Firenze, mercoledì 1° febbraio si riunisce il parlamentino taxi

Nicola Di Giacobbecommento sulla bacheca diTassisti italiani uniti

nicola_di_giacobbeFirenze 1 febbraio si riuniscono le Associazioni di categoria è importante trovare la massima condivisione sul da farsi UNITARIAMENTE. le nostre proposte di modifica del decreto al Senato devono essere accolte !!! poi seguire tutto l’iter parlamentare. Non è il momento di abbassare la guardia, le modifiche al decreto qualora si faranno tutte o in parte non scalfiscono il vero progetto. attraverso la deregolamentazione del settore vogliono chiudere il Taxi in una riserva indiana e regalare il mercato a quelli che fino ad oggi o sono abusivi o usano eludendo ed evadendo autorizzazioni rilasciate per altri settori. Quello che deve preoccuparci oltre quello che hanno fatto è quello di cui non si parla. N.C.C., Pulmini , macchine di cortesia , agenzie , Comunità( Cina-Romania) che auto organizzano sistemi di trasporto persone etc. etc. Difendere il nostro futuro significa occupare il nostro mercato non lasciare spazio e terreno agli invasori. Lanciamo la sfida del rispetto delle leggi fiscali e previdenziali .NOI vogliamo un mercato con le regole ,non accetteremo mai che sia il mercato a fare le regole.

LEGGETE I COMMENTI !

251

Info su Marco Taxistory

Tassista, figlio di tassista, padre di tassista. Dal 1970 la tradizione si rinnova.
Questa voce è stata pubblicata in Comunicati e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

38 risposte a Firenze, mercoledì 1° febbraio si riunisce il parlamentino taxi

  1. Fabio scrive:

    Bene!!!!!

  2. ZioTaxi scrive:

    Quanto tempo che non mangio la ribollita!!!

    San Donato ore 5 della manana? Stesso luogo dell’altra volta? Chi viene? Chi non c’è non c’è e si perde la ribollitaaa!

  3. killemall scrive:

    W la ribollita..nel frattempo -www.lavoceinfo.it – ricomincia con il tormentone sui taxi. L’attacco è fortissimo (quattro articoli).
    Si suggerisce una nuova versione del risarcimento pro-liberalizzazione da distribuire ai taxisti.
    Stavolta si parla di un fondo di garanzia x risarcire i taxisti con oltre 50 anni.!! Colleghi interveniamo numerosi -in modo intelligente e pacato- per difendere il nostro lavoro e spiegare le ragioni del nostro dissenso verso la deregulation.
    Un’occasione importante per raggiungere e confrontarci con un pubblico molto vasto e desideroso di approfondire le questioni discusse.

    ndm: forse intendevi http://www.lavoce.info

  4. lumachino scrive:

    http://www.lavoce.info
    mi sembra che i commenti abbiamo trasformato lo scritto in una tesi anti-liberalizzazioni

  5. khoolaas scrive:

