…piu che un disegno sembra una dichiarazione di guerra…qui ci scappa il morto.

  5. Se vogliono portare i tassisti all’ esasperazione ci stanno riuscendo perfettamente, ricordiamoci che scherzare con la psiche di un uomo è molto pericoloso….ogni Sultano non giochi col suo potere. Il rischio di sbagliare è molto alto.

  6. La benzina la sta mettendo il governo, attenzione perché dopo basta una scintilla.

  7. Ma i sani Ncc di Milano cosa ne potranno pensare?le rappresentanze sindacali hanno intenzione di fare qualcosa?ci siamo sempre di mezzo noi è i farmacisti e ora di fare qualcosa di forte e concreto!!!

  8. cari amici parlate solo fermiamo i taxi expo lavora renzi cacciate le palle i sindacati non ci sono vendono fumo napoli e pronta aspetta voi

  9. Gli Ncc……..il vostro fumo negli occhi. Forse non ve ne siete accorti ma U… sta aprendo nelle altre città senza ncc ma solo con U… pop. Noi ncc non gli serviamo piu,eravamo solo un tramite per mettere il piede in Italia,ha un bacino di 40 milioni di auto private per farvi la guerra. Guardate torino e genova. Ma io vi chiedo,non sarebbe più intelligente svincolare un pochino gli ncc da leggi folli (uno quater) in cambio chiedere al governo di limitare U… pop? Voi siete preoccupati dal raffreddore ncc e non vi curate dal cancro U…pop. P.S.: mai lavorato per U…. Ciao

  10. Quello che c’è scritto in quel progetto di legge è la piena liberalizzazione degli ncc che potranno scorrazzare senza limiti dappertutto. Sarebbe anche la vostra fine, equivarrebbe ad un “tutti liberi”. Rileggilo.

  11. Chiedono 1000 bisogna trattare per 500
    Nel senso che bisogna trattare con le regione x arginare il governo con norme liberiste
    Vi sembrera una scemata ! A piu senso togliere paletti sul tpl non di linea a livello areametrolitana o al massimo regionale normato dalle regioni se tolgono i paletti a livello nazionale toccano ncc x forza di materia anche i taxi come chiedeva Antitrust
    E meglio una trattativa e fermarla li ! Renzi e troppo fighetta x trattare
    Se puntiamo solo all interesse dei taxi non mollano pke non siamo taxisti francesi
    Ma una trattativa barricata con le regioni puo salvarci

  12. Liberalizzazione turni e agenti in borghese con smartphone per la repressione degli abusi
    svincolo di bacino di carico e possibilità di contattare il cliente direttamente senza piazzola.
    Proposte da presentare nel caso fossero vere le modifiche da attuare, oltre all\’obbligo della sede legale dell\’applicazione nel paese dove opera. Visto che si non ci dovrebbero essere paletti da qualsivoglia prospettiva. ma sono pensieri miei…..

  13. Pensate che casino che verrà fuori con gli NCC di mezza Italia che verràno a lavorare nelle grandi città a danno di taxi locali ed NCC locali.
    Per me bisogna bloccare tutto e subito , tutti uniti asieme con gli NCC di Milano e Roma !!!!

  14. Eccomi, basta chiedere.
    Cosa ne penso? Che vi state facendo prendere in giro, dal blogger in primis.
    Se l’italiano non è una opinione tanto per cominciare parliamo di una bozza di un DDL (disegno di legge) che è cosa ben diversa da un Decreto. Il giro sarà molto più lungo e vediamo cosa rimarrà di questa bozza.
    Secondo poi adoro i tassisti per quanto sono pronti a sparare sui “pennivendoli” quando parlano di taxi e quanto sono pronti a prendere per oro colato gli stessi pennivendoli quando scrivono di NCC. Formiche.net fa un bel lavoro di ricamo giusto per creare la polemica e vedo che ci riesce. Vi invito (e invito il blogger a pubblicarla) a leggere la bozza originale e non il riassunto stampa. Certo che poi ci faremo spiegare le idee del Ministero, ma nel frattempo io vedo solo l’abrogazione del quater. Oh, ma secondo voi, perché lo rimandano di anno in anno? Perché un Governo e una commissione trasporti l’hanno definito di dubbia costituzionalità? Perché è esagerato, anacronistico e soprattutto ci impedirebbe di lavorare. Per cui viene abolita la rimessa e la sede ESCLUSIVAMENTE nel territorio che ha rilasciato il titolo (come nella 21/92) ma la RIMESSA RESTA. Viene abolito l’obbligo di rientro alla fine del singolo servizio (come nella 21/92), la procedura medioevale che ogni Comune poteva mettere in piedi per tenere fuori gli NCC del comune confinante (come nella 21/92) e infine viene consentito di prendere le prendere le prenotazioni anche fuori dalla rimessa. Benvenuti nel 21 secolo. Resta quindi la territorialità (ruolo provinciale, rimessa) e il divieto di stazionamento (in strada a broccolare non si può stare). Tocca poi di ricordare che tutti i verbali contro rU… sono stati fatti senza quater per non esporsi a probabili ricorsi. Quindi non si capisce nemmeno dove sarebbe l’utilità per gli americani. Per farla breve si sta facendo casino perché gli NCC rischiano di tornare ad una legge del 92? Mi pare eccessivo. Infine vale il vecchio proverbio “chi è causa del suo male pianga se stesso”. E’ da anni che suggeriamo ai tassisti e alle ooss di trovarsi e trovare un compromesso per fare noi la legge da addetti ai lavori. No! Quater! Decreti attuativi! Con questi slogan hanno boicottato ogni convocazione al Ministero. Ergo, non si può pensare che il taxi sia un mezzo spaziale con app e l’NCC con carrozza legato al filo di un telefax. Alemanno era costretto a farlo. Tutti gli altri no. O lo facciamo noi, o lo farà un Governo. Questo, il prossimo, è solo una questione di tempo. Non è troppo tardi anche se nemmeno questo smuoverà certi sederi nobili. Il problema ce l’hanno interno. Sono 6 anni che vi raccontano che l’NCC si poteva fermare col quater e rimandano la resa dei conti il più a lungo possibile. Tanto sui taxi ci siete voi e poco importa se dalla nostra debolezza ci guadagnano tutti gli altri (abusivi, rU…, stranieri, hotels, costruttori e chi più ne ha più ne metta). Un saluto.

  15. Gentile pennanera, qualcuno forse la obbliga a spendere i suoi soldi in un modo diverso da quello che preferisce? Lo faccia liberamente e tragga soddisfazione -o meno- da quello che riceverà. Qui si condannano coloro che svolgono una professione in diprezzo delle norme vigenti e combattere per il mantenimento della legalità non è certo un atteggiamento da guerrafondai

Comments are closed.