Tassisti o pecore?

Lunedì 6 febbraio h 19 ci sarà l’audizione informale di una delegazione ristretta in rappresentanza di tutte le Organizzazioni nazionali di Categoria nell’Ufficio di Presidenza 10ª Commissione permanente del Senato.

animated-gifs-sheeps-16Ancora adesso nulla si sa di chi sarà presente per discutere dei (misteriosi) emendamenti discussi dal parlamentino di Firenze. A dire la verità qualcosa circola, ma tutto sottobanco che, vista la richiesta di “mantenere un profilo basso”, noi ci ben guardiamo dal pubblicare documenti e nomi dei candidati “papabili” alla gita romana di lunedì. Ma la domanda che sorge spontanea è: siamo pecore al pascolo?

Certo è che tutti (e ripeto tutti) i sindacati hanno ignorato taxistory. Nessuno (ripeto nessuno) ci ha comunicato o girato alcun documento, neppure una striminzita dichiarazione al riguardo, né dopo il parlamentino (la notizia ce la siamo andata a cercare noi sul sito agenparl), né in questi giorni dove abbiamo invece ricevuto tante “soffiate” da colleghi sparsi in tutta Italia. E dire che di contatti taxistory ne ha una valanga! (vedi shinystat)

Neanche i nostri soliti amici sindacalisti ci hanno imbeccato niente circa il misterioso documento che gira rimbalzato continuamente di mail in mail. Certo é che se tutte le volte che la nostra vita lavorativa e il nostro futuro viene messo in discussione, vuoi per un motivo vuoi per un altro, dobbiamo rimanercene buoni buoni in attesa della manna dal cielo…

Forse c’è qualcosa che funziona e qualcos’altro che zoppica: l’informazione.

.

140

Questa voce è stata pubblicata in Diciamo la nostra e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

37 risposte a Tassisti o pecore?

  1. ioTassista_noPecora scrive:

    proprio in questa fase in cui il messaggio mediatico, presso il popolo caprone (dai, non censurarmelo, lo sai che è così), che i taxi son stati liberalizzati è passato, è, secondo me, fondamentale il profilo +basso possibile; sicchè, nell’ ipotesi si aggiusti finalmente quanto è dovuto, i fanfaroni nel governo e in parlamento rimarran contenti (tanto è un attimo ripartire definitivamente a oltranza, come ben sappiamo)

  2. fasogima scrive:

    Marco ascolta oggi abbiamo avuto una riunione c/o
    Il TAM ACAI ci sono state dette delle cose importanti per lo meno su quello che si vuole fare (emendamenti noti) sulla POSSIBILTA che vengano accettati ecc.ecc
    Non possiamo prescindere dai nostri rappresentanti di categoria perché loro vanno in Parlamento noi cosa dobbiamo fare bloccare la città ed inamicarci il mondo nuovamente dobbiamo aspettare perché anche i comuni e le regioni si sono fatte sentire aspettiamo fiduciosi.
    Credo che nessuno di noi sia sereno ma non abbiamo scelta, dobbiamo aspettare l,iter parlamentare invito tutti a non sentirsi pecore magari scrivendo a chi ci attacca, ma non dobbiamo neanche sentirci Leoni perché non serve a nulla quindi low profil aspettiamo fiduciosi i partiti si sono resi disponibili ora lo devono dimostrare

  3. khoolaas scrive:

