Sabato di follia notturna

Una volante della polizia è stata circondata e danneggiata da una quindicina di tifosi del Milan nel corso dei festeggiamenti per la vittoria del campionato. E’ successo ieri alle 23.20 in via Meda all’angolo con largo Mahler, di fronte all’Auditorium milanese. L’Alfa Romeo 159 con i colori di servizio del Commissariato Scalo Romana stava transitando nella via, quando ha visto avvicinarsi un tifoso con una bottiglia di birra in mano che ha tentato di aprire la portiera del lato autista. All’improvviso si sono avvicinati altri quattro tifosi, che hanno incominciato a lanciare insulti all’indirizzo della polizia. Uno dei giovani si è infilato un passamontagna e un tirapugni e ha iniziato a colpire con violenza il retro della macchina, bloccata dal traffico e dalla presenza di un tram. Sul posto si sono presentati altri supporter, per un totale di quindici, che hanno circondato l’auto occupata da un assistente capo e il collega, per poi infierire sulla volante tirando altri calci e pugni. La macchina, dopo alcuni minuti, è riuscita ad allontanarsi.  fonte: ilgiornale.it 8/05/2011

311

Info su Marco Taxistory

Tassista, figlio di tassista, padre di tassista. Dal 1970 la tradizione si rinnova.
Questa voce è stata pubblicata in Grande Milano e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

7 risposte a Sabato di follia notturna

  1. Leonardo scrive:

    Se poni il problema della microcriminalità al vice sindaco ti snocciola una serie di percentuali per convincerti che i casi sono in diminuzione. Sarà ma la percezione è un’altra.

  2. rachele scrive:

    Prima i Carabinieri picchiati da una banda di ragazzini impasticcati, poi la Polizia assediata da delinquenti camuffati da tifosi… ma quando a questi Corpi, vitali per mantenere ordine , disciplina e rispetto della legge, verranno dati maggiori poteri? Devono farsi ammazzare di botte prima di potersi difendere? Ma come fai a farla rispettare la legge se sei l’ ultimo ad avere il permesso di agire? E, soprattutto, COME FAI A MANDARE DELLE PERSONE A FRONTEGGIARE DEI DELINQUENTI SENZA CHE QUESTE PERSONE POSSANO FARE NULLA, NE’ PER FAR RISPETTARE LA LEGGE NE’, TANTOMENO, PER DIFENDERSI?!!!
    Ai poliziotti americani tutto questo non succede, la gente li teme e li rispetta perchè hanno il permesso di agire (anche troppo alle volte), ai nostri non è concesso nulla e, però, si chiede di far rispettare la legge a rischio della propria vita e per uno stipendio da fame, se reagiscono e finisce in tragedia allora si spara a zero su di loro perchè il povero delinquente è morto (fosse stato a casa sua senza delinquere non sarebbe morto, nevvero?!!). Solidarietà ai tutori della legge, tutti!

  3. Andreag scrive:

    Rachele secondo me hai preso un po la tangente..(o la tangenziale). Io personalmente una polizia con più poteri non la voglio;e non mi piace neppure il vigile con la pistola. Perchè troppe volte chiudono gli occhi con alcuni e con altri si prendono le loro rivincite.
    Con questo non intendo giustificare questi idioti, che anzi si meritavano un bel po di manganellate.
    Comunque un collega che da anni fa la notte mi ha detto che da questa settimana e per sempre il sabato smettera di lavorare alle 2, in giro dopo ci sono solo mostri……prendano il radiobus

  4. rachele scrive:

    Andrea forse hai ragione tu, una polizia con troppi poteri diventa pericolosa ma quando sento certe cose non riesco a fare a meno di arrabbiarmi e di mettermi nei panni di chi nelle forze dell’ ordine ci deve lavorare

  5. mimmo scrive:

    questi criminali deficenti sono quelli che continuano a spaccare la colonnina di via torricelli….sabato sera ero di passaggio in via torricelli dato che abito in zona ed erano tutti nel locale **X a festreggiare in strada con fumogeni ecc…

  6. Leonardo scrive:

    mimmo » La “cura” per quei signori è all’antica: la usavano i miei nonni con i loro figli un po’ turbolenti, era a base di scarponi sui chiapponi.

  7. Thomas scrive:

    sono cose che succedono TUTTI i sabato sera (anche certi venerdì) e chi prova a passare in corso di porta ticinese col taxi lo sa bene.
    quando tirano i bicchieri sui cofani delle auto bianche dove sono i giornalai? e dove sono le pattuglie?
    mi fa innervosire che se ne accorgano solo quando succede a “certe” categorie”…è la riprova che noi non contiamo una cippa.

I commenti sono chiusi.