    Il problema di tutta la faccenda è solo uno: E’ UNA SITUAZIONE SIMILE ALLE PRECEDENTI OPPURE NO? Le associazioni di rappresentanza, al di là della questioncella sulla mancanza di ricambio imposta dagli statuti, per cui uno non dovrebbe potere ricoprire la stessa carica per trent’anni, nè cumulare cariche in cento diversi posti, hanno però buon diritto di rivendicare la loro autonomia politica e dunque negoziale. Mi spiego meglio: se anche un’associazione avesse nello statuto che il segretario rimane a vita per diritto divino e i soci lo votassero felici come nella Corea del Nord, certo io non mi ci iscriverei, ma quel rappresentante avrebbe tutto il diritto di parlare nel “parlamentino” e poi al Governo a nome dei propri associati. Non ci inventiamo qui e ora le regole del gioco. MA il problema è se dopo la conversione ci sarà ancora un gioco da giocare. E siccome molti sembrano non esserne poi così sicuri, allora il PROBLEMA DELLA TEMPESTIVITA’ DELL’INFORMAZIONE E DELLA CONTINUA LEGITTIMAZIONE DIVENTA CRUCIALE PER LE STESSE ASSOCIAZIONI DI RAPPRESENTANZA,PERCHE’ SE VA MALE VA MALE A TUTTI: chi potrebbe ancora permettersi un radiotaxi, un’associazione con 40 impiegati, e via pagando? e CHI RICONOSCEREBBE ANCORA L’ AUTOREVOLEZZA NECESSARIA A RAPPRESENTARCI A CHI AL DI LA’ DEI MIGLIORI SFORZI NON E’ RIUSCITO A CONTRASTARE UNA CATASTROFE? Qui chi più chi meno, siamo tutti a difendere le vite ed è curioso che proprio i migliori, cioè quelli che instancabilmente sul blog, su facebook, su twitter, nei posteggi, ai presidi, al gelo vengano guardati con sospetto quando non addiritura osteggiati. Che cosa credete che ci voglia a creare il 27mo sindacato di base? il fatto è che persone come P.M. che scrivono quella lettera del post precedente dei piccoli e grandi poteri se ne fregano ma dei propri figli no. Ed è grazie a loro che esiste questa povera categoria.

  6. maxagainst scrive:

    Signori,
    a Milano il lavoro scarseggia. Anche oggi POCHISSIME CORSE!!!
    C’è troppo silenzio ed è quello che deve preoccupare.
    Capisco che la politica ha i suoi tempi e le sue regole, ma credo dovremmo avere maggiori informazioni, dopo il 23 non si è più sentito nessuno. Cosa dobbiamo fare?? CARI RAPPRESENTANTI INFORMATE I TASSISTI!!!
    I problemi che ci sono si sommano alla mancanza di lavoro!
    Inoltre ricordo quello che già ho sentito dire da più voci: non vi è solo un incremento delle licenze nei traguardi di questi squali in giacca e cravatta, ma altresi la “diversificazione” dell’offerta. Non solo taxi, ma soggetti non ben qualificati e identificati che, in maniera camuffata, fanno una sorta di concorrenza senza stare alle stesse nostre regole!

  7. lumachino scrive:

    Questa sera alle 21 non si riusciva neppure ad entrare al posteggio in centrale, le piste per lo scarico dei clienti erano sature. Ho atteso 43 minuti prima di caricare
    Solitamente a quell’ora di domenica la mia centrale radio comunica la presenza di gente in attesa.
    Stessa situazione a Linate

    Ho la vaga impressione che a nessuno frega più di venire a Milano, questa città sta lentamente morendo.

    Prima il trasferimento dei voli a Malpensa, poi il trasferimento della fiera a Rho, per fare un bel centro residenziale al suo posto, hanno iniziato a fare suonare a morto le campane.
    Poi la chiusura dei cinema in centro per creare i multisala in periferia hanno sparato un colpo alla nuca alla vita notturna milanese. La Milano da bere non esiste più. forse è rimasta giusto una tisana.
    Lo sapete che pure il teatro Smeraldo chiude?
    Povera Milano la stanno trasformando in una Berlino Est!!!

  8. ZioTaxi scrive:

    Col Frecciarossa partenza da Rogoredo alle 7,34 arrivo a Santa Maria Novella alle 9,30
    ritorno alle 17,30 arrivo alle 19,26 sempre a Rogoredo

    Prezzo 69 euro con biglietto mini che non prevede cambio di treno pena la decadenza. Altrimenti il prezzo sale alla grande.

    Oppure andate in macchina, ritrovo via Adenauer di San Donato ore 6,15 del mattino, però pneumatici da neve che potrebbe nevicare il pomeriggio di mercoledì nella bassa Toscana.