    Caro Marco, nè pecore, nè agnelli, ma anche se su facebook gira istantaneamente qualsiasi cosa, io penso che sia corretto mantenere separata la funzione informativa e assembleare, che cerchiamo di svolgere senza mezzi e supplendo al ritardo concettuale delle associazioni, da quella della trattativa e dell’iter parlamentare. E’ ASSOLUTAMENTE CORRETTO CHE GLI EMENDAMENTI VENGANO PRESENTATI ESCLUSIVAMENTE NELLA SEDE DEPUTATA; OSSIA IN SEDE DI AUDIZIONE PRESSO LA COMMISSIONE, DALLA DELEGAZIONE DEL PARLAMENTINO DA CHIUNQUE SIA COMPOSTA e bene ha fatto taxistory a non pubblicare alcuno dei numerosi testi che possono girare con maggiore o minore sensatezza. Entro la fine del mese è molto probabile che questa disgraziatissima vicenda si chiarisca in un senso o nell’altro, e allora ci sarà un giudizio collettivo dell’ intera categoria a cui penso nessuno si vorrà o potrà sottrarre. Per quanto riguarda il rapporto con le organizzazioni di rappresentanza c’è molta strada da percorrere, ma è prima di tutto una strada mentale: basterebbe capire che non esiste politica senza informazione e non esiste informazione senza politica. E che il primo vero autogol di Monti è stata l’intervista a Matrix e la successiva rivolta SUL WEB.
    Non la vedo bene, cara CGIL…

  4. Marco scrive:

    fasogima e khoolas, grazie per le vostre assicurazioni.
    Ora, felice e rincuorato dalla benedizione impostaci dall’alto, ritorno al posteggio…

  5. Taxi Firenze Mi11 scrive:

    In effetti questo silenzio dei sindacati è un po’ assordante!!!!!

  6. Thomas scrive:


    ioTassista_noPecora:

    proprio in questa fase in cui il messaggio mediatico, presso il popolo caprone (dai, non censurarmelo, lo sai che è così), che i taxi son stati liberalizzati è passato, è, secondo me, fondamentale il profilo +basso possibile; sicchè, nell’ ipotesi si aggiusti finalmente quanto è dovuto, i fanfaroni nel governo e in parlamento rimarran contenti (tanto è un attimo ripartire definitivamente a oltranza, come ben sappiamo)

    Parole sagge, abbiamo visto che, dopo il decreto di dicembre, se non si fossero scatenati giornali e tv, che hanno un certo ascendente sul popolo bue italiano, saremmo stati salvi. Ci conviene stare calmi fino agli emendamenti e se nell’iter parlamentare le cose dovessero aggiustarsi sarebbe la cosa migliore mantenere un profilo basso ed esultare in silenzio :)

  7. Marco scrive:

    Thomas + ioTassista_noPecora » ragazzi quanto invidio il vostro ottimismo.

  8. matteo7 scrive:

    Noi siamo ancora i gli artefici della possibile rivolta.
    Il sindacato sà che non stiamo dormendo.CALMA.

  9. ioTassista_noPecora scrive:

    mai detto di essere ottimista riguardo questa vertenza, dai tempi della lenzuolata ho però imparato che solo la lotta a oltranza potrà casomai salvarci

  10. giovanni maggiolo scrive:

    @ khoolaas: che c’entra la cgil?

  11. Gianni4390 Taxi Firenze scrive:

    Mi spiace ma questo atteggiamento omertuoso del sapere e non dire a me non è mai piaciuto….un blog non serve a questo, altrimenti tantovale consultare i vari siti dei sindacati. Un blog serve a condividere illlazioni, notizie e tutto ciò che trapela dalle segrete stanze, poi sta al lettore (in questo caso a noi colleghi) interpretare, credere, contestare e verificare le singole notizie. Ricordo le varie bozze che via via uscivano prima del decreto, ognuno aveva la sua testa, c’è chi si disperava per aver letto la morte del nostro lavoro e chi invece aveva notizie che il Governo stava per saltare…..lo inseriva nel blog ed ognuno si faceva la sua idea.
    Questa è la mia idea del blog, uno scambio di opinioni tra colleghi, una raccolta di informazioni da trasmettere tra di noi e perchè no, un ottimo mezzo per far partire iniziative di categoria….non certo l’ennesimo mezzo di informazione che cela o rivela le varie informazioni a seconda del giudizio dei moderatori. Il buon Gino Bartali diceva ” Gl’è tutto sbagliato….gl’è tutto da rifare”..mi sa che aveva ragione anche in questo caso…
    Buonanotte a tutti.

