Trasporti, Unica Filt Cgil: Sequestro ncc Velletri Cerveteri

Noleggio-Roma-Autonoleggio-Roma-Amnoleggio-di-Marco-Appetecchia-Roma-NCC-Romaagenparl.com «Ancora un sequestro di vetture Ncc, la Procura di Velletri ha sequestrato 13 noleggi con conducente illegali. Già nell’aprile 2014, il comando dei Carabinieri di Velletri condusse una maxi operazione nel sequestro di 8 Ncc di Nemi, stesso reato, falsa dichiarazione nel possesso dei requisiti. L’ennesimo sequestro di noleggi irregolari, ma ancora nessun segnale di rigore dalla politica.» – È quanto dichiara in una nota la struttura sindacale Unica taxi Filt CGIL – «I continui sequestri, ormai all’ordine del giorno, hanno messo in moto anche l’Autorità dei Trasporti che chiede audizioni alle organizzazioni sindacali più coinvolte nelle denunce.  Continua a leggere

Pubblicato in Notizie dall'Italia | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Rienzi scippato a Termini maledice (tanto per cambiare) i taxi

maledizione-bambola-voodooaffaritaliani.it Anche il Presidente Codacons Carlo Rienzi è finito nella rete degli abili borseggiatori che da tempo operano indisturbati presso la stazione Termini, derubando cittadini e turisti, specie quelli in transito presso le fermate della metro A  e B. Un episodio che ai aggiunge ai tanti reati commessi ogni giorno all’interno della stazione dove – denuncia l’associazione – manca del tutto un’attività di controllo e vigilanza realmente utile ad eliminare il fenomeno della microcriminalità. Non potendo prendere un taxi presso la stazione Termini, perché nella serata di domenica 5 luglio la coda di utenti in attesa di un’auto bianca era vergognosa e superava le mille persone, Rienzi si vedeva costretto ad utilizzare la linea metropolitana. Proprio nel percorso per raggiungere la banchina della metro, e pur avendo spostato il portafogli in modo che non fosse in vista, veniva intenzionalmente urtato da alcune persone, e in pochi decimi di secondi gli veniva sfilato il portamonete dalle tasche, senza che potesse nemmeno accorgersi dell’abile mano furtiva.  Continua a leggere

Pubblicato in Saghe Mentali | Contrassegnato , , | 11 commenti

Bellinzona fa ordine fra i taxi, nuove regole per esercitare la professione

taxi_bellinzonarsi.ch Bellinzona, dopo anni di polemiche e tensione tra conducenti autorizzati e indipendenti presunti abusivi, ha deciso di mettere un po’ d’ordine al servizio taxi in città. Una nuova Ordinanza entrerà in vigore in agosto (se non vi saranno ricorsi). Il testo dovrebbe risolvere la diatriba chiarendo che per trasportare i clienti nella capitale le ditte e i privati devono disporre di autorizzazioni ufficiali. Le uniche valide saranno quelle rilasciate da Bellinzona (per i taxi basati nella Turrita) o da un altro comune svizzero. Eventuali violazioni saranno punite con multe fino a 5’000 franchi.

Tra le altre novità, oltre ad un chiarimento dello statuto di dipendenti e indipendenti, figura anche la definizione dei colori dei taxi. Chi, dopo concorso, otterrà un’autorizzazione A (quella che consente di usare i parcheggi ufficiali e impone alle ditte di rispondere alle chiamate 24 ore su 24) entro alcuni anni dovrà usare solo auto bianche. Inoltre Bellinzona, nel valutare le candidature, darà la preferenza ai veicoli ecologici: elettrici, ibridi o a gas (meglio se bio).

Pubblicato in Notizie dal Mondo | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Tassista ‘ostaggio’ per oltre mezz’ora: lo minacciano e non gli pagano la corsa

506tassista_aggreditbolognatoday –Bologna – Nella serata di venerdì un tassista sarebbe stato preso in “ostaggio” e minacciato da un gruppo di uomini: a raccontare l’episodio la stessa vittima, che insieme ad alcuni colleghi, contano gli ultimi episodi di rapine e violenze avvenuti a bordo dei loro mezzi, lanciando un allarme sicurezza. Videocamere, registratori audio e dispositivi di allarme non sarebbero sufficienti per arginare i rischi.