    Ci vediamo a Firenze alla sede di UNICA Via Belfiore 22 a 1,5 Km dalla stazione di Santa Maria Novella. hotel Mirage (Golden Tulip) via F Baracca 231/Int 18 alle ore 10,00. Prendete il taxi e lasciate una mancia da milanesi al collega. Non fate i pitocchi ;-)

  9. alexdiver scrive:

    Non riesco a venire ma l’accesso al parlamentino è consentito a tutti ? Oppure è solo per gli addetti ai lavori, come a Bologna ? Può essere un’idea (la lancio lì, per chi andrà) chiedere di ricorrere alla corte di giustizia Europea (il decreto Bolkestein, recepito dall’Italia diversi anni fa, negava la liberalizzazione dei taxi !)

  10. TaxiPalermo scrive:

    Mi auguro che sia un’incontro costruttivo…..

  11. marztix scrive:

    Corsa gratis ai colleghi titolari di licenza taxi (non part-time)… :-D

  12. Taxi Firenze Mi11 scrive:

    Se vi prendo io alla stazione vi porto gratis!!!!

  13. jack6969 scrive:

    Con 69 euro a testa vi porto io sino sotto gli uffici e vi faccio anche ascoltare la musica

  14. enricotaxiroma scrive:

    Le liberalizzazioni: guardate questo filmato tratto dalla trasmissione agorà che parla in generale di liberalizzazioni (non è specificatamente rivolto alla nostra)
    http://www.youtube.com/watch?v=-zaKaiH3ND4

    Questa parola magica “liberalizzazioni”
    Il governo dei bocconiani le spaccia per crescita basandosi sul niente ma utilizzando le bocche di fuoco di gran parte del giornalismo nostrano sempre prono ignorante e devoto al potente di turno esistono poi economisti come Emiliano Brancaccio che con dati di fatto smentiscono completamente le tesi di questi signori ma con gran fatica perchè mentre lui deve dimostrare che sono dannose gli altri non devono dimostrare la bonta di esse…poi c’è il popolo che reagisce come un geranio: inerte, beve quello che gli viene somministrato

  15. Thomas scrive:


    ZioTaxi:

    Col Frecciarossa partenza da Rogoredo alle 7,34 arrivo a Santa Maria Novella alle 9,30ritorno alle 17,30 arrivo alle 19,26 sempre a Rogoredo
    Prezzo 69 euro con biglietto mini che non prevede cambio di treno pena la decadenza. Altrimenti il prezzo sale alla grande.
    Oppure andate in macchina, ritrovo via Adenauer di San Donato ore 5 del mattino, però pneumatici da neve che potrebbe nevicare il pomeriggio di mercoledì nella bassa Toscana.
    Ci vediamo a Firenze alla sede di UNICA Via Belfiore 22 a 1,5 Km dalla stazione di Santa Maria Novella. Prendete il taxi e lasciate una mancia da milanesi al collega. Non fate i pitocchi

    sì, lasciate una mancia, anche perchè una bella corsa di 1,5 km sarà intorno ai 4 euro :D

  16. Marco scrive:

    ZioTaxi » Ti ho modificato l’ora: mercoledì 1 febbraio ritrovo alle ore 6,15 di mattino in via Adenauer di San Donato, destinazione Firenze Via Belfiore 22 presso UNICA CGIL per assistere al parlamentino hotel Mirage (Golden Tulip) via F Baracca 231/Int 18 alle ore 10,00.

  17. Marco scrive:

    Marztix ci sei mercoledì? Finalmente ci sonosciamo, veniamo in quattro: Leo, khoolas, robytaxi ed io.