  12. khoolaas scrive:

    Caro Maggiolo non parlavo di te e di noi poveri tassisti, fumo, ma della Camusso al tavolo sull’art.18, polpa. Per Monti e i suoi capi naturalmente. Noi la vediamo un pò diversamente e non sarò certo io ad avere problemi al momento giusto a spiegarlo ai liberalizzatori con la necessaria chiarezza. Taxifirenze hai ragione, infatti abbiamo dato prontamente la NOTIZIA vera: L’audizione di lunedì alle ore 19. Non ci risultano invece documenti ufficiali consegnati dai nostri rappresentanti alla decima commissione: è tutto in rete basta andare a vedere. Se poi come dice Marco le organizzazioni sindacali non ritengono essenziale informare i colleghi del loro operato, ma anche qui è giusto fare distinzioni perchè alcune lo fanno e altre no, è un problema di chi continua a finanziarle.

  13. smartfart scrive:

    ….”fondamentale profilo + basso”….”aspettiamo fiduciosi”….”bene ha fatto taxistory a non pubblicare”….”felice e ricuorato”….”parole sagge ci conviene stare calmi”…………..sono solo alcuni dei commenti che ho letto…..sembrano quelli di una associazione di DAME DI CARITA’…….SONO COMPLETAMENTE DACCORDO CON GIANNI4390 Taxi Firenze……….MA STIAMO SCHERZANDO!!!! SIAMO ALL’AUTOCENSURA……tanto vale parlare di come si cucina il polpettone o di punto croce…….SONO CAPITATO IN UN BLOG DI MAMMOLETTE!!
    PREFERISCO UNA CATTIVA INFORMAZIONE CHE UNA INFORMAZIONE ASSENTE…HO LA MIA TESTA PER GIUDICARE………BARRICADERI DA SALOTTO!!!!

  14. Marco scrive:

    Gianni4390 Taxi Firenze » Effettivamente la tentazione di buttare tutto online mi è venuta, ma aspettiamo la fine di questa vicenda e poi ne parleremo tutti insieme su come dev’essere fatta l’informazione. Così non va.

  15. ioTassista_noPecora scrive:

    barricadero da salotto a me haha… no dai, almeno nel mio di caso no, credimi. ho tanti modi x dimostrare che non è così

  16. TaxiPalermo scrive:

    Io sono del parere che tutti i documenti che attualmente circolano tra di noi….dovrebbero essere sottoposti all’esame di ALCUNI di noi( non me ne volete) per il semplice fatto di non creare allarmismi ma casomai di suggerire ai creatori di tali documenti possibili modifiche….. Anche se ormai credo che non ci sia più tempo visto che domani verranno presentati al senato…..

  17. smartfart scrive:

    TITOLO :…..LOGGIA MASSONICA TRA I TASSISTI……..
    complimenti TaxiPalermo…….chi e’ causa del suo male pianga se stesso ……vizi italici……****************

  18. bob rock scrive:


    smartfart:

    ….”fondamentale profilo + basso”….”aspettiamo fiduciosi”….”bene ha fatto taxistory a non pubblicare”….”felice e ricuorato”….”parole sagge ci conviene stare calmi”…………..sono solo alcuni dei commenti che ho letto…..sembrano quelli di una associazione di DAME DI CARITA’…….SONO COMPLETAMENTE DACCORDO CON GIANNI4390 Taxi Firenze……….MA STIAMO SCHERZANDO!!!! SIAMO ALL’AUTOCENSURA……tanto vale parlare di come si cucina il polpettone o di punto croce…….SONO CAPITATO IN UN BLOG DI MAMMOLETTE!!PREFERISCO UNA CATTIVA INFORMAZIONE CHE UNA INFORMAZIONE ASSENTE…HO LA MIA TESTA PER GIUDICARE………BARRICADERI DA SALOTTO!!!!

    forse non hai capito, in piazza a Milano siamo in tanti che non vedono l’ora di andare a prendere per le orecchie i **** ***** *****, aspettiamo solo il via libera e **** **** ****

    nota del moderatore: taxistory non è il muro del cesso, non ammettiamo provocazioni e/o minacce a chicchessia

  19. Marco scrive:

    smartfart » Mi sa che l’hai presa male senza motivo.

