Ddl concorrenza, il Senato si prepara a concludere l’iter legislativo

convocazioniIn accordo con le dichiarazioni rilasciate alcune settimane fa, il Senato sembra proprio deciso a chiudere l’iter che riguarda il disegno di legge sulla concorrenza S.2085, e licenziare il disegno di legge entro la fine di giugno. Per la prossima settimana è prevista una serie di convocazioni, tutte quante focalizzate sul ddl in questione (vedi immagine), durante le quali la decima commissione commercio industria e turismo dovrà decidere se stralciare gli «emendamenti killer» per poi eventualmente orientarsi sull’approvazione dell’emendamento 52.0.400  (e relativi sub-emendamenti) che riassume in sé, le segnalazioni al Governo per l’attuazione di una prossima specifica legge delega, che si occuperà della regolamentazione del servizio di trasporto pubblico non di linea (taxi e ncc) in “armonia” con le nuove piattaforme digitali. Taxistory come sempre dedicherà la massima attenzione ai lavori del Senato e vi informerà come al solito. Rimanete “sintonizzati”!

Pubblicato in Diciamo la nostra | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Mobility Intell Bruxelles

Claudia GariboldiDi Claudia Gariboldi taxitam.it Nei giorni 23 e 24 giugno 2016 si è tenuto a Bruxelles il convegno MOBILITY INTELLIGENCE – Taxi & Mobility Update 2016 organizzato da Wim Faber (TaxiTimes). Come nella scorsa edizione di Amsterdam, sono intervenuti relatori esperti nel settore provenienti da tutto il mondo. Gli argomenti all’ordine del giorno, che ormai si ripetono da diverso tempo in questi incontri internazionali, sono i veicoli a guida autonoma, i veicoli elettrici, le app. Parlo appositamente di veicoli a guida autonoma, perché i mezzi che vengono testati in questi mesi sono principalmente dei veicoli che portano una decina di persone, su un percorso prestabilito (a volte anche su una corsia riservata). La velocità è estremamente ridotta e il loro impiego, nell’immediato futuro, è ancora molto limitato.  Continua a leggere

Pubblicato in Diciamo la nostra | Contrassegnato , , | 1 commento

Taxi, scatta lo sciopero, a Firenze, è caos, turisti in coda sotto il sole

lanazione.it Firenze, 23 giugno 2016 – Giornata di caos a Firenze per lo sciopero dei taxi. I tassisti ce l’hanno con il Comune e con Uber, il servizio di taxi privato su richiesta via smartphone. Non solo: nel mirino ci sono anche gli Ncc, i servizi classici di noleggio con conducente che andrebbero a invadere il mercato dei taxi, non rispettando le regole ma fungendo di fatto da taxi privati.  Continua a leggere

Pubblicato in Notizie dal Mondo | Contrassegnato , , | 1 commento

Firenze, giovedì sciopero contro gli Ncc

taxi_firenzecorrierefiorentino.corriere.it Taxi, è sciopero. Per tutta la giornata di giovedì 23 giugno saranno garantiti solo i servizi minimi e le fasce di garanzia. La scelta è arrivata da tutte le sigle sindacali, riunite in assemblea martedì scorso (Confartigianato taxi, SITAFI Federtaxi, UIL Trasporti taxi, UNICA taxi CGIL, Uritaxi). Ma non è l’unico guaio. I treni a rischio Ferrovie fa sapere che tranne dalle 6 alle 9 di mattina e dalle 18 alle 21, a partire da giovedì 23 giugno ci potranno essere problemi sulle linee pendolari sempre a causa di una astensione dal lavoro indetta in tutto il gruppo quasi in tutta Italia (Toscana compresa) fino alle 21 di venerdì. Qui i treni garantiti da Ferrovie nonostante lo sciopero.

La lotta agli Ncc Continua a leggere

Pubblicato in Notizie dall'Italia | Contrassegnato , , , | 2 commenti

Sub-emendamenti al Senato all’emendamento 52.0.400 (revisione della disciplina TPL non di linea)

attenzioneAlcune settimane fa il Senato, per mano dei due relatori,  presentava in 10a Commissione INDUSTRIA, COMMERCIO, TURISMO, l’emendamento 52.0.400  che delegava il Governo ad adottare un decreto legislativo per la revisione della disciplina in materia di autoservizi pubblici non di linea. Nella seduta 246 del 21 giugno sono stati presentati da alcuni senatori un discreto numero di sub-emendamenti che vi trasmettiamo di seguito:

Continua a leggere

Pubblicato in Leggi e Regolamenti | Contrassegnato , , , , | 22 commenti

Comune di Milano ridacci le colonnine

colonnina_taxifedertaxi.it Inutile cercare di girarci intorno con le solite inutili scuse che siamo abituati a sentire: il sistema di chiamata MilanoInTaxi non funziona! A prescindere dai motivi NON FUNZIONA! Il comune di Milano ha buttato via una marea di soldi per un radiotaxi comunale gestito da un privato (questo è) e ci ritroviamo tutto il parco colonnine telefoniche avariato, dimenticato e non funzionante. Perché questa inefficienza? Per poi dare la colpa ai tassisti che sono “pachidermi“, “trogloditi“, “contro la tecnologia“? Tutte balle! La verità è che l’amministrazione precedente non è stata capace di connettere i cittadini ai taxi!

Con una sola telefonata all’azienda che produce le colonnine abbiamo scoperto che costano l’esigua cifra (in confronto all’inutile MilanoInTaxi) di 1.500 euro l’una!!! Con 150.000 euro restituiamo la decenza a Milano!  Continua a leggere

Pubblicato in Comunicati Sindacali | Contrassegnato , , | 57 commenti

Bologna «Pochi taxi? Serve Uber» Boni attacca, ira Cotabo

bologna_fierebologna.repubblica.it L’attesa dei taxi durante le grandi fiere contro la sharing economy. Il presidente di via Michelino, Franco Boni, indica la strada: «Durante le grandi manifestazioni si fa una telefonata a Uber e si dice: mi servono 5.000 macchine per tre giorni. Problema risolto». La proposta del numero uno dell’expò è arrivata durante l’assemblea di Federalberghi. E ha mandato su tutte le furie i tassisti. «I problemi della mobilità in occasione delle grandi fiere non si risolvono facendo battute o provocazioni, soprattutto se tese a promuovere un servizio giudicato irregolare dalla giustizia italiana e di diversi paesi europei», ha tuonato il presidente di Cotabo Riccardo Carboni. Per il numero uno dei tassisti delle Due Torri, suggerire Uber è come «invitare turisti a comprare merci da venditori abusivi perché ci sono file alle casse dei negozi». Senza considerare che «si chiederebbero auto a qualcuno che le auto non le ha. Uber fa intermediazione — ricorda Carboni — non ha veicoli che svolgono servizio».  Continua a leggere

Pubblicato in Notizie dall'Italia | Contrassegnato , | 25 commenti