Uber chiuso in Germania

esplosioneilsole24ore.com Il tribunale di Francoforte chiude Uber, l’applicazione che permette di avere un autista a portata di smartphone. Dopo le proteste dei tassisti in diverse città europee, i giudici della città tedesca hanno disposto un’ingiunzione temporanea nei confronti della società californiana che non potrà trasmettere le richieste dagli utenti agli autisti. A giugno le proteste dei tassisti contro la app, che permette di inoltre di improvvisarsi “driver” e offrire la propria auto, si erano diffuse in tutta Europa.

Uber, fondata nel 2009 a San Francisco, è stata valutata a giugno 18,2 miliardi di dollari.

Informazioni su Marco Taxistory

Tassista, figlio di tassista, padre di tassista. Dal 1970 la tradizione si rinnova.
Questa voce è stata pubblicata in Notizie dal Mondo e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Uber chiuso in Germania

  1. Spartaco scrive:

    Ottimo. Un primo importante passo nella giusta direzione.

  2. Pablo scrive:

    La Germania è un Paese Civile, abitato da Persone Civili, con leggi che funzionano, vengono rispettate e fatte rispettare. In Germania vigono il rispetto del prossimo, del lavoro (e del riposo) altrui. La Germania non ha bisogno di leccare il posteriore alle multinazionali per far finta di creare posti di lavoro.
    La Germania è Europa.
    Lo schifo di paese nel quale viviamo non è niente di tutto ciò!

  3. Luca scrive:

    GRAZIE PER LA CENSURA!!

  4. Marco Taxistory scrive:

    Magari prima di fare del sarcasmo inutile chiedi se abbiamo ricevuto un tuo commento. No, non abbiamo ricevuto nient’altro che questo.

I commenti sono chiusi.