TAXISTORY

Il Blog dei Tassisti

Assegnate le sei licenze di Opera

Dopo vari confronti in sede di Commissione Taxi, presieduta dall’Assessore alle Attività Produttive Gaetano Tedeschi, sulle varie ipotesi di istituzione e localizzazione del servizio di auto pubbliche, si è giunti, con le procedure di assegnazione delle licenze, alla fase finale dei lavori che vedranno nascere anche a Opera, in Via Diaz lo stazionamento, il servizio taxi.


“A breve, terminati gli interventi tecnici necessari, anche la nostra cittadina sarà dotata di un servizio che garantirà la possibilità di una mobilità differenziata – comunica l’Assessore Tedeschi – in rapporto alle diverse esigenze, non solo per i nostri concittadini ma anche per coloro che, per lavoro o altre ragioni, si trovano a Opera.”
Sono stati oltre sessanta i candidati che si sono presentati al concorso e sei le licenze assegnate. Soddisfazione della Giunta per l’esito della prova che ha visto classificarsi, tra i nuovi tassisti, tre concorrenti operesi anche grazie ai titoli preferenziali relativi alla residenza oltre che allo stato di disoccupazione, alla giovane età e, naturalmente, per essersi distinti nella selettiva prova d’esame.
“Abbiamo risposto ad un’esigenza del territorio di mobilità a chiamata – informa il Sindaco Ettore Fusco – senza perdere un’occasione importante per dare lavoro a imprenditori operesi e garantire un’entrata al Municipio ricavando diecimila euro a licenza.”

fonte: mi-lorenteggio.com 20/04/2011

8 thoughts on “Assegnate le sei licenze di Opera

  1. ATTENZIONE: adesso il comune di opera proclama l’indipendenza dalle radio taxi milanesi esultando per la riuscita del bando di concorso che garantirà un servizio a tutti, residenti e non, quelli che si trovino sul “LORO” suolo cittadino..benissimo fin qui…il problema si presenterà quando chiederanno di essere connurabati, e ci scommetto che succederà, disconoscendo le loro attuali dichiarazioni e mettendocelo in quel posto ( se si può dire)…quindi RIPETO ATTENZIONE perchè questo è un fenomeno che se non regolamentato come si deve non porterà a niente di buono!
    marco e leo spero di non aver esagerato, mi rimetto a voi..

  2. Concordo con Milantaxispeed: è un fenomeno che non porterà a ninete di buono. O a famiglie illuse e poi deluse (come evdete dall’accordo, il “No” alle conurbazioni arbitrarie c’è), o all’invasione dei desperados.

  3. venghino venghino aspettiamo a braccia aperte tra un pò sarete integrati pure voi e vai

  4. Buongiorno a tutti… sono proprietario di una delle sei licenze emesse dal Comune di Opera, signori capisco il Vs nervosismo sull’argomento in oggetto, ma Vi garantisco che noi tassisti di Opera ci stiamo impegnando per sviluppare al meglio un buon lavoro all’interno del Ns comprensorio… abbiamo anche istituito un servizio radio taxi che ovviamente servirà a offrire una presenza sul territorio per l’intera giornata!! Non è Ns intenzione disturbare il Vs operato in città… e sorrido se ogni tanto trovandomi a Milano, qualche collega mi squadra e mi guarda in maniera “minacciosa” (ho ricevuto personalmente anche un paio di “vaff… chi ca@@o è questo”) ma ribadisco che Vi comprendo… e ringrazio qualche tassista di Milano residente a Opera che gentilmente si è fermato da Noi in posteggio a scambiare 4 chiacchiere… 🙂 chiedendo in tutta trasparenza informazioni su tariffe e servizio senza dover ricorrere a telefonate anonime e prive di buon senso…

    Grazie ancora
    “Radio Taxi Opera”

  5. Non ricordo bene se hanno un vincolo di alcuni anni prima di essere conurbati, qualcuno forse può essere più preciso?

  6. Simone da quello che sappiamo noi tassisti di Opera, il vincolo c’è anche se non sappiamo a quanto tempo preciso ammonti… ribadisco che è Ns intenzione sviluppare nel miglior modo possibile il lavoro sul territorio di Ns competenza, senza recare disturbo alcuno a Voi tassisti del comune confinante…

    Spero di avere presto il piacere di essere fermato e poter scambiare 4 chiacchiere in piazza con uno di Voi.

    Radio Taxi Opera.

Comments are closed.