Tripadvisor cosa ti inventi?

risposta_tripadvisor_a_cotaboDopo l’articolo su Bologna città più cara d’Italia di Tripadvisor il pres. Cotabo ha chiesto info a loro e guardate un po’ cosa hanno risposto… Strano no? Eppure c’era scritto che da una loro indagine risultava così. Soliti giochi politici per non darci l adeguamento visto che un giorno prima avevamo chiesto un incontro per l’adeguamento. Mauro. (clicca l’immagine per ingrandire)

Testo della mail a Tripadvisor: “Egr. Resp, sui giornali bolognesi è apparsa la comunicazione di uno studio che avrebbe stabilito che la nostra città è la più cara come tariffe taxi, risultando ciò indiscutibilmente impossibile, vorrei avere copia dello studio per spiegare dove e come l’analisi sia errata.”

Risposta di Tripadvisor: “Gentile utente, non possiamo fornirti le informazioni che richiedi, perché questa indagine non è stata condotto da Tripadvisor. Lo staff di Tripadvisor.”

317

Info su Marco Taxistory

Tassista, figlio di tassista, padre di tassista. Dal 1970 la tradizione si rinnova.
Questa voce è stata pubblicata in Diciamo la nostra e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Tripadvisor cosa ti inventi?

  1. EdBologna scrive:

    Allora vorremmo sapere da CHI è stata condotta e COME è stata condotta, e perché tutti i giornali scrivono che “la fonte è TripAdvisor”.
    Guardate qui
    http://corrieredibologna.corriere.it/bologna/notizie/cronaca/2012/28-marzo-2012/a-bologna-taxi-piu-cari-d-italia-2003858874122.shtml
    l’ultimo commento, come viene “redarguito” da “la Redazione”…

  2. Marco scrive:

    EdBologna » Infatti quella che Tripadvisor chiama “inchiesta” è stata riportata con strombazzi da quasi tutti i quotidiani d’Italia. Povera Italia!

  3. marcomilu scrive:

    allora vogliamo una smentita ufficiale !!!!!!!!!!!!nelle sedi opportune!!!!!!!!!!!basta con attacchi ignoranti!!!!!!!!!!!!!!!!
    bona lè!!!!!!!!!!!!

  4. Gianni Taxi Firenze scrive:

    Mi sorprendo ma nemmeno più di tanto…..siamo continuamente obbiettivo di attacchi immotivati, non giustificati ma soprattutto non basati su dati certi, unicamente finalizzati ad infangare ulteriormente la nostra immagine e reputazione. Insieme ai commercianti ritengo che siamo una delle categorie più vessate da questo punto di vista, è ora di mettere la parola fine a questo tipo di atteggiamento, l’idea di uno studio legale che tuteli la nostra immagine, proposta da alcuni colleghi, trovo che sia da mettere in atto…….forse difficile da realizzare a livello nazionanale, ma localmente fattibilissima.

I commenti sono chiusi.