  18. khoolaas scrive:

    Amici del blog, LO DICO CHIARO E TONDO. QUESTO BLOG E’ LA DEMOCRAZIA DAL BASSO IN UN MONDO DI MANDARINI , MA LA DEMOCRAZIA HA I SUOI COSTI E UNO SU TUTTI L’IMPEGNO PERSONALE. LA RETE NON SUPPLISCE L’AZIONE, LA ORGANIZZA ANZI DA’ UN’OPPORTUNITA’ A CHI VUOLE ESSERE UN UOMO LIBERO E NON UN IMPIEGATO. PERCHE’ AMICI, CREDETEMI, SE SI VUOLE FARE GLI IMPIEGATI DELLA PROPRIA VITA, CI SONO MODI PIU’ COMODI E DECISAMENTE PIU’ LUCROSI. E quando arriveremo al punto perchè presto o tardi ci arriveremo, non dubitate, questi ci vogliono far fuori, e sono molto più furbi e pazienti di quanto molti abbiano capito, ognuno di noi saprà quanto ci ha messo del proprio.

  19. ZioTaxi scrive:

    A quanto pare non ci vogliono

  20. marztix scrive:

    Scusate il ritardo… Sì ci sarò, ma dovrebbe tenersi all’hotel Mirage in via Baracca. Ora mi informo, poi vi faccio sapere e poi fissiamo.

  21. marztix scrive:

    Allora confermo che è all’hotel Mirage (Golden Tulip) via F Baracca 231/Int 18 alle ore 10,00.
    Qui a Firenze siamo un po’ terroni, mica efficienti come a Milàn. ;-D
    Ué, f*ga, come fissiamo?

  22. Marco scrive:

    marztix » hotel Mirage (Golden Tulip) via F Baracca 231/Int 18 alle ore 10,00.
    questa è la posizione con google maps

  23. Patrizia scrive:

    Ciao ragazzi, 
    questo incontro ha un’importanza davvero cruciale per il futuro della categoria e per le numerose famiglie che ad essa sono legate. 
    E’ necessario stabilire nello specifico quali sono le modifiche da apportare, come formularle, attraverso quale iter sottoporle (vedi Alemanno), i tempi di valutazione che si possono accettare e, sopratutto, quali azioni intraprendere qualora il governo facesse muro. Ancora una volta, se non dimostreremo di essere preparati e tempestivi verremo travolti dallo Tsunami che sta montando nella nostra direzione.
    Non so se ve ne rendete conto ma c’è una parte di colleghi che non ha capito l’entità del problema. Ci sono gli ottimisti per natura che tuttavia si tengono informati e sono attenti a ciò che accade, poi ci sono gli ottimisti superficiali, quelli che pensano che tanto siamo in Italia e quindi si e’ gonfiato un caso che tanto si sgonfierà da solo, e infine ci sono i più pericolosi quelli che fanno spallucce indifferenti e inetti, sono quelli che lavorano quando piove perché tanto non ci credono: l’authority e’ fumo negli occhi, non rilascerà mai nuove licenze, e le licenze part time non esistono sono solo un altro modo per chiamare le collaborazioni (credetemi che c’e davvero chi la pensa così).
    L’informazione deve circolare il più possibile e attraverso più canali possibili affinché tutti siano davvero consapevoli che se la bomba scoppia, e può succedere, non si salverà nessuno.
    Buon lavoro a chi lavora e buona notte a chi dorme perché si sveglierà all’alba perché i taxisti ci sono sempre, di giorno e di notte, la domenica, a Natale e a Ferragosto.  

  24. marztix scrive:

    Il punto preciso appare su google maps se inserisci l’indirizzo:
    Via Francesco Baracca, 233 50127 Firenze.
    Come venite in treno o in macchina?

  25. khoolaas scrive:

    E no, MARCO, NON SONO D’ACCORDO! MICA CI SCIOLGONO NELL’ACIDO! E’ solo un problema di chi conta e di chi non conta una minchia, tu per esempio per non parlare di noi. HOTEL MIRAGE, hai detto?

