TAXISTORY

Il Blog dei Tassisti

Caro abusivo “Al Volante” di agosto ti avvisa. Occhio!

al_volante_1Come dire… uomo avvisato, mezzo salvato. Il Codice della Strada è chiarissimo e si vede dalle decine di sanzioni terribilmente pesanti comminate dalle forze dell’ordine in questi mesi. Inutile nascondersi dietro il classico “Non lo sapevo, loro mi avevano detto che non avrei rischiato niente, che mi sarebbe bastato dire che sto condividendo l’uso della mia auto con delle persone che mi rimborsano le spese della BENZINA!”. Balle! E chi ti ferma è un tutore dell’ordine perfettamente a conoscenza del CdS e delle leggi e regolamenti che governano taxi, ncc e trasporto pubblico locale e, diciamocelo pure, ce ne ha un po’ piene le tasche di essere preso per il naso da dei fessacchiotti allo sbaraglio che alzano la voce citando “diritti” e leggi stravolte ad uso e consumo dei loro mandanti. Buoni quelli. Le studiano di notte per spararle di giorno, tanto loro non rischiano niente, le chiappe sono solo le tue!

Vi consigliamo di investire un euro e mezzo per comprare la rivista Al Volante che con poche e chiarissime parole spiega i pericoli a cui si va incontro.

al_volante_2

11 thoughts on “Caro abusivo “Al Volante” di agosto ti avvisa. Occhio!

  1. ..ma i controlli proseguono o soffrono di calura estiva e di “attendismo” da “decreto attuativo”??..

  2. Senza contare le segnalazioni che arrivano dai tassisti stessi,i quali riconoscono un abusivo lontano un miglio….ochhio ragazzi!

  3. Ciò nonostante Wired Italia, praticamente la voce della tecnologia nel nostro paese, continua il suo sostegno indefesso. Addio rittura hanno fatto provare un accessorio a un NCC U… della prima ora come esperto della strada. C’è qualcosa che stona: se fosse come dite e non fossimo in Italia, tale sostegno dovrebbe essere considerato apologia di reto.

  4. Da sempre esiste la propaganda, quella commerciale e quella di regime. I filmati di Leni Riefenstahl ne sono un esempio: il fine e’ inequivocabile.

  5. Il punto è che non penso U… tenga Wired a libro paga. Il punto è che la prima è riuscita a far passare l’immagine di essere il nuovo che avanza contro i privilegi acquisiti e questo colpisce duramente app come Taxi Professional che cercano di innovare la categoria pur rimanendo all’interno di leggi e regolamenti vigenti è che a volte finisce per pregiudizio ad essa associata pur non godendo di un simile apparato di propaganda. Lo scorso fine settimana ho assistito a una situazione paradossale da comunismo reale a Bologna che spingerebbe chiunque a gridare Forza U….

  6. Se tanto mi da tanto ora mai l’abusivismo è bell’ è che liberalizzato: con la crisi che c’è uno in più uno in meno che differenza fa? Le frecce hanno ricevuto da noi ,che li abbiamo presi con l’applicazione, nome foto/filmati, numero di targa e modello dell’auto pure la ricevuta di pagamento e i pop sono ancora tutti in piazza! Provate a chiedervi perché? E andate a pagare puntualmente tutte le tasse e le gabelle comunali a questa gente che come apre bocca non fa’ altro che prendervi per i fondelli!

  7. @franco ncc
    ..di che ca..o dovremmo preoccuparci..vai a commoverti in un altro blog..GRAZIE

  8. “Franca-mente”, l’unica cosa commovente, a mio avviso e che c’è gente che vuole vincere alla lotteria senza comprare il biglietto. Un complimento va alle Frecce che anche stanotte hanno dimostrato davanti al ” just” di continuare il loro lavoro di accertamento!

Comments are closed.