IL RACCONTO: UNA CORSA ANOMALA E PERICOLOSA.Ho preso una chiamata intorno alle 22, sul taxi sono saliti due ragazzi corpulenti e uno dei due ha insistito per sedersi davanti – il racconto della vittima –  Io gli ho chiesto di allacciare le cinture di sicurezza, ma lui si è rifiutato. Da questo rifiuto ho capito che il soggetto era un soggetto ‘particolare’.

Continua a leggere

Pubblicato in Notizie antipatiche | Contrassegnato , , | Lascia un commento

La Cooperativa Radio Taxi Genova scrive ad Assoutenti "Delusi dal vostro comportamento"

thenextgengenova post – Genova – “Egregio Sig. Furio Truzzi, Presidente Assoutenti, quattro mesi fa è stata la prima persona che ho incontrato come neo dirigente della Cooperativa Radio Taxi assieme al nostro presidente Valter Centanaro. Motivo della visita presso la sua Associazione, come sicuramente ricorderà, era sottoporle il documento contenente le linee programmatiche dei nuovi servizi inseriti nel programma di sviluppo della nostra Cooperativa”: lo ha scritto in una lettera Simone Gambaro Vice presidente Radio Taxi Genova. “In quell’occasione Le abbiamo chiesto disponibilità a collaborare ai nostri progetti affinché Assoutenti potesse diventare e svolgere poi il ruolo di “garante” nel rispetto dei requisiti dei nuovi servizi e di conseguenza anche essere “conciliatore” in caso di eventuali controversie. Tutto questo in nome dell’interesse comune: da parte nostra del progresso del servizio taxi e da parte vostra della tutela dei diritti dei consumatori“.

Continua a leggere

Pubblicato in Notizie dall'Italia | Contrassegnato , , , , | 3 commenti

Torino, dopo Uber scende in strada Letz-go

letzgo_LaStampa_itlastampa.it «Non è possibile far rientrare dalla finestra ciò che viene fatto uscire dalla porta» Il giorno dopo l’approvazione della legge regionale secondo cui Uber è abusivo, secondo il portavoce dei taxisti Federico Rolando, c’è già un nuovo nemico da sconfiggere. Si tratta della nuova app sbarcata in città. Letz-go, una piattaforma, nata da una start-up italiana, per la «condivisione dei passaggi» che prevede rimborsi al posto delle tariffe. I fondatori sostengono di non avere nulla a che vedere con Uber – servizio per ora sospeso dai giudici – e i suoi autisti a pagamento, ma di ispirarsi a Blablacar, l’app che consente di condividere viaggi da una città all’altra in tutta Europa. A differenza di Uber, il trasportato deve inserire oltre al punto di partenza anche la destinazione (ma lo stesso obbligo non spetta ai driver).  Continua a leggere

Pubblicato in Notizie dall'Italia | Contrassegnato , , , | 7 commenti

Uber sospende UberPop in Francia

stop_uber_pariscorriere.it Uber getta la spugna in Francia. Dopo lo sciopero dei tassisti d’Oltralpe di giovedì 25 giugno e il fermo dei due dirigenti Thibault Simphal e Pierre-Dimitri Gore-Coty, il gruppo californiano ha deciso di sospendere UberPop, funzione della popolare applicazione che consente di chiamare con lo smartphone automobili guidate da privati cittadini. In Italia, dopo il blocco imposto dal tribunale di Milano dello scorso maggio, siamo ancora in attesa di una nuova sentenza in seguito al ricorso presentato da Uber.

In settembre una nuova sentenza
La Francia ha preferito fare un passo indietro volontariamente: Continua a leggere

Pubblicato in Notizie dal Mondo | Contrassegnato , | 4 commenti