  26. Marco scrive:

    Patrizia » Purtroppo ti devo dare pienamente ragione, la terza delle tue descrizioni e cioè quella del collega che fa spallucce giocando a carte “tanto a noi non ci liberalizzano mai e anche se lo fanno chi se ne frega tanto a me basta giocare a carte a Linate” vale per una parte piuttosto importante della totalità. Oggi ho chiesto ad un collega se sarebbe venuto a Firenze e mi ha risposto che deve portare la bambina a scuola. E’ proprio su questa leva psicologica che lavora il governo dei professori e se sono i professori al governo lo sono perchè hanno gli attributi che servono per esserlo.
    Mai sottovalutare il nemico, mai abbassare la guardia convinti che lui stia guardando da un’altra parte, è allora che arriva il colpo finale.

  27. milano32 scrive:

    Caro Koolaas, traduco bene il tuo post?
    ALZATE LE CHIAPPE E ANDIAMO A FIRENZE!

  28. Marco scrive:

    khoolas giuro che non ho capito cosa hai detto. Domani me lo spiegherai.
    marztix sì veniamo in macchina, arriveremo verso le 9,30 traffico permettendo

  29. marztix scrive:

    Ci vediamo lì. Comunque nel frattempo si bloggherà ancora…

  30. Deltadudes scrive:

    Confido che a Firenze si parli anche delle vere o presunte ragioni per cui si stia spingendo a piu’ non posso per quella che viene chiamata liberalizzazione e liberalizzazione non è ma è solo un primo passo per abbattere il servizio taxi e poi poter procedere via senza piu’ intoppi.
    Visto che l’attacco frontale non ha funzionato fino ad ora allora la strategia è piu’ fine e lunga del previsto.
    -Ammazziamo i taxi.

    -Poi diciamo che il servizio è palesemente inadeguato.

    -E quindi in emergenza dobbiamo inventare altri servizi (taxi collettivi? bici taxi? rishò? da regalare a chi gioca già con i trenini, le stazioni e i casellanti.

    Dal sito di URITAXI Firenze il link ad un articolo scritto dall’ultimo bocconiano di turno che per lo meno parla chiaro.

    http://www.linkiesta.it/blogs/rotta-verso-il-mercato/perche-liberalizzare-i-taxi

  31. Marco scrive:

    Previso allarme meteo al nord e centro Italia.
    http://www.meteo.it
    http://www.ilmeteo.it
    Posti in treno esauriti.

    Taxistory rimane a casa
    :-(

  32. milano32 scrive:

    Caro Marco, taxistory rimane a casa?
    Per cosi’ poco?
    Io ci metto la macchina e 2 posti (comodi) o 3 (scomodi)liberi.
    Siamo io e il figlio!
    Almeno provarci, poi se l’impresa va verso la tragedia si puo’ sempre fare dietrofront e tornare a casa!
    Che ne dite? Ce provamo?
    Ciao

  33. milano32 scrive:

    come non detto…ce la guardiamo in tele ahah

  34. ZioTaxi scrive:


    milano32:

    Caro Marco, taxistory rimane a casa?
    Per cosi’ poco?
    Io ci metto la macchina e 2 posti (comodi) o 3 (scomodi)liberi.
    Siamo io e il figlio!
    Almeno provarci, poi se l’impresa va verso la tragedia si puo’ sempre fare dietrofront e tornare a casa!
    Che ne dite? Ce provamo?
    Ciao

    Con un’allerta meteo di neve chi si mette a fare Milano Firenze in macchina? Le ca**ate le facevo a 20 anni, adesso sono troppo vecchio. Non so se Marco, Leo e Khoolas avranno voglia di rischiare la pellaccia per una scampagnata, forse ci servono di più sulla tastiera che sull’Appennino a smadonnare. O no?

  35. milano32 scrive:

    Si’ ziotaxi, hai ragione.
    Il primo post l’avevo fatto quando la situazione non era ancora peggiorata come stasera. Anch’io non ho + 20anni e, anche se qualche ca..ta la faccio ancora adesso, ogni tanto ho qualche sussulto di buonsenso !
    ciao

  36. khoolaas scrive:

    Ok allora facciamo il punto.

I commenti sono chiusi.