  20. smartfart scrive:

    …ipocrisia……..do you mean?

  21. Gianni4390 Taxi Firenze scrive:


    smartfart:

    ….”fondamentale profilo + basso”….”aspettiamo fiduciosi”….”bene ha fatto taxistory a non pubblicare”….”felice e ricuorato”….”parole sagge ci conviene stare calmi”…………..sono solo alcuni dei commenti che ho letto…..sembrano quelli di una associazione di DAME DI CARITA’…….SONO COMPLETAMENTE DACCORDO CON GIANNI4390 Taxi Firenze……….MA STIAMO SCHERZANDO!!!! SIAMO ALL’AUTOCENSURA……tanto vale parlare di come si cucina il polpettone o di punto croce…….SONO CAPITATO IN UN BLOG DI MAMMOLETTE!!PREFERISCO UNA CATTIVA INFORMAZIONE CHE UNA INFORMAZIONE ASSENTE…HO LA MIA TESTA PER GIUDICARE………BARRICADERI DA SALOTTO!!!!

    Smart…non esagerare, non hanno bisogno della mia difesa, Marco e Leonardo, la mia era una critica spero costruttiva…nient’altro, il loro lavoro volontario è incomiabile, ci permettono comunque di esprimere la nostra opinione e condividerla con altri colleghi preoccupati da questa situazione e ci permettono di fare loro anche delle critiche. Quindi non esagerare, capisco che la tensione si sta alzando, e vivere così nell’incertezza affidando il proprio futuro a terzi porta sicuramente ad un enorme nervosismo, rimaniamo però coscienti del fatto che se Leo e Marco non passassero ore a moderare i nostri messaggi tu non sapresti quello che penso io e viceversa……sono persone anche loro e possono commettere errori anche perchè si devono muovere su un terreno sciviloso anche da un punto di vista di regole di pubblicazione dei post…quindi, dammi retta, W TAXISTORY ed i suoi moderatori…

  22. frizione scrive:

    Ciao a tutti lo sapevate che confartigianato e C N A hanno presentato un documento al governo che fa pensare!!!!!!!!!!!!!!!!!! è pubblicato sul sito del governo occhio raga!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  23. TaxiPalermo scrive:


    smartfart:

    TITOLO :…..LOGGIA MASSONICA TRA I TASSISTI……..
    complimenti TaxiPalermo…….chi e’ causa del suo male pianga se stesso ……vizi italici……****************

    Non pensavo che suscitasse così tanto fastidio il mio commento….. Comunque mio caro non me la prendo perché in buona fede immagino che hai interpretato male le mie parole…..

  24. TaxiPalermo scrive:

    A taxistory!!!!!

  25. bob rock scrive:

    non e’ questione di provocazioni o minacce…qui si sta parlando di prospettive di vita dei miei figli e di presente mio visto che ho ipotecato la casa e ho ancora 85000 di mutuo per 9 anni, quindi i minacciati siamo noi, o ci danno una via di uscita, ma se c’e’ odore di fregatura non staro certo con le mani in mano aspettando le briciole

  26. majin scrive:

    non è certo questione di censura,a me sembra che ci sia già abbastanza caos in giro ed è inutile alzare altra polvere inutile. la calma è la virtù dei forti

  27. khoolaas scrive:

