Tutti sulle preferenziali: avanti c’è posto!

Togliere le auto in condivisione dalle autorimesse e metterle nei posteggi su strada, proprio come avviene per le biciclette del bike sharing, per renderle più visibili e incoraggiare così i milanesi a utilizzarle. Atm prova a «spingere» sull’auto in comune (che oggi conta 4.000 abbonati, un centinaio di vetture e 61 punti di prelievo) e per guesto creerà 70 postazioni per il noleggio su strada nei prossimi mesi. Parcheggi a raso, delimitati da strisce gialle e contraddistinti da una colonnina con cui, in futuro, si potrà anche prenotare l’auto (oggi lo si fa al telefono o via web). I primi arriveranno   a ottobre in piazzale Cadorna, Stazione Centrale, piazza Sant’Agostino, piazzale Loreto, piazza Fontana, via Festa del Perdono (davanti all’Università Statale) e Porta Genova. Tutte location vicine alla metropolitana, per favorire l’uso combinato dei due servizi: si arriva in metrò al parcheggio e da lì ci si muove in macchina. Per incentivare il car sharing, Atm sta anche pensando di consentire alle auto in condivisione l’accesso alle corsie preferenziali e alle zone a traffico limitato.

Fonte Quattroruote Milano – Ottobre 2010

248

  • .

Info su Leonardo

Tassista fin dal 1994, ha fondato "TaxiStory - La Voce Dei Tassisti Milanesi" nel gennaio 2003. Appassionato di elettronica, non smette mai di incuriosirsi davanti alle novità e di provare tutto ciò che è nuovo. Ama Internet, la musica e il cinema di qualità.
Questa voce è stata pubblicata in Notizie dalla Concorrenza. Contrassegna il permalink.

6 risposte a Tutti sulle preferenziali: avanti c’è posto!

  1. Marco (moderatore) scrive:

    Bella pensata quella di ATM: auto in condivisione nelle corsie preferenziali! Ma questi qui da dove saltano fuori, saranno mica le nuove sfornate della Bocconi per caso?
    Siamo messi proprio bene.

  2. Katamashi scrive:

    Di questo passo, le corsie normali saranno quelle più libere. Non è vero che spesso usciamo dalle preferenziali per essere più veloci?

  3. Stefano Magatti scrive:

    Bhe ,di notte davanti la Triennale per fare prima la corsia preferenziale è assolutamente da evitare

  4. Vitttorio scrive:

    Lo dico a Taxi story ma andrebbe girata ai rappresentanti sindacali…..Non sarebbe il caso di provare una forma di protesta opportunamente annunciata del tipo: il giorno xxx i taxisti elimineranno dai loro itinerari le preferenziali ( che sono ormai preferibilmente di tutti) il giorno yyy diserterannno questa o quella postazione di carico perchè inadeguata…( vedi stazione) Vogliamo fare qualcosa? Che ne dite? Magari qualche rappresentante ogni tanto passa da Taxistory.

  5. Leonardo scrive:

    Caro Vittorio, loro ci passano spesso da TaxiStory, lo sappiamo con sicurezza. L’importanza è che raccolgano i vari messaggi che la categoria lancia e si facciano interpreti del malcontento dilagante. Sulle forme di protesta che proponi, sappi che senza un coordinamento non si riesce a fare nulla. L’iniziativa privata sarebbe destinata a fallire.

  6. Silvia scrive:

    Colleghi sono d’accordo sul mobilitarsi ma se speriamo che i cosidetti rappresentanti della categoria diano voce alle ns reali contestazioni e necessita possiamo anche andare tutti a casa e di questo passo non manca molto

I commenti sono chiusi.