TAXISTORY

Il Blog dei Tassisti

Taxi Roma, obbligo di ricevuta cartacea compilata manualmente ^_^ con nome e cognome del conducente (colore della biro?)

totoNumero di licenza, nome del conducente, percorso, data, ora di partenza e di arrivo. Costo della corsa, supplementi, totale, firma dell’autista. Non si sgarra. Man mano che i tassisti procederanno all’aggiornamento dei tassametri per l’applicazione degli aumenti, saranno obbligati a rilasciare la ricevuta cartacea compilata manualmente in tutte le sue parti. Così stabilisce una determinazione dirigenziale emessa dal VII dipartimento venerdì 8 giugno e trasmessa lunedì a tutte le sigle e le centrali taxi dopo le ripetute richieste del Pd in commissione Mobilità. L’operazione di adeguamento dei tassametri è partita l’11 giugno e si concluderà il 20 luglio.

"Finalmente l’assessore Aurigemma si è convinto  -  dichiara il vicepresidente del gruppo capitolino Fabrizio Panecaldo  -  La stampa delle tariffe fisse da e per gli aeroporti inserita sulle ricevute che si stanno predisponendo sono una buona soluzione nella direzione della trasparenza. Resta inteso che noi non molleremo la presa fino a quando il processo di chiarezza e modernizzazione del settore non sarà concluso con l’introduzione della ricevuta automatica, l’installazione delle colonnine in ogni posteggio taxi ed il numero unico".

Quella stabilita dalla determinazione dirigenziale numero 588 è una disciplina transitoria,
vale a dire cesserà nel momento in cui i tassametri saranno in grado di emettere la ricevuta automatica, come già succede in altre città d’Italia.

Operazione che è stata affidata dal Campidoglio a Roma servizi per la Mobilità. Nel frattempo, però, la ricevuta di carta dovrà essere compilata non su un foglietto qualsiasi, ma soltanto sul modello messo a punto e stampato dal Comune, e dovrà essere rilasciata obbligatoriamente, non su richiesta del cliente. Dietro il modulo, sono state riportate le nuove tariffe taxi da e per l’aeroporto di Fiumicino, da e per l’aeroporto di Ciampino, con i telefoni e le mail per segnalazioni, reclami e richiesta di informazioni.

Intanto il Fronte dei volenterosi dei tassisti e l’Uri taxi chiedono di eliminare il diritto di chiamata di 3,50 euro sulle corse dei radiotaxi stabilito dal provvedimento sulle nuove tariffe.

fonte: roma.repubblica.it 13/06/2012

11 thoughts on “Taxi Roma, obbligo di ricevuta cartacea compilata manualmente ^_^ con nome e cognome del conducente (colore della biro?)

  1. Ci manca pure questa……..dove si comprano delle robuste corde per mettercele al collo??????

  2. I nodi vengono al pettine…
    Invece di organizzarsi PRIMA con delle ricevute decenti e magari standardizzate per tutti i taxisti… NO! Si è insistito per anni con i famosi foglietti sponsorizzati da chiunque, fino a che il Comune non è stato costretto ad intervenire (com’era prevedibile) in maniera del tutto sproporzionata (come fanno di solito i Comuni nei nostri confronti).
    Ma la prima colpa è sempre nostra che non siamo capaci di organizzare quasi nulla uniti.

  3. Esiste …nella tecnologia moderna… il tassametro con ricevuta automatica… mi sembrerebbe più comodo !

  4. Fosse solo la prova generale dello scontrino fiscale…
    C’è di mezzo ben altro. Bisogna stare attentissimi. Ha straragione EdBologna: DOBBIAMO ESSERE NOI, a modernizzare, perché se lo subiamo, perdiamo l’autonomia. E ce lo meriteremmo.
    Pensare che c’è chi lo dice da molto oltre 10 anni e subisce pernacchioni (specie dar caporione)… per poi rimediare in extremis e scrivere i testi…
    Giusto per non parlar di Milano, ostregheta, ciò.

  5. In certe cose ci segue, in altre ci precede, in altre si va a braccetto.
    C’è da dire che hanno una guida, ed è molto saggia.
    Noi abbiamo troppe voci.

  6. Anche a me pare che l’anomalia della NON emissione di scontrino fiscale prima o poi DOVEVA venire al pettine!
    e con l’aria che tira quali tempi migliori di questi per rifilarci anche questo…..
    Ebbene se dovremo cedere che sia ma….. ci vuole contropartita.
    La contropartita potrebeb essere che all’importo della corsa viene aggiunta l’IVA (diciamo del 9% come in Olanda Liberalizzata?) permettendo anche a NOI COME A TUTTE LE ALTRE IMPRESE di scaricarla.
    Attenzione non sono bruscolini, se ci mettiamo l’IVA di macchina, Meccanico, Carrozziere, e chi più ne ha più ne metta, sono migliaia di Euro all’anno!
    Un abbraccio

  7. @Milano32
    certo… Però poi taxi detraibile per tutti.
    Sappiamo che non succederà mai, almeno non finché il servizio sarà nelle nostre mani artigiane e i Poteri Fortissimi non avrebbero nulla da guadagnarci


  8. EdBologna:

    @Milano32
    certo… Però poi taxi detraibile per tutti.
    Sappiamo che non succederà mai, almeno non finché il servizio sarà nelle nostre mani artigiane e i Poteri Fortissimi non avrebbero nulla da guadagnarci

    ESATTO!!!!!


  9. EdBologna:

    @Milano32
    certo… Però poi taxi detraibile per tutti.
    Sappiamo che non succederà mai, almeno non finché il servizio sarà nelle nostre mani artigiane e i Poteri Fortissimi non avrebbero nulla da guadagnarci

    EdBologna, sshhh… perché dire in giro i piani del Conte Zemolo di turno? Potrebbe arrabbiarsi…
    😉

Comments are closed.

×

Powered by WhatsApp Chat

× Contatto Whatsapp con Taxistory
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Ads Blocker Detected!!!

Il sistema ha rilevato un AdBlocker.

Consulta questa pagina per disattivarlo.

Ricarica la pagina