    Quello che mi piace del blog è la direzione casuale ma interessante che prende ogni volta come a quel gioco da bambini, il telefono senza fili si chiamava, in un’epoca dove i cellulari erano molto al di là da venire. Bene. Nel 1920 Lenin, che di rivoluzioni se ne intendeva visto che era nel bel mezzo di quella russa di cui era a capo, scrisse un libretto che alcuni qui sicuramente conoscono intitolato: ” L’estremismo: malattia infantile del comunismo”. Che cosa voleva dire? In mezza europa erano sorte dopo la guerra magnifiche rivoluzione spontanee, fioriture improvvise di libertà, tutte finite nella repressione più dura e a cui erano succeduti governi dittatoriali spaventosi. Lenin criticava la debolezza organizzativa e l’immaturità politica che avevano portato al massacro degli insorti. Ovviamente ce l’aveva con i capi e non con le persone che avevano generosamente sacrificato la propria vita. Naturalmente noi non c’entriamo nulla con le rivoluzioni e il comunismo, siamo solo tassisti che vorrebbero continuare a sopravvivere con il loro duro lavoro quotidiano. Ma nel nostro piccolissimo incontriamo i problemi della rappresentanza, dell’informazione, dell’azione, della tattica e della strategia. E il bello è che qui ne parliamo apertamente, in una sorta di assemblea permanente in cui si cresce tutti scambiandosi idee e punti di vista. Il mio è molto semplice: la prima cosa è non avere paura anche della propria ombra, e la seconda è cercare di usare al meglio delle proprie possibilità il cervello per distinguere i momenti in cui è più saggio guardare e aspettare da quelli in cui bisogna invece passare all’azione.

  28. Thomas scrive:


    smartfart:

    ….”fondamentale profilo + basso”….”aspettiamo fiduciosi”….”bene ha fatto taxistory a non pubblicare”….”felice e ricuorato”….”parole sagge ci conviene stare calmi”…………..sono solo alcuni dei commenti che ho letto…..sembrano quelli di una associazione di DAME DI CARITA’…….SONO COMPLETAMENTE DACCORDO CON GIANNI4390 Taxi Firenze……….MA STIAMO SCHERZANDO!!!! SIAMO ALL’AUTOCENSURA……tanto vale parlare di come si cucina il polpettone o di punto croce…….SONO CAPITATO IN UN BLOG DI MAMMOLETTE!!
    PREFERISCO UNA CATTIVA INFORMAZIONE CHE UNA INFORMAZIONE ASSENTE…HO LA MIA TESTA PER GIUDICARE………BARRICADERI DA SALOTTO!!!!

    Guarda, prima di tutto non ho nessuna voglia di far polemica in generale, meno che mai in questo momento, in secondo luogo non credo che esporre un punto di vista per nulla ottimistico (non e’ nella mia indole essere ottimista quando si parla di soldi o di donne, e qui si tratta di soldi visto che si sta parlando del nostro lavoro e dei nostri investimenti) voglia dire essere automaticamente “mammolette” o altri termini che hai usato.
    Non devo dimostrare niente a nessuno, anzi sono stato più volte ripreso per i miei atteggiamenti un po’ troppo aggressivi in passato, sto nelle piazze, per politica e altri motivi che non sto qui ad elencare, da circa 20 anni e sarò felice di vederti al mio fianco nel caso, sciagurato, in cui si debba lottare.
    Per esperienza so pero’ che i “Rambo da tastiera” raramente te li trovi vicini in certe situazioni.
    Detto ciò, e ripeto senza nessun intento polemico, mi rallegro del fatto che il blog si sia allargato, anche se a volte mi ritrovo a pensare che l’anno scorso a scrivere su queste pagine eravamo sempre i soliti 5 scemi, ma evidentemente l’avevamo vista bene a tenerci informati e a stare sul chi va la’…quindi direi che una certa sveglia, unita a uno sforzo informativo, taxistory ha contribuito a darla.
    Non vado oltre perché poi Marco si monta la testa e Leonardo manda il curriculum al “Corriere” :D

