Svizzera, Contro Uber già 559 denunce

svizzera-contro-uber-gia-559-denuncersi.ch Le procedure penali nei riguardi dei conducenti di taxi Uber si moltiplicano in Svizzera. Secondo quanto ha reso noto l’emissione “10vor10” della SRF giovedì sera, 559 denunce sono già state sporte solo a Losanna e Zurigo. E le autorità mettono in guardia anche i clienti, poiché chi mente durante un controllo di polizia rischia grosso. Un numero crescente di guidatori che lavorano per il servizio di prenotazione di vetture UberPop sono finiti nel mirino degli agenti. Spesso circolano senza la necessaria autorizzazione mentre la legge parla chiaro. Chi trasporta persone paganti più di una volta in 16 giorni deve disporre del benestare specifico.  Continua a leggere

Pubblicato in Notizie dal Mondo | Contrassegnato , | Lascia un commento

Rio De Janeiro, i taxi bloccano la città per protestare contro Uber

Il parlamento brasiliano sta discutendo una legge che regolarizzerebbe Uber. Dietro una parvenza di false restrizioni, come la “targa rossa” da imporre anche ai veicoli Uber come è d’obbligo per tutti i veicoli che trasportano passeggeri in Brasile, i sindacati dei tassisti non accettano le regolamentazione delle app che permetterebbero ai privati di condurre un servizio pubblico affine al taxi.

Dal momento si che pone anche la possibilità di avere una targa rossa esattamente come i taxi, si sta creando la stessa modalità. Quindi non vi è alcuna differenziazione tra Uber e taxi, è la stessa cosa “, afferma John Arruda (PMDB-PR), criticando la misura che ” trasforma Uber in taxi. ”  Continua a leggere

Pubblicato in Notizie dal Mondo | Contrassegnato , , | 3 commenti

Milano, un’alleanza coi Comuni per ridare slancio alla mobilità

milano-unalleanza-coi-comuniLA MOBILITÀ come motore di sviluppo. Per la vita dei cittadini, per il giro di affari delle attività commerciali e per i servizi rivolti ai turisti. Con l’area metropolitana che dovrebbe fare sistema tra i diversi Comuni e le associazioni e le aziende di trasporti pubblico e privato pronte a fare il loro. Tutto questo è stato al centro del forum promosso ieri mattina da «Il Giorno», uno degli eventi in calendario per festeggiare i 60 anni di vita del quotidiano.  Continua a leggere

Pubblicato in Grande Milano | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Federico Rolando IO VOTO NO

Pubblicato in Diciamo la nostra | Contrassegnato | 3 commenti

Malpensa. Tassisti poliglotti. E abusivi

malpensa varese taxiprealpina.it Ci sono i carrellisti abusivi che si dimenano tra la stazione e il piano Partenze. Ci sono gli occupanti abusivi, che abitano nelle villette delocalizzate di Case Nuove destinate a essere abbattute entro la fine del 2017. E poi ci sono i tassisti abusivi, terza variante del fenomeno che da qualche settimana viene data in netto incremento dalle auto bianche che si vedono sottrarre impotenti lavoro e clienti. Le loro segnalazioni vengono confermate da uno dei più noti portavoce del settore, Massimo Campagnolo, responsabile del Consorzio taxi di Malpensa e presidente nazionale di Federtaxi Cisal.

«Più che affermare che siano tornati gli abusivi, direi che non se ne sono mai andati. Comunque sì, ultimamente sono aumentati. Perché nessuno fa nulla e sono liberi di fare quello che vogliono».  Continua a leggere

Pubblicato in Grande Milano | Contrassegnato , , , | 1 commento

Federtaxi-Cisal – Ministro Boschi sbaglia, resti imparziale

federtaxi.it Rimaniamo stupefatti dalle dichiarazioni della Ministra Boschi, rese ieri sera nel corso di una nota trasmissione di approfondimento, durante la quale la Signora, ha fatto intendere al mondo del noleggio (ncc), la volontà di stravolgere le norme della legge sul trasporto non di linea.

È quanto dichiarano in una nota i membri della segreteria nazionale di Federtaxi Cisal.  Continua a leggere

Pubblicato in Comunicati Sindacali | Contrassegnato , , , | 4 commenti

Udienza causa Uberpop del 30-11-2016

comunicato-uberpopComunichiamo alla categoria che nella giornata odierna si è tenuta la nuova udienza sulla causa UBER-POP dinanzi al Tribunale di Torino. I nostri avvocati – a fronte dell’ennesima richiesta di UBER di rinviare la questione in Corte di Giustizia Europea – hanno ribadito le nostre posizioni a difesa della categoria tutta e della nostra legge quadro di settore volta a contrastare chiunque intenda svolgere la professione di tassista in modo abusivo. L’iter della causa sarà ancora abbastanza lungo. Si prevede uno scambio tra le parti di ulteriori difese scritte e poi una udienza finale. Ci si attende la sentenza tra la primavera e l’estate del 2017. Sino ad allora – in ogni caso – il servizio UBER-POP resterà vietato in tutta Italia”.

Pubblicato in Comunicati Sindacali | Contrassegnato , | 1 commento