Balasso è l’ispettore Poaret (di Equitalia)

balasso

Informazioni su Marco Taxistory

Tassista, figlio di tassista, padre di tassista. Dal 1970 la tradizione si rinnova.
Questa voce è stata pubblicata in Videoclips e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

24 risposte a Balasso è l’ispettore Poaret (di Equitalia)

  1. Gil27 scrive:

    E’ possibile pubblicare il numero di telefono dello studio legale che ha dato il suo consenso a tutelarci dalle vessazioni dell’agenzia delle entrate, di Equitalia che ultimamente si stanno moltiplicando ?

  2. Marco scrive:

    Gil27 » No, non su questo blog. Lo trovate nei gruppi facebook ben pubblicizzato.

  3. fulvio scrive:

    scusate ma riesco ad entrare ora.Anche io ho ricevuto due cartelle della agenzia delle entrate e,francamente,sono al record delle richieste,come cifra richiestami.Per ora ho consegnato tutto al mio sindacato di riferimento.Cosa altro devo fare?Qualcuno ha notizie fresche?Giusto per sapere se no mi tocca vendere la licenza..e forse aggiungerne…ciao fulvio.

  4. ariete62 scrive:


    fulvio:

    scusate ma riesco ad entrare ora.Anche io ho ricevuto due cartelle della agenzia delle entrate e,francamente,sono al record delle richieste,come cifra richiestami.Per ora ho consegnato tutto al mio sindacato di riferimento.Cosa altro devo fare?Qualcuno ha notizie fresche?Giusto per sapere se no mi tocca vendere la licenza..e forse aggiungerne…ciao fulvio.

    cioe’ fammi capire,la somma delle 2 cartelle equivale se non supera la licenza?

  5. Gil27 scrive:

    Nella bacheca del posteggio di Linate c’è un grande cartello con il numero di un ufficio legale messo a disposizione, che si occupa di tale incombenza…per usare un eufemismo.

  6. chrichri scrive:

    nn ho capito..
    scusa x 2 cartelle vendi la licenza?
    io farei ricorso..

    ma nn sappiamo se si hanno dei punti in comune tra chi riceve le cartelle?
    ho anche una domanda, su cosa si basano i controlli?
    spesometro,
    movimenti bancari ( soldi che si mettono sul conto)
    kilometraggio?

    x vendere una licenza, e nn sei il primo che sento, bisogna essere veramente fuori di molto..

  7. khoolaas scrive:

    una sola cosa: le associazioni DEVONO battere un colpo, oltre che scrivere e ricevere lettere. Noi saremo più che lieti di dare loro tutta la pubblicità e gli spazi possibili. Nessun collega deve essere lasciato solo.

  8. roberto martano scrive:

    I tassisti vengono massacrati dall’ufficio delle entrate e nel contempo viene universalmente riconosciuto che fare trasporto persone pubbico è deficitario e pertanto sovvenzionato con contributi pubblici,solo a noi pur essendo nella filiera del servizio pubblico,ci dicono che siamo ”di interesse pubblico”e cosi’ ci fottono.Dovremmo chiedere di togliere la parolina”di interesse”e chiedere di essere come gli altri del Trasporto pubblico locale,visto che abbiamo gli stessi costi .A loro 26%di aumenti nel 2011 a noi il 3 e rotti.

  9. li71 scrive:

    le cartelle sono pari alla metà del valore della licenza,per soli 2 anni di controlli.secondo loro la nostra corsa minima è di media 6,45km e l incasso minimo annuale di un taxi DEVE essere non inferiore a 100.000 ,CENTOMILA € all anno.oltre ad un sacco di cose campate in aria tipo 50 malpensa ed un numero spropositato di corse giornaliere.non si capisce nemmeno se contano i km visto che sono nell ordine di 35000/40000 annui.il bello è che se vuoi fare ricorso devi fare il blocco delle sanzioni(o per lo meno è consigliabile)cioè vuol dire che devi pagare le sanzioni altrimenti in caso di perdita del ricorso vengono sestuplicate ed allora si che non basta più nemmeno vendere la licenza,ci vuole anche la casa cari colleghi.l alternativa è mettersi o d accordo e pagare circa il 50% se va bene…ma vi dico che le associazioni non sanno cosa fare,hanno avuto un incontro con il direttore dell agenzia delle entrate il quale ha proposto uno sconto del 30%,quindi picche!il punto è che i presupposti su cui si basano tali presunti e paperoneschi ricavi sono del tutto fuori da ogni logica e realtà lavorativa.ora ci vorrebbe un giorno di fermo,ovviamente proclamato ed autorizzato per far sapere a tutti la violenza psicologica e totalmente priva di ratio a cui siamo sottoposti.non pensate ma è solo questione di tempo ed arriveranno a nastro….!!sono già più di 300 colleghi.non so se il webmaster censurerà parte o tutto del mio post,gli do carta bianca visto che di spese legali ne ho già troppe!!

  10. ariete62 scrive:


    roberto martano:

    I tassisti vengono massacrati dall’ufficio delle entrate e nel contempo viene universalmente riconosciuto che fare trasporto persone pubbico è deficitario e pertanto sovvenzionato con contributi pubblici,solo a noi pur essendo nella filiera del servizio pubblico,ci dicono che siamo ”di interesse pubblico”e cosi’ ci fottono.Dovremmo chiedere di togliere la parolina”di interesse”e chiedere di essere come gli altri del Trasporto pubblico locale,visto che abbiamo gli stessi costi .A loro 26%di aumenti nel 2011 a noi il 3 e rotti.

    e’ la solita vecchia diatriba e fregatura: incassiamo come trasporto pubblico ma senza sovvenzione alcuna e paghiamo TUTTO come artigiani,praticamente tra l’incudine e il martello!

  11. ariete62 scrive:

    le cartelle sono pari alla metà del valore della licenza,per soli 2 anni di controlli

    o il paese sta fallendo o e’ incominciato l’attacco TERMINALE alla categoria

  12. Sierra96 scrive:

    La parola TERMINALE mi ricorda solo l’ultimo pezzo della marmitta del mio taxi… se sarà il caso faremo capire loro che Gennaio per noi e’ stato solo l’antipasto!

  13. ariete62 scrive:


    Sierra96:

    La parola TERMINALE mi ricorda solo l’ultimo pezzo della marmitta del mio taxi… se sarà il caso faremo capire loro che Gennaio per noi e’ stato solo l’antipasto!

    e anche qualcosa di”maligno”da spedire per raccomandate SENZA RITORNO,per contraccambiare l’attenzione dimostrata, rigorosamente al mirrente delle siffatte missive nei riguardi dellla categoria!

  14. li71 scrive:

    si caro ariete 62 hai capito bene!!!

  15. chrichri scrive:

    scusate ragazzi, io sono ignorante su queste cose…
    allora, un giorno in un concessionario di milano, il tipo dei finanziamenti, m ha detto che con i tassisti è difficile finanziare, se loro dichiarano xxk euri all anno.

    noi abbiamo uno studio di settore, che se nn errro c dice di dichiarare sui yyk-zzk all anno.

    se le persone colpite dalle cartelle sono quelle dei xxk all’anno, potrei anche capire, se veniamo colpiti tutti, indistitamente, per PRESUNTI guadagni, ALLORA è pari o peggio della LIBERALIZZAZIONE delle licenze, e se abbiamo fatto scioperi , perche era un ns diritto, allora anche qui, dobbiamo rivendicare, civilmente i ns diritti, di cittadini, lavoratori, di un paese democratico e fondato sul lavoro..

  16. chrichri scrive:

    aggiungo una cosa, dovremmo essere piu sinceri, certo un bolg aperto al pubbligo nn è un posto corretto, ma credo che qualche cifra si possa scrivere e nn essere censurati, giusto per capire ragazzi, inutile alzare una bufera senza sapere le cose…

    QUI faccio anche un suggerimento, chiudiamo taxistory al pubblico, aperto solo con sigle taxi, e poi parliamo un po piu sinceramente, solo cosi saremo uniti…

  17. ariete62 scrive:

    se le persone colpite dalle cartelle sono quelle dei xxk all’anno, potrei anche capire, se veniamo colpiti tutti, indistitamente, per PRESUNTI guadagni, ALLORA è pari o peggio della LIBERALIZZAZIONE delle licenze, e se abbiamo fatto scioperi , perche era un ns diritto, allora anche qui, dobbiamo rivendicare, civilmente i ns diritti, di cittadini, lavoratori, di un paese democratico e fondato sul lavoro..

    se dovesse essere una caccia indiscriminata,ribadisco il concetto:o lo stato sta fallendo oppure hai ragione tu…..e’ forse peggio di una liberalizzazione,perche’ chi glielo spiega all’opinione pubblica rimbambita dai media che noi NON POSSIAMO pagare?diventera’ automaticamente: NON VOGLIAMO pagare e li siamo fatti!

  18. Marco scrive:

    chrichri » Ok, vedo che hai capito il problema: non è questione di censura e di essere bacchettoni, ma le cifre le vedono tutti e i panni sporchi si lavano in famiglia. Per quanto riguarda l’anonimo di prima che si lamenta della censura (io so chi è perchè il blog registra tutti gli IP e li associa) gli dico chiaro e tondo che se viene qui a parlare di eversione non ha capito proprio niente, qui si parla di taxi.

  19. li71 scrive:

    le persone non sono quelle dei xxk a ll anno, te lo assicuro,ed è proprio pert questo motivo che sono pazzi.io sono sempre stato congruo e coerente rispettando gli studi di settore,ma sulle cartelle cè scritto anche che gli studi di settore non sono vincolanti ma sono solo dei pareri…ti assicuro che non vado in giro in elicottero ed il mio conto corrente non ha 5 zeri!!!

  20. khoolaas scrive:

    Ogni volta che incontro un taciturno mi domando se è un saggio molto intelligente o un imbecille che non dice niente perchè non sa cosa dire. Neanche i detti popolari aiutano perchè dicono una cosa e il suo contrario:” Il silenzio è d’oro.”” Un bel tacer non fu mai scritto”. Ma anche: “chi tace acconsente.” Come interpretare allora l’assordante silenzio delle associazioni su questi tema delicatissimo? Saggia prudenza? O che i 300 si arrangino? Non posso credere alla seconda ipotesi. Perchè se così fosse, cesserebbe la loro VERA RAGIONE DI ESISTERE e ce ne andremmo tutti all’istante. Quindi avranno i loro arcani motivi. Ma per favore, ci dicano qualcosa di chiaro e semplice, come: nessuno verrà lasciato solo. E parlino anche ai media spiegando che siamo oggetto dell’ennesima campagna di logoramento e forse potrebbero lasciarci in pace almeno per un pò, il tempo di non morire d’angoscia. Se non lo fanno, come nella formula matrimoniale, non avranno granchè da dire POI perchè nessuno le ascolterà più. infine, le pur necessarie le forme di autodifesa di base, come da cartello Linate etc, in questo specifico caso, mi lasciano perplesso: serve una battaglia politica e di informazione che accompagni quella legale da fare come categoria .

  21. Marco scrive:

    khoolaas » Dimentichi il detto: meglio tacere e dare l’impressione di essere stupido che aprire la bocca e togliere ogni dubbio.

  22. Anonimo scrive:

    non ci posso credere…ma com’è possibile tutto questo!!!! ma cosa credono…che noi guadagnamo 100000 euro lanno? certo credono che facendo 40000 km noi potremmo incassare tot. euro…non tenendo in considerazione che sono inclusi i viaggi a vuoto…, che la utilizziamo anche per uso privato non petendosi permettere un altra macchina!!!! ma siete impazziti…non volete lasciarci in pace…venite un mese a vivere con me e vi farò vedere realmente quanto incassiamo!!!

  23. roberto martano scrive:

    il parere di un commercialista è oltremodo gradito,il silenzio delle associazioni ,compreso la mia,è indubbiamente un sintomo di grosse difficoltà,Per quanto ne sò fare ricorso costa,lo stesso fa rischiare di avere moltiplicata la multa,arrivare alla commisione di primo grado è comunque l’unica ,secondo me,strada per ottenere una sentenza che faccia testo,se poi vi è il ricorso dell’ufficio delle entrate perchè a noi favorevole,ricorrere alla seconda commissione,poi resta credo la cassazione e il consiglio di stato.La via proposta è impervia,ma l’unica,e occorre il doveroso aiuto dei sindacati a cui pagate la tessera di sostenervi ,perchè se no che ci stanno a fare?

  24. Anonimo scrive:

    -Marco- Per quanto riguarda l’anonimo di prima che si lamenta della censura (io so chi è perchè il blog registra tutti gli IP e li associa) gli dico chiaro e tondo che se viene qui a parlare di eversione non ha capito proprio niente, qui si parla di taxi. -Gil27- Se è un riferimento a ciò da me scritto ieri e cancellettato con conseguente modifica di tutto il concetto non mi sembrava di risultare anonimo, proverò a reg. di nuovo. Quanto al resto parliamo pure di taxi, con il bavaglio.

I commenti sono chiusi.