  29. Marco scrive:

    Thomas » Magari se non ci avessi chiamati 5 scemi l’avrei mandato anch’io il curriculum… ;-) ;-) Al Sole24ore ;-) ;-)

    khoolas » noi infatti aspettiamo e guardiamo, purtroppo Giove Pluvio ha deciso che ci tocca spettare e guardare ancora per qualche giorno, solo che il 9 si avvicina e il nervosismo sale, sale… ma hai ragione, la nostra debolezza organizzativa è palese e quindi è il caso di starsene a guardare ancora un po’.
    Piacevole è il concentrarsi di teste pensanti attorno a taxistory, questa è veramente una soddisfazione.
    Al tempo! Non voglio prendermi alcun merito circa la concentrazione di cervelli, è solo una constatazione e uno sprone per continuare.
    A proposito di quello che dicevi tu riguardo alla polis, devo rendertene atto, dimostra che avevi ragione e che io non l’avevo ancora capito.

    taxipalermo e smartfart » non litigate, si tratta solo di incomprensioni e di nervosismo dilagante. In fondo facciamo tutti lo stesso mestiere e tendiamo a difenderci da degli attacchi ingiustificati di un governo che ignora la nostra realtà, spinto anche da interessi dei veri lobbysti che vogliono entrare a mangiare in quello che rimane del nostro misero piatto. L’industria è alla canna del gas, il commercio stenta, le banche sono mezze fallite, ci rimane il terziario e i trasporti e lì si vogliono aggrappare i naufraghi.

  30. alexdiver scrive:

    Frequento taxistory da poco ma concordo con quanto dice smartfart. Appena si si dice qualcosa che va appena oltre le righe, si viene censurati. Da buoni milanesi, ci teniamo sempre a far la figura dei “bravi ragazzi” educati ed ossequiosi che non disturbano nessuno. Sapete cosa mi ha detto un cliente ? “quelli di Roma e Napoli, si che hanno le palle !Se vi salverete, sarà merito loro che hanno saputo attirare l’attenzione e far capire che sono in grado di scatenare delle reazioni” … Spero non mi censurino anche questo…

  31. marztix scrive:

    In un’email a taxistory ho scritto:
    “Personalmente penso che sia meglio non sbandierare troppo gli emendamenti elaborati dai nostri rappresentanti, non fosse altro che per evitare che il giornalista servo di turno li utilizzi per avviare un’ulteriore campagna di disinformazione, che, con i tempi ristretti di cui disponiamo adesso, sarebbe ancor più dirompente.”
    Immaginatevi i titoli su Repubblica: Le lobbies stravolgono il decreto con una valanga di emendamenti. I tassisti sono davvero più potenti della Microsoft. Il Parlamento si divide sulle modifiche da apportare. La crescita bloccata dagli emendamenti. Lo spread rialza la testa grazie a tassisti, benzinai e farmacisti. Il Governo costretto a chiedere la fiducia. Ecc.
    Intanto il povero bistrattato Bersani è già andato dalla mamma Napolitano e dal babbo Monti a lamentarsi che il PDL è cattivo e non vuole votare tutto a occhi chiusi come sono disposti a fare eroicamente quelli del PD. Intanto il Berlusca afferma di non voler far cadere il governo e tenta di abituare tutti all’idea della Grosse Koalition, prospettando un accordo per modificare la legge elettorale per estromettere dal Parlamento i partiti più piccoli.
    O il decreto e la riforma sul lavoro vengono ammorbiditi entrambi per non scontentare troppo gli elettori e non tirare in lungo uno scontro coi sindacati che metterebbe in crisi il PD oppure devono essere propinati come vuole il governo e votati così come sono. Non credo che sia molto probabile un’asimmetria troppo evidente tra liberalizzazioni e riforme sul lavoro.
    Intanto le schermaglie ci sono:
    http://www.lapoliticaitaliana.it/Articolo/?d=20120205&id=52530
    http://www.lapoliticaitaliana.it/Agenzia/?d=20120205&id=52519
    http://www.lapoliticaitaliana.it/Articolo/?d=20120204&id=52433
    http://www.lapoliticaitaliana.it/Articolo/?d=20120204&id=52457
    Etc…

  32. majin scrive:

    mi meraviglio come ancora alcuni colleghi non abbiano capito che questo è un blog PRIVATO,nel senso che in base alla legge italiana Leonardo (e forse anche Marco non saprei) è responsabile dei contenuti,quindi se qualcuno scrive qualcosa che somiglia a un reato 8 una per tutte :istigazione al fermo non autorizzato o cose simili9 chi ne paga le conseguenze è solo il proprietario del blog.
    per il resto ha pienamente ragione marztix,molto meglio che occhi “estranei” non conoscano i movimenti,è come una partita a scacchi molto delicata,se tutto va a monte allora non ci sono più segreti per nessuno.

    ultima cosa su cui non mi stanco di martellare : twitter. voi non avete idea di come ci siano massacrando ogni giorno,provate solo una volta a mettere l’hashtag #tassisti e resterete inorriditi da quello che ci scrivono,siamo ancora in pochi come colleghi a difendere la categoria servono tastiere e cervelli,meno male ci sono anche persone come esempio Telese che ci difendono ma alcuni ne fanno una crociata ( vero Francesco ******? vivi con la nostra ossessione tu,lo so che leggi anche qui)
    scrivete scrivete scrivete

  33. Leonardo scrive:

    majin » Lo chiamerei blog MODERATO, non privato. Sulle responsabilità dei contenuti è sempre responsabile il proprietario del dominio inernet

  34. ZioTaxi scrive:


    majin:


    ma alcuni ne fanno una crociata ( vero Francesco ******? vivi con la nostra ossessione tu,lo so che leggi anche qui)
    scrivete scrivete scrivete

    Majin tu mi stupisci. Allora ti dico un segreto sottovoce.. he!he!he! Il personaggio in questione ha appena dimostrato un’amicizia pelosa ai tassisti i quali gli hanno risposto di rivolgere le sue attenzioni altrove… Insomma sono stato molto delicato, prova a tradurre le mie parole in linguaggio da caserma e otterrai l’effetto giusto ;-)

  35. jc scrive:

    seguo questo blog da qualche tempo….finalmente ho trovato qualcuno che con lodevole impegno di tempo e fatica cerca di tenere informata la categoria…mi sono detto.
    informazione: di questo avevamo bisogno e pur non conoscendo gli autori penso che appunto informare,discutere,confrontarsi,fosse il motivo principale di tale iniziativa.
    se si nascondono informazioni,notizie,indiscrezioni su cosa dovremmo discutere,confrontarci?
    caro marco e leonardo se voi e altri colleghi siete entrati in possesso di informazioni,c è gia stata “fuga di notizie”….
    non “lamentatevi “poi se i colleghi sui posteggi sembrano non..capire…la grave situazione in cui ci andiamo a trovare…
    nessuno o quasi li tiene aggiornati….
    capisco il timore di “rivelare”la strategia dei nostri rappresentanti…di passare informazioni a chi non ci ama….mancano pochi giorni alla scadenza del 9 febbraio…poi sapremo tutti quello che ci toccherà….
    gli articoli sulle liberalizzazioni sono quasi scomparsi dai giornali…i taxi fanno notizia solo a roma per la neve…o per qualche altro spiacevole episodio…non una parola sul disegno di legge in cui è ricomparso il temuto cumulo…
    la quiete prima della………
    scusate l appunto….magari mi sbaglio, ma a questo serve il confronto!!!

  36. Marco scrive:

    jc » Hai ragione l’informazione è importante, ma lo spu**anamento delle carte mentre si gioca a poker è un suicidio.

  37. ioTassista_noPecora scrive:

    smartfart e alexdiver, un tale del passato diceva (una parola è modificata ma il concetto è identico): libro e moschetto soldato perfetto.

I commenti